Marco Pannella. Le sue battaglie a un anno dalla scomparsa Il leader indiscusso dei Radicali ha cambiato l'Italia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

19-05-2017

Marco Pannella. Le sue battaglie a un anno dalla scomparsa

Il leader indiscusso dei Radicali ha cambiato l'Italia


Responsive image

Unico nel suo genere. Ribelle. Leader indiscusso. Capace di unire tutti sotto un unico partito. In due parole: Marco Pannella. Un anno fa il leader del Partito Radicale se ne andava. Aveva 86 anni, e silenzioso ci lasciava, per chissà quale altra vita. È difficile ricordare quest’uomo, troppe cose ha fatto nella sua lunga esistenza terrena, tante vittorie ha festeggiato e tante sconfitte ha dovuto mandare giù. Infinite battaglie. E tutti, interessati alla politica o no, lo hanno sentito parlare almeno una volta. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella oggi, durante la cerimonia in sua memoria, lo ha ricordato come un «interlocutore scomodo, ma coscienza critica del Paese».

 

A Montecitorio è la sua giornata, a ricordarlo ci sono anche Emma Bonino e il presidente emerito Giorgio Napolitano. Assieme ai due grandi amici di Pannella, c’è il segretario del Partito Radicale, Riccardo Magi. «Era inevitabile che finisse così. Solo la sua leadership sapeva tenere unita la nostra comunità»: con queste parole il segretario radicale ha sottolineato le due cerimonie che lo ricordano, una alla Camera dei Deputati con i “veri” radicali, e una all’Istituto per la storia del Risorgimento, sempre a Roma, organizzata dal Partito Radicale Transnazionale, guidato ora da Rita Bernardini e Maurizio Turco. Dopo l’“uscita” di Pannella il partito non è più stato lo stesso. Egli era l’unico che sapeva tenere unito un gruppo del genere, una guida senza rivali, stimato e ammirato da tutti.

 

Le sue battaglie hanno fatto scalpore, e ancora adesso se ne parla, sia dentro che fuori i palazzi della politica. La legge sul divorzio, ad esempio – tornata nelle prime pagine dopo l’introduzione della procedura più breve – per la quale Pannella con il suo partito si è battuto nel 1970, in Parlamento. Nel 1974, in occasione del referendum abrogativo, è sceso anche in piazza a sostegno del No, che alla fine ha vinto.  Altra battaglia che forse vedrà la sua fine riguarda l’eutanasia, per la quale si sta lavorando a una legge sul testamento biologico. Così come per la liberalizzazione delle droghe leggere, in cui una proposta è al vaglio dei parlamentari. A Pannella si devono tante vittorie e tante discussioni. Cattolico, ma il più laico e anti-clericale leader italiano mai esistito. Ha inventato una metafora: «dare corpo». Metterci la faccia. Andare a visitare le carceri, apparire in televisione con un pacchetto di hashish, preparare una canna durante un comizio in piazza, davanti a un pubblico esterrefatto. E, ovviamente, digiunare. I suoi scioperi della fame come protesta contro la mancanza di una legge sul fine vita e la condizione dei carcerati hanno portato i politici a discutere di questi temi.
Pannella non è più in tribuna al Senato a protestare, non è più ai comizi con in mano della marjuana, ma il suo progetto va avanti. La sua eredità va a tutti i militanti radicali. E forse anche un po’ più in là. 

di Alessandro Bovo

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Pannella, nel giorno dell'ultimo saluto: 'A subito Marco'
La cerimonia laica si è svolta a Roma presso piazza Navona; è intervenuta Emma Bonino

CRONACA | 21-05-2016

Responsive image

Addio signor Hood, Marco Pannella se ne va
Il leader radicale si spegne a 86 anni, muore un pezzo del Novecento italiano

POLITICA | 19-05-2016

Responsive image


ESTERI

Responsive image

Francia, auto investe militari alle porte di Parigi. Possibile attacco terroristico

I militari dell’antiterrorismo stavano uscendo dalla loro caserma quando una Bmw è...

CRONACA

Responsive image

Prostituzione minorile. Giro gestito da donna 60enne: clienti obbligati a fare sesso prima con lei

La sfruttatrice utilizzava i social network per procacciarsi i clienti

CULTURA

Responsive image

Zoomarine: mamma Penelope dà alla luce 4 tartarughe giganti

Possono arrivare a pesare 100 kg. Nuova nidiata dovrebbe schiudersi nei prossimi giorni



SALUTE

Responsive image

Morbillo in Italia: è epidemia. +370% di casi rispetto all’anno scorso

La bambina morta al Bambino Gesù il 28 giugno era affetta dal virus del morbillo:...

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Trombe d'aria in Italia: sono in aumento? Cosa fare per proteggersi

Ieri paura a Ostia per un vortice di vento che ha causato 10 feriti


Responsive image

SPORT

Responsive image

Antonio Cassano, quando il genio incontra la sregolatezza

Fantantonio ci ripensa di nuovo: lascia il Verona, ma non il calcio giocato


Responsive image