Sport all'aria aperta: una miniera di salute Tutti i benefici delle attività fisiche all'aperto - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

06-06-2017

Sport all'aria aperta: una miniera di salute

Tutti i benefici delle attività fisiche all'aperto


Responsive image

Mens sana in corpore sano (mente sana, in un corpo sano), recita un proverbio latino. Come dare torto a questo antico adagio, sposato dagli sportivi ma anche da coloro che non vantano un fisico atletico? L’aria aperta, di per sé, giova all’organismo: migliora l’ossigenazione, riduce i livelli di stress e rilassa la mente. I vantaggi delle attività fisiche praticate all’aperto sono, dunque, potenziati. Tra i benefici principali, vi è l’effetto positivo della luce solare, che serve a “fare il pieno” di vitamina D, indispensabile per rinvigorire il sistema immunitario.

 

Camminata a passo sostenuto, corsa, passeggiata in bicicletta, tennis, golf, nuoto, trekking ed equitazione sono gli sport all’aria aperta più praticati e uniscono i benefici relativi al corpo, quali il miglioramento della circolazione sanguigna, lo sviluppo di determinate fasce muscolari e il potenziamento dell’attività polmonare, ai vantaggi concernenti la sfera mentale e psicologica. Secondo uno studio del 2008 pubblicato sulla rivista Psychological Science, lo sport a contatto con la natura favorirebbe il livello di attenzione, mentre un gruppo di ricercatori dell’Università dello Utah sostiene che l’attività fisica, immersi nella natura, potenzierebbe la creatività. Una ricerca scientifica giapponese rivela che praticare attività fisica all’aria aperta riduce i livelli di stress e contribuisce a tenere lontana la depressione.

 

Anche l’aspetto olfattivo ha la sua importanza: gli odori sprigionati dagli alberi, dalle piante, dalla terra, dagli animali, dai corsi d’acqua favoriscono l’elaborazione delle emozioni e fanno sentire in pace con sé stessi. In particolare, praticare sport nei pressi di laghi, fiumi, torrenti, stagni e mare stimola le endorfine. L’ideale sarebbe immergersi nell’acqua per liberarsi delle tossine e fare un pieno di energia. Inoltre, pare che l’attività fisica praticata in un ambiente rurale abbia un effetto positivo sulla convalescenza. Una buona camminata per ascoltare il silenzio, o le voci dei piccoli animali e dei corsi d’acqua, il fruscio dei rami e delle foglie regala un angolo di paradiso, con effetti positivi a 360 gradi sul corpo e sulla mente. Se poi, come sostiene Barbara d’Urso nel suo blog Onda d’Urso, anche «raccogliere funghi, asparagi o cicoria» può essere considerata un’attività fisica, massaie, agricoltori e tutti coloro che hanno il pollice verde saranno certamente avvantaggiati.

di Carla Maria Casula

 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia