Tenere i segreti fa male alla salute Lo dice una ricerca della Columbus University - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

27-05-2017

Tenere i segreti fa male alla salute

Lo dice una ricerca della Columbus University


Responsive image

«Ogni uomo ha dei ricordi che racconterebbe solo agli amici. Ha anche cose nella mente che non rivelerebbe neanche agli amici, ma solo a se stesso, e in segreto. Ma ci sono altre cose che un uomo ha paura di rivelare persino a se stesso, e ogni uomo perbene ha un certo numero di cose del genere accantonate nella mente». Questa frase, tratta dal romanzo Memorie dal  sottosuolo di Fedor Dostoevskij, sembra legarsi perfettamente alla ricerca effettuata dalla Columbia University di New York che ha preso in esame dieci diversi studi rivelando che i segreti fanno male alla salute.

 

Il 95% delle persone ha dei segreti e, in media, non ne rivelano ben 13 alla volta. Cinque di questi riguardano qualcosa di inconfessabile ed è per questo che non ne abbiamo mai parlato a nessuno. È il caso di fantasie sessuali o romantiche su una persona che non è il nostro partner, delle questioni finanziarie o familiari, delle nostre ambizioni e della scarsa considerazione che abbiamo di noi stessi. In fondo alla classifica appare persino l’avere avuto un aborto. Segreto che, a quanto pare, viene difficilmente confessato.

 

Secondo i ricercatori, l’abitudine di tenersi tutto per sé aumenta i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress. Questo può portare a problemi intestinali e metabolici, a pressione alta, a invecchiamento della pelle e a un sistema immunitario debole. A provocare questo, però, non è tanto nascondere i segreti, ma pensarci di continuo. D’altronde, chi più della tormentata dottoressa Meredith Grey, protagonista di Grey’s Anatomy può saperlo. Al pari del noto scrittore russo, la beniamina della nota serie tv dice: «Il problema dei segreti è che nel momento in cui pensi di controllarli, non li controlli». Viene da chiedersi quale sarebbe oggi il pensiero di Dostoevskij su tutto ciò. Ma anche questo è un segreto.

 

di Gianpiero Farina

 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia