Domenico morto in gita: da solo al momento della caduta Altro importante dettaglio sulla tragica vicenda. Eppure ancora molti i dubbi sulla morte dello studente padovano - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

18-06-2015

Domenico morto in gita: da solo al momento della caduta

Altro importante dettaglio sulla tragica vicenda. Eppure ancora molti i dubbi sulla morte dello studente padovano


Responsive image

Domenico Maurantonio era solo quando precipitò dal quinto piano dell’Hotel Leonardo Da Vinci dove la sua classa alloggiava durante una visita ad Expo 2015. A stabilire il fondamentale dettaglio sono stati i pm Claudio Gittardi e Giancarla Serafini e il procuratore aggiunto di Milano Alberto Nobili che stanno indagando sulla vicenda. Le analisi del sangue del giovane, precipitato la notte tra sabato 9 e domenica 10 maggio, avevano già confermato due importanti dettagli: Domenico, non solo non ha assunto droghe, ma non ha neanche preso del lassativo.

La tragica scomparsa del diciannovenne di Padova ha infatti fin da subito attivato gli uomini della Procura di Milano, insospettiti da una caduta difficile da interpretare. Per questa ragione, per molte settimane si è pensato ad uno scherzo finito male, probabilmente a del lassativo che avrebbe spinto Domenico a liberarsi dalla finestra. Le ultime indagini però rivelerebbero invece la totale solitudine dello studente al momento della caduta. A confermare tale tesi sarebbero state le ricerche  incociate dei pm sui messaggi WhatsApp dei compagni di classe di Domenico. Proprio il famoso programma di messaggistica istantanea aveva aiutato a confermare agli inquirenti l’orario del decesso dello studente, che fino alle 5:30 aveva scambiato WhatsApp con i suoi amici. Per questa ragione la caduta a “a piombo”, cioè rasente il muro dell’albergo, di Domenico sarebbe avvenuta tra le 5:30 e le 7:00 di quel tragico 10 maggio 2015.

Il giovane ragazzo morto in gita sarebbe stato da solo nel corridoio del quinto piano dell’Hotel Leonardo Da Vinci prima di cadere, anche perché nessun ospite dell’albergo ha raccontato di aver sentito rumore o schiamazzi a quell’ora. Domenico Maurantonio, dunque, sarebbe precipitato a causa dell’ebrezza, ma senza alcuna ragione logica, almeno secondo le ultime indagini.

Resta infatti da chiarire tre punti fondamentali della vicenda, che hanno fatto pensare alla presenza di altre persone: il livido sul braccio del ragazzo, del quale nessuno conosce la provenienza. I compagni di classe di Domenico non ricordano l’ecchimosi dell’amico prima del tragico incidente. Altro punto importante è la ragione che spinse lo studente padovano a spogliarsi, dato che il suo cadavere è stato trovato senza i pantaloni. Ultima questione, non meno importante, riguarda il rinvenimento di feci nel corridoio dove è presente la finestra da cui Domenico è caduto: il ragazzo si sarebbe sentito male prima di precipitare, al punto da defecare per terra, senza tentare di arrivare in bagno.

Una vicenda ancora intricata e complicata, sulla quale restano molti dubbi. La solitudine di Domenico Maurantonio durante il tragico incidente rasserena e ferisce allo stesso tempo; da una parte abbiamo la certezza che nessun 19enne abbia avuto il coraggio di assistere alla morte di un compagno e tornare poi a dormire, ma, dall’altra parte, sappiamo che lo studente padovano è precipitato da solo, senza qualcuno a cui appigliarsi. 

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Studente morto in gita all'Expo: Domenico Maurantonio è stato ucciso?
Una nuova perizia riaccende i dubbi sul decesso del ragazzo precipitato dalla finestra dell'hotel

CRONACA | 15-06-2016

Responsive image

Domenico morto in gita: appurata l’assenza di droghe nel sangue
Gli accertamenti genetici e tossicologici portano a nuove rivelazioni

CRONACA | 05-06-2015

Responsive image

Domenico morto in gita: nel sangue nessun lassativo
I risultati delle analisi ematiche: niente lassativo e poco alcol. La vicenda tra indiscrezioni e verità

CRONACA | 22-05-2015

Responsive image

Milano, la morte di Domenico in gita: questi i dubbi
Stamattina i funerali di Domenico, mentre alcune indiscrezioni non confermate trapelano sulle indagini

CRONACA | 15-05-2015

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia