Esplosione a Londra: Scotland Yard conferma: «è terrorismo» 20 persone sono rimaste ustionate - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

15-09-2017

Esplosione a Londra: Scotland Yard conferma: «è terrorismo»

20 persone sono rimaste ustionate


Responsive image

Quanto avvenuto stamattina a Londra «è terrorismo». L’annuncio arriva direttamente da Scotland Yard in un comunicato ufficiale diramato dopo le prime ore di dovuta cautela. Londra è stata di nuovo ferita da un atto terroristico questa mattina verso le 8:20 (ora locale), le 9:20 ora italiana, all’altezza della fermata metro di Parsons Green. L’esplosione è stata causata da un ordigno artigianale; secondo il Daily Mail gli artificieri starebbero lavorando per disinnescare un secondo ordigno, notizia non confermata dalla polizia. Non è confermata neanche la fuga di un attentatore armato di coltello, anche se la polizia ha chiesto di prestare attenzione a persone e a movimenti che possono sembrare sospetti.

 

La stazione metro è stata evacuata e i 20 feriti portati in salvo. Dalle testimonianze delle persone presenti sul luogo al momento dell’esplosione, l’ordigno, esploso parzialmente, ha creato una palla di fuoco con conseguente nube di fumo che ha sbalzato le persone fuori dalle porte aperte del vagone. Molti dei feriti hanno riportato ustioni su diverse parti del corpo tra le quali il volto: «Ho visto una donna con ustioni alle gambe e al volto» ha raccontato una giornalista della Bbc, che si trovava sul posto in quel momento, all’emittente del Regno Unito. Sul posto sono presenti i medici della London Ambulance Heart, specializzati nel soccorso di persone vittime di incidenti in situazioni complesse. Inoltre elicotteri stanno sorvolando i cieli della capitale inglese, mentre 2 mezzi dei vigili del fuoco e 50 pompieri stanno provvedendo a limitare i danni sul luogo dell’esplosione, ormai completamente evacuata con corse sospese tra Earls Court e Wimbledon.

 

Dalle istituzioni arrivano i primi messaggi di vicinanza alla popolazione. Theresa May ha convocato una riunione di emergenza del Cobra, comitato di crisi del governo britannico, mentre il sindaco di Londra Sadic Khan ha rilasciato una dichiarazione alla stampa condannando «gli odiosi individui»: «Come Londra ha dimostrato più volte, non saremo mai intimiditi o sconfitti dal terrorismo».

 

Foto Ansa

di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Bomba nella metro di Londra: arrestato un 18enne a Dover
Per l’attentato a Parsons Green fermato un sospettato: innalzata l'allerta terrorismo

ESTERI | 16-09-2017

Responsive image

Terrorismo a Londra, l’Isis rivendica l’attentato. Assalitore già conosciuto agli 007 britannici
Possibilità di nuovi attentati. Arresti a Birmingham

ESTERI | 23-03-2017

Responsive image

Londra, auto sulla folla e spari fuori al Parlamento
È successo intorno alle 16.00 (ora italiana) del 22 marzo

ESTERI | 22-03-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia