Cos'è la Formula E, l'evento che arriva a Roma nel 2018 Virginia Raggi: 'Si torna in pista' - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

20-06-2017

Cos'è la Formula E, l'evento che arriva a Roma nel 2018

Virginia Raggi: 'Si torna in pista'


Responsive image

La Formula 1 resta e probabilmente resterà per sempre un sogno, ma Roma può quantomeno consolarsi con la Formula E. Sabato 14 aprile 2018 infatti, nel circuito cittadino dell’Eur, arriveranno i bolidi elettrici che già sfrecciano in tantissime metropoli. «Roma torna in pista. Nel 2018 saremo protagonisti con la Formula E all’Eur. Futuro significa mobilità sostenibile, innovazione e rispetto dell’ambiente»: questo il tweet della sindaca Virginia Raggi per annunciare l’evento. A dare maggiori spiegazioni è Daniele Frongia, assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi. Queste le sue parole, riportate dal sito del Comune di Roma: «La Formula E rappresenta un'occasione per consolidare l’immagine della Capitale nel contesto sportivo internazionale e testimoniare l'attenzione di questa amministrazione alla promozione della mobilità sostenibile e della tutela dell'ambiente. Un’opportunità che porterà un indotto economico importante. Il percorso? Sarà sotto i 3 km e sarà possibile godere della manifestazione e attraversare la strada grazie ai ponti mobili che saranno disposti lungo il tracciato. Gli allestimenti dureranno qualche giorno. Gli organizzatori effettueranno a Roma investimenti significativi in termini di infrastrutture, come nuove colonnine di ricarica elettrica, postazioni di bike-sharing e car-sharing e wi-fi libero».

 

Audi, Renault, Ds-Citroen e Jaguar: sono questi soltanto alcuni dei colossi delle quattro ruote che partecipano al campionato mondiale di Formula E. Si parla anche di un possibile ingresso della Ferrari, come già annunciato dal presidente della scuderia di Maranello Sergio Marchionne. Il Mondiale è nato nel 2014 su idea di Jean Todt, presidente della Fia. La più grande particolarità della Formula E è che tutti i team gareggiano con lo stesso telaio e la stessa batteria. Si parte tutti dallo stesso livello quindi, e a contare sono soprattutto le capacità del pilota. Una delle tante peculiarità di questa categoria è il cosiddetto fan boost, attraverso cui, votando su Internet, i tifosi possono garantire un surplus di potenza ai loro piloti preferiti: in base alle preferenze, cioè, la direzione di gara concede un aumento di potenza al pilota favorito.

 

Quella del 2017/2018 sarà la settima prova del campionato di Formula E, che toccherà città come Hong Kong, Marrakech, Santiago del Cile, Città del Messico, San Paolo, Parigi, New York e Montreal. «Arrivare a Roma è un sogno che diventa realtà. Un sogno che è iniziato quattro anni fa – ha commentato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Aci e membro del Consiglio Mondiale dello Sport, del Senato e dell'Euroboard Fia, al margine della presentazione del calendario – e che proietta la Capitale nel ristretto gruppo delle grandi città mondiali che ospitano, all'interno dei loro magnifici centri cittadini, i gran premi di Formula E». Roma è pronta a sentir risuonare il rombo dei motori elettrici?

di Gianpiero Farina

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma, E-Prix: l'amministrazione si attiva per evitare che il Gran Premio sia 'una buca' nell'acqua
I guidatori delle vetture dovranno destreggiarsi anche tra i disastri del manto stradale della Capitale

CRONACA | 21-03-2018

Responsive image

Roma si prepara alla Formula E-Prix 2018. Raggi: 'Evento che porterà benefici concreti'
La tappa nella Capitale si terrà il 14 aprile 2018

CRONACA | 21-10-2017

Responsive image

Roma, Raggi riscatta il 'no' alle Olimpiadi: sì al Gran premio di Formula E
La sindaca rilancia il progetto di un E-Prix all'Eur

POLITICA | 12-11-2016



CULTURA

Responsive image

Roma: arriva il salone dedicato ai corsi di lingua: Language Expo

Fiera specializzata in viaggi studio all’estero



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia


Responsive image