Il Centro Italia trema ancora: scossa di magnitudo 4.2 nella notte Epicentro tra le province di Rieti, L’Aquila e Teramo - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

22-07-2017

Il Centro Italia trema ancora: scossa di magnitudo 4.2 nella notte

Epicentro tra le province di Rieti, L’Aquila e Teramo


Responsive image

Ancora una scossa di terremoto fa tremare il Centro Italia. Dopo il violento sisma  dello scorso agosto, che ha causato centinaia di morti e di feriti e distrutto interi paesi, come Amatrice, Accumoli e Arquata, una scossa di magnitudo 4.2 della scala Richter ha colpito la zona compresa tra Lazio e Abruzzo. Succede questa notte intorno alle ore 4:13. Secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l’epicentro è stato a 3 km da Campotosto (L’Aquila), 8 km da Amatrice (Rieti) e 12 km da Crognaleto (Teramo). L’ipocentro invece è stato a 14 km di profondità.

 

«La scossa si è sentita abbastanza, anche se siamo abituati a sentirne di più forti– ha dichiarato Gaetana D’Alessio, vicesindaco di Campotosto – . Nessuno è sceso in strada ma ormai qui a Campotosto e, nella frazione di Mascioni, siamo pochi. Siamo soli, la gente non viene più, ha paura, le scosse continuano e questa non è una bella situazione. Abbiamo notato un netto cambiamento di temperatura: ieri sera faceva caldo, ma stamattina c'è freddo» (Adnkronos).

 

La scossa è stata avvertita chiaramente dalla popolazione, anche fino a Rieti. Come indicato dal sito dell’Ingv, lo sciame sismico è durato per circa mezz’ora: dalle ore 4:13 alle 4:45, con tre scosse di assestamento, di magnitudo compreso tra il 2 e il 3, a poca distanza l’una dall’altra. Moltissime le persone che, sui social network, hanno segnalato di essere stati svegliati dal terremoto. Al momento però, come è stato confermato anche dalla Protezione Civile, non risultano danni a cose e persone. La Sala situazione Italia del Dipartimento si è comunque subito messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di Protezione civile per mettere in atto tutte le verifiche necessarie. 

 

di Gianpiero Farina

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Terremoto del Friuli-Venezia Giulia: 42 anni fa la regione cadeva per rialzarsi più forte di prima
La ricostruzione dopo il sisma del Friuli a confronto con quella dell'Irpinia

CRONACA | 06-05-2018

Responsive image

Terremoto Marche, presidente Ingv: «Possibile che la sequenza attivata nel 2016 duri ancora un anno»
Diverse le scosse di assestamento che hanno seguito il terremoto

CRONACA | 10-04-2018

Responsive image

Terremoto dell’Irpinia: quando l’arte fa tornare a vivere
Sono passati 37 anni da quel tragico 23 novembre

CULTURA | 23-11-2017

Responsive image

Messico, la terra trema ancora. Oltre 200 morti per il terremoto di magnitudo 7.1
Succede nel giorno dell'anniversario del terremoto che nel 1985 causò almeno 5mila morti

ESTERI | 20-09-2017

Responsive image

Responsive image

Catastrofe in Messico. Dopo il terremoto allerta tsunami
Magnitudo superiore a 8. L'epicentro del sisma sarebbe al largo della costa sud occidentale del Paese

ESTERI | 08-09-2017

Responsive image

Terremoto Ischia: quando la storia non insegna
Il 28 luglio 1883 un terremoto causò più di 2mila morti sull’isola di Ischia

CRONACA | 23-08-2017

Responsive image

Terremoto di magnitudo 6.7 in Grecia. Morti sull'isola di Kos
La violenta scossa è stata avvertita su tutta la costa turca meridionale e sulle isole greche. È seguito un piccolo tsunami

ESTERI | 21-07-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia