Charlie Gard, l'Ospedale Bambino Gesù pronto ad accoglierlo Il bambino affetto dalla sindrome da deperimento mitocondriale forse trasferito nella struttura romana - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

03-07-2017

Charlie Gard, l'Ospedale Bambino Gesù pronto ad accoglierlo

Il bambino affetto dalla sindrome da deperimento mitocondriale forse trasferito nella struttura romana


Responsive image

Sta facendo molto discutere, dividendo l’opinione pubblica britannica e non, il caso Charlie Gard, il bambino inglese di 10 mesi affetto dalla sindrome da deperimento mitocondriale. Il punto esclamativo della vicenda viene messo dai giudici del tribunale di Londra: verrà staccata la spina ai macchinari che lo tengono in vita. L’atto finale di questa drammatica storia, inizialmente previsto per venerdì 30 giugno, è stato posticipato per consentire ai genitori di trascorrere ancora qualche attimo in compagnia del figlio. Oggi l'ospedale Bambino Gesù di Roma, che dipende dal Vaticano, ha chiesto che il piccolo sia trasferito lì da Londra. Succede a pochi giorni dall’appello di Papa Bergoglio che ha ribadito la propria posizione in merito, ossia di lasciare la decisione ai genitori.

 

È di oggi, lunedì 3 luglio, la notizia secondo cui la presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Mariella Enoc, avrebbe chiesto informazioni dettagliate sulle condizioni del piccolo, avanzando la proposta di un trasferimento presso la struttura romana. La presidente ha poi espresso tutta la sua vicinanza alla famiglia, unendosi all’appello del Pontefice e del presidente Usa Donald Trump che sul suo profilo Twitter dichiara: «Se possiamo aiutare il piccolo Charlie Gard, come i nostri amici in Gran Bretagna e il Papa, saremmo felici di farlo» .

 

Citando le parole del Santo Padre, la Enoc ha fatto leva (al momento della richiesta al Great Ormond Street Hospital di Londra, dove Charlie è ricoverato) su quella che è la missione del Bambino Gesù, ovvero difendere la vita umana soprattutto quando è ferita. Si tratta di un caso disperato, l’irreversibilità della malattia è già stata certificata più volte in questi mesi. 

 

di Stefano Ferrera

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Charlie Gard, negato il trasferimento al Bambino Gesù
A darne notizia, il ministro degli Esteri inglese Johnson: ‘Motivi legali’

ESTERI | 05-07-2017

Responsive image

Sindrome da deperimento mitocondriale: la malattia di Charlie Gard
E' una patologia rara: solo 16 i casi registrati nel mondo

SALUTE | 30-06-2017

Responsive image

L'ultimo giorno di Charlie Gard: una storia strumentalizzata dalla politica britannica
Dopo l'accanimento terapeutico sul bambino di 10 mesi, la soluzione alla malattia, per medici e giudici, è staccare la spina

ESTERI | 30-06-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia