Compromesso sui vaccini: un decreto rigido ma indulgente Estese le vaccinazioni a operatori sanitari e scolastici. Ridotte le sanzioni per chi non vaccina - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

11-07-2017

Compromesso sui vaccini: un decreto rigido ma indulgente

Estese le vaccinazioni a operatori sanitari e scolastici. Ridotte le sanzioni per chi non vaccina


Responsive image

È arrivato questa notte il via libera dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato al decreto vaccini su cui il governo ha autorizzato la fiducia. Nella giornata di oggi, martedì 11 luglio, è previsto l’approdo del provvedimento in aula a Palazzo Madama. Nel corso della riunione notturna si è registrata l’approvazione, tra gli altri, dell’emendamento che include l’istituzione dell’Anagrafe Vaccinale Nazionale, atto a registrare il percorso vaccinale degli italiani. Vaccinazioni obbligatorie anche per operatori sanitari, sociosanitari e scolastici. Questo il contenuto di un altro emendamento approvato nella notte, ancora in attesa di conferma da parte della Commissione Bilancio, prevista in giornata prima della seduta odierna.

 

Queste le principali novità del testo che mira a rendere obbligatorie le vaccinazioni, pena il divieto di iscrizione a scuola. In commissione al Senato, nel decreto sono stati inoltre ridotti i vaccini obbligatori da 12 a 10. Confermati i vaccini per le seguenti patologie: polio, difterite, tetano, epatite B, pertosse, emofilia B, parotite, morbillo, rosolia e varicella. Escluse dall’obbligo dunque le vaccinazioni anti-meningococco B e C, che rientrano però tra quelle consigliate dalle Asl, insieme all’anti-pneumococco e all’anti-rotavirus.  È poi stato approvato, su richiesta di Forza Italia, un emendamento che prevede la somministrazione in farmacia, da parte dei medici, dei vaccini pediatrici.

 

Un’ulteriore novità riguarda i genitori: verranno infatti ridotte le sanzioni per coloro che si rifiutano di vaccinare i propri figli seppur sensibilizzati dalle Asl a cambiare posizione. La sanzione amministrativa passa da un massimo di 7.500 euro, come previsto dal decreto originario, a un massimo di 3.500 euro. La soglia minima, pari a 500 euro, rimane invece invariata. Scongiurato inoltre il rischio di perdita della patria potestà. Stando a quanto concordato nella seduta di questa notte, non si possono non registrare alcune incongruenze. Dalla linea decisa con cui si è imposto l’obbligo delle vaccinazioni con conseguente esclusione dalla scuola dell’obbligo in caso di mancata somministrazione, alla linea più soft adottata nei confronti delle famiglie che decidono di non vaccinare i propri figli. Un modus operandi ambiguo, che resiste tra la necessità di tutelare la propria salute e quella dei bambini e la volontà di preservare il libero arbitrio dei cittadini. Un compromesso ossimorico: al tempo stesso rigido ma indulgente, dottrinale ma tollerante.

di Stefano Ferrera

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Raggi vs Lorenzin: è guerra per i vaccini. In campagna elettorale senza esclusione di colpi
Lorenzin: 'Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini'. Raggi: 'l’Anci condivide la nostra mozione'

POLITICA | 03-02-2018

Responsive image

Vaccinazioni e scuola: Virginia Raggi scrive alle famiglie
In una lettera disponibile sul sito del Comune capitolino, Raggi riassume i passaggi da eseguire per mettersi in regola con la legge sull'obbligo di vaccinazione

POLITICA | 06-09-2017

Responsive image

Vaccini, quali sono i nuovi obbligatori per entrare a scuola
Se ne aggiungono 8 ai vecchi 4

SALUTE | 20-05-2017

Responsive image

Vaccini, tra gratuità e obbligatorietà
Il confronto a distanza tra Alessandro Di Battista e il ministro della Salute riaccende la discussione

POLITICA | 12-05-2017

Responsive image

Responsive image

Vaccini, New York Times vs M5s. Grillo: «Ci vorrebbe un vaccino contro le cazzate dei giornalisti»
il Nyt accusa: «Il movimento populista ha fatto attivamente campagna anti vaccini, collegando vaccinazioni e autismo»

POLITICA | 03-05-2017

Responsive image

Report e vaccini. Se questa è un'inchiesta
Il programma di RaiTre è a rischio chiusura dopo la messa in onda di un servizio giornalistico che, secondo il ministro della Salute Lorenzin, avrebbe creato 'grave disinformazione'. Che errori sono stati commessi?

CRONACA | 19-04-2017




POLITICA

Responsive image

Governo o non Governo, questo è il problema: secondo tentativo per la Casellati

Proseguono le consultazioni. Entro venerdì la Presidente del Senato dovrà...

ESTERI

Responsive image

Cosa succede in Medio Oriente? Caos e guerre: il mondo resta a guardare.

Ci siamo chiesti a cosa è dovuto questo silenzio.

CRONACA

Responsive image

Questione Siria, la posizione dell'Italia: 'a fianco degli alleati, ma non coinvolta direttamente'

Anche il nostro paese si schiera contro l’attacco chimico in Siria

CULTURA

Responsive image

Quei prepotenti del Mep che tappezzano i muri di poesie

A noi è capitato di trovarli a Siena, ma i poeti urbani sono dappertutto



SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Europa League. Follia Lazio: in sei minuti gettata via la semifinale

I biancocelesti crollano contro il modesto Salisburgo. Ora arriva il derby per provare a...

MUNICIPIO DEL MARE

Fuori dal Tribunale associazioni e sindacati fanno sentire la loro vicinanza alla giornalista di Repubblica


Responsive image