Terremoto Ischia: quando la storia non insegna Il 28 luglio 1883 un terremoto causò più di 2mila morti sull’isola di Ischia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

23-08-2017

Terremoto Ischia: quando la storia non insegna

Il 28 luglio 1883 un terremoto causò più di 2mila morti sull’isola di Ischia


Responsive image

Quel boato tremendo che gli esperti chiamano “effetto diapason”, gli italiani l’hanno sentito e presumibilmente lo sentiranno ancora. Non è finita. A un anno da Amatrice (24 agosto 2016) le macerie aumentano. E riparte la conta dei danni. Alle 21:00 di lunedì 21 agosto un sisma di magnitudo 4 (4 la magnitudo durata, ma in un primo momento l’Ingv aveva diffuso il dato di magnitudo locale di 3.6) ha provocato due morti, 39 feriti, crolli e danni alle abitazioni nell’isola di Ischia, in provincia di Napoli. Alcune case sono crollate a Casamicciola travolgendo diverse famiglie. Due le donne morte: una colpita dai calcinacci di una chiesa, un'altra travolta dalle macerie della sua casa.

 

Al momento sono 2mila gli sfollati a Casamicciola e altri 600 a Lacco Ameno. E mentre il web, ancora una volta, diventa lo strumento per portare un aiuto reale durante una tragedia (tra piattaforme create ad hoc per le emergenze dove è possibile chiedere o offrire aiuto e il consiglio della Croce Rossa sui social) non tardano le polemiche.
 

La scossa di lunedì sera è stata infatti di intensità relativamente bassa. «È allucinante morire per un sisma di questa entità», ha detto al Corriere Francesco Peduto, presidente del Consiglio nazionale dei Geologi. La storia di Ischia si inserisce in una lezione molto cara all’Italia, quella in cui “il passato non insegna mai niente”. Era il 28 luglio 1883 quando un terremoto sull’isola di Ischia causò più di 2mila morti (circa 600 erano turisti). E Casamicciola fu proprio il centro colpito. Terremoto peraltro descritto anche da Benedetto Croce nelle Memorie della mia vita. Appunti che sono stati adoprati sostituiti dal Contributo alla critica di me stesso, alla data del 10 aprile 1902: «Rinvenni a notte alta, e mi trovai sepolto fino al collo, e sul mio capo scintillavano le stelle, e vedevo intorno il terriccio giallo, e non riuscivo a raccapezzarmi su ciò che era accaduto, e mi pareva di sognare» scriveva Croce. Un terremoto così catastrofico da spingere decenni dopo Eduardo De Filippo a inserire la famosa battuta «Ccà mme pare Casamicciola!» (E che è? Pare Casamicciola!) in Natale a casa Cupiello. D’altronde questa è l’Italia dove le prevenzioni, così come le ricostruzioni (Amatrice docet), sono sempre un problema da realizzare.

Foto: Ischia.it

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Terremoto del Friuli-Venezia Giulia: 42 anni fa la regione cadeva per rialzarsi più forte di prima
La ricostruzione dopo il sisma del Friuli a confronto con quella dell'Irpinia

CRONACA | 06-05-2018

Responsive image

Terremoto Marche, presidente Ingv: «Possibile che la sequenza attivata nel 2016 duri ancora un anno»
Diverse le scosse di assestamento che hanno seguito il terremoto

CRONACA | 10-04-2018

Responsive image

Terremoto dell’Irpinia: quando l’arte fa tornare a vivere
Sono passati 37 anni da quel tragico 23 novembre

CULTURA | 23-11-2017

Responsive image

Messico, la terra trema ancora. Oltre 200 morti per il terremoto di magnitudo 7.1
Succede nel giorno dell'anniversario del terremoto che nel 1985 causò almeno 5mila morti

ESTERI | 20-09-2017

Responsive image

Responsive image

Catastrofe in Messico. Dopo il terremoto allerta tsunami
Magnitudo superiore a 8. L'epicentro del sisma sarebbe al largo della costa sud occidentale del Paese

ESTERI | 08-09-2017

Responsive image

Il Centro Italia trema ancora: scossa di magnitudo 4.2 nella notte
Epicentro tra le province di Rieti, L’Aquila e Teramo

CRONACA | 22-07-2017

Responsive image

Terremoto di magnitudo 6.7 in Grecia. Morti sull'isola di Kos
La violenta scossa è stata avvertita su tutta la costa turca meridionale e sulle isole greche. È seguito un piccolo tsunami

ESTERI | 21-07-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia