E-commerce: quali sono i siti più sicuri per l’acquisto online? Più del 50% dei siti e-commerce non rispetterebbe le norme europee di tutela dei consumatori - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SCIENZE E TECNOLOGIA

 

11-07-2017

E-commerce: quali sono i siti più sicuri per l’acquisto online?

Più del 50% dei siti e-commerce non rispetterebbe le norme europee di tutela dei consumatori


Responsive image

Un sondaggio condotto su scala europea ha rintracciato la percentuale di siti e-commerce che violano le norme europee a tutela dei consumatori, dimostrando che il settore dei viaggi è il primo per il numero dei siti irregolari. Il 69% delle agenzie di viaggio online non sarebbe in regola con le norme europee e 552 siti sarebbero indagati. I settori di vendita sono stati selezionati in base al numero delle segnalazioni degli utenti alle autorità europee, per lo più riguardanti siti per la vendita di biglietti aerei, di viaggi e per lo shopping di prodotti elettronici, soprattutto di cellulari. Le truffe denunciate dai cittadini europei riguardano per lo più la descrizione falsa dei prodotti e le app che insieme all’acquisto del prodotto desiderato fanno sottoscrivere, inconsapevolmente,  abbonamenti di vario tipo. Praticamente assenti risultano essere le segnalazioni riguardo l’e-commerce del settore abbigliamento e di quello dei libri, e-book compresi, che risultano essere i più sicuri (Truenumbers).

 

Gli italiani negli ultimi anni acquistano sempre di più online, ma non solo per spendere meno: il 99% apprezza l’acquisto online perché unisce risparmio e qualità. Per 2 italiani su 3, comprare su internet non è solo conveniente ma “cool”: lo svela un’indagine condotta da Doxa per Groupon. I vantaggi riconosciuti sono il fatto di non avere vincoli di orario, il risparmio di tempo e di denaro (che gli italiani calcolano intorno al 35% rispetto ai prezzi di listino) e anche l’aspetto “elitario”, ovvero arrivare prima degli altri a comprare prodotti esclusivi, senza l’incombenza delle file nei negozi. La ricerca stima inoltre che il 55% del budget degli italiani è destinato all’acquisto di “esperienze” : viaggi, cene, eventi e relax.

 

È proprio di questi giorni la notizia della chiusura di uno dei siti più frequentati dagli appassionati di elettronica: Gli Stockisti. Il sito svendeva a prezzi super-convenienti smartphone, televisori, computer e altra merce elettronica, facendo concorrenza a colossi della vendita online come Amazon. Il segreto della sua convenienza a quanto pare non era nella compra-vendita “in stock”, ma nell’evasione dell’Iva. La Polizia Postale ha oscurato il sito, che aveva un volume di affari di oltre 250 milioni; un’amara sorpresa per chi era in attesa di un ordine.

 

Secondo varie fonti ( Ridble.com/ Forextrading.it), questi sono alcuni tra i siti per gli acquisti online più sicuri e affidabili:

1-      Amazon, il colosso dell’e-commerce. Offerte vantaggiose e un range di prodotti in vendita vastissimo (elettronica, abbigliamento, arredamento etc.) . Il più competitivo per il rapporto qualità/prezzo, permette di monitorare attentamente il proprio ordine e di evitare il rischio truffa, grazie ai numerosi feedback consultabili.

2-      eBAY, un sito storico e ormai garanzia di sicurezza. A differenza di Amazon non vende direttamente al consumatore, ma ospita diversi rivenditori, su cui opera un particolare controllo e dei quali offre molte recensioni.

3-      ePRICE, più recente degli altri, mette a disposizione rivenditori che offrono per lo più prodotti tecnologici, ma vi è anche una sezione di articoli sportivi, per la casa e per la cura della persona. È uno dei pochi ad avere dei punti pick&pay, degli spazi fisici per ritirare il proprio pacco senza spese di spedizione. 

4-      AliExpress, parte del gruppo Alibaba; mette in comunicazione con rivenditori da tutto l’oriente. Vanno considerati in questo casi i controlli delle autorità doganali e i relativi dazi applicati che potrebbero rallentare la consegna della merce e gonfiarne il prezzo.

5-      Monclick, un e-commerce italiano considerato sicuro e affidabile, dal quale è possibile comprare smartphone, elettrodomestici, dispositivi per fotografia, videogiochi, prodotti per ufficio e altro.  Lo staff del sito assiste il cliente dal momento dell’ordine fino alla consegna. 

di Sara Iacono

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Il bel design è online, non solo Salone del Mobile
Cresce il commercio on line dedicato agli arredi. La scelta tra le grandi marche del design comodamente da casa

CULTURA | 18-04-2016

Responsive image

Acquisti online per le feste: il crollo di Babbo Natale e la vittoria dei corrieri
L'e-commerce in Italia sta crescendo: sempre più persone preferiscono acquistare online piuttosto che nei negozi tradizionali. La ricerca di Netcomm parla di 9 milioni italiani

CRONACA | 30-12-2015

Responsive image


POLITICA

Responsive image

Emergenza idrica, ministro dell’Ambiente: «A Roma spreco inaccettabile»

Infrastrutture idriche 'colabrodo' e la preoccupante situazione del lago di Bracciano: il...

ESTERI

Responsive image

Barcellona, 54 feriti in stazione

Un treno proveniente da Terragona si è schiantato contro la banchina

CRONACA

Responsive image

Roma, metro A chiusa per lavori. I residenti: «In questa città non si può fare più nulla»

Emergenza idrica, divieto di consumare bevande alcoliche e, in ultimo, chiusura della...

CULTURA

Responsive image

Milano Marittima: un'estate da turismo?

La location ideale dove protagonisti sono tutti, vip e non vip



SALUTE

Responsive image

Morbillo in Italia: è epidemia. +370% di casi rispetto all’anno scorso

La bambina morta al Bambino Gesù il 28 giugno era affetta dal virus del morbillo:...

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Trombe d'aria in Italia: sono in aumento? Cosa fare per proteggersi

Ieri paura a Ostia per un vortice di vento che ha causato 10 feriti


Responsive image

SPORT

Responsive image

Antonio Cassano, quando il genio incontra la sregolatezza

Fantantonio ci ripensa di nuovo: lascia il Verona, ma non il calcio giocato

MUNICIPIO DEL MARE

Questa sarebbe la soluzione secondo il prefetto Vulpiani


Responsive image