Quei bravi guaglioni Il Napoli di Sarri sogna uno scudetto che attende da oltre 30 anni - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

21-09-2017

Quei bravi guaglioni

Il Napoli di Sarri sogna uno scudetto che attende da oltre 30 anni


Responsive image

Il gioco più bello d’Italia, un tridente da sogno, l’attacco migliore della serie A a volte non bastano per vincere.
Lo sa bene il Napoli, lo sa bene Maurizio Sarri, al terzo anno sulla panchina azzurra senza mai conquistare un trofeo. Quest’anno c’è tanta fiducia: la Juventus è uscita ridimensionata dalla batosta di Cardiff, sebbene non abbia mai steccato nelle prime cinque partite; l’Inter, fermata a Bologna, inizia a dare segni di debolezza emersi già nelle faticose vittorie con Crotone e Spal; il Milan è ancora alla ricerca dell’intesa migliore; la Roma ha ripreso fiducia, dopo un avvio di stagione non proprio esaltante.

 

È vero, nel calcio mai dire mai, ma quest’anno tutto lascia presagire che la lotta scudetto sarà sull’asse Torino-Napoli. Quella Napoli che attende impaziente quel tricolore, quella Napoli scaramantica, che non osa nemmeno pronunciare quella parola, quella Napoli euforica, piena di entusiasmo, quella Napoli travolgente, che non vuole smettere di sognare.
Il Napoli di quest’anno è una squadra costruita per lottare sui due fronti, italiano ed europeo: una squadra solida, compatta, unita, che esprime un calcio bello, a tratti incantevole, soprattutto grazie al maestro che siede in panchina, Maurizio Sarri.

 

Quello che partendo dal basso può dire di avercela fatta, l’uomo che nel giro di qualche anno è passato dai campi dell’Eccellenza toscana al Bernabeu in Champions League, rimanendo sempre se stesso, migliorando giorno dopo giorno. C’è tanto del tecnico toscano in questo Napoli, che ha dalla sua una rosa formata da ottimi professionisti, che hanno imparato a vestire e onorare il colore azzurro. Partendo dal capitano, Marek Hamsik, che a dire il vero sta faticando in questo inizio di stagione, ma che è ormai da un decennio l’anima candida del centrocampo partenopeo. Un altro importante uomo-spogliatoio è Pepe Reina, portiere spagnolo che ha giurato amore eterno a Napoli, rifiutando il PSG e Neymar.
E infine ci sono quei 3 lì davanti, quei 3 piccoli geni capaci di cambiare una partita nell’arco di un istante. Josè Maria Callejon, instancabile faticatore al suo quarto anno di Napoli, macina la fascia mille volte a partita e quando deve farsi trovare pronto, raramente perdona. Lorenzo Insigne, napoletano del Napoli, lo “scugnizzo” che ha realizzato il sogno di vestire la maglia della sua città, “o’ guaglion” che ha indossato la fascia di capitano, “il magnifico” che sogna lo scudetto.
Ultimo, ma non per importanza, Dries Mertens. Il vero trascinatore, l’uomo dei gol impossibili, il fiore all’occhiello del Napoli. In ogni azione, in ogni giocata, in ogni gol c’è la sua firma. E ieri sera, allo stadio Olimpico di Roma, ci ha fatto tornare indietro di 32 anni, al 25 febbraio 1985, quando al San Paolo il Napoli affrontava proprio la Lazio. In quel caso in campo giocava un tale Diego Armando Maradona, che con il suo sinistro magico eseguì un gol di rara bellezza, tracciò una traiettoria da posizione defilata, impossibile, che si infilò nell’angolo alto.
Stesso avversario, stadio diverso: Mertens ieri sera ha visto il portiere fuori dai pali e, da posizione impensabile, con il suo piede preferito ha firmato un gol di pregevole fattura, completando definitivamente la rimonta azzurra.

 

Ricordi, coincidenze e analogie: tutto fa pensare che davvero quest’anno il Napoli possa farcela: foss ca foss… la volta buona.

 

Foto di SSC Napoli

di Francesco Margiotta

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ozpetek. Tra sesso, morte e magnifiche presenze omaggio al regista turco italianizzato
Il 3 febbraio, il regista di 'Napoli Velata' compie il suo cinquantanovesimo compleanno

CULTURA | 03-02-2018

Responsive image

Serie A, Roma e Lazio impegnate in due big match
Le due squadre capitoline contro Napoli e Juventus

SPORT | 14-10-2017

Responsive image

Roma-Napoli: alta tensione per il big match in campo… e in città
Previste misure di sicurezza straordinarie per la sfida all'Olimpico di sabato sera

SPORT | 11-10-2017

Responsive image

San Gennaro fa il miracolo. Anche su Twitter
Dalla solennità dell’ampolla contenente il sangue ai commenti più o meno irriverenti dei fedeli (e non)

CULTURA | 19-09-2017

Responsive image

Responsive image

Omicidio Napoli. Trovato mutilato e murato il corpo del giovane attivista gay
Il suo assassino aveva detto di aver gettato il corpo in mare

CRONACA | 31-07-2017

Responsive image

Metropolitane italiane a confronto: la più bella, la più costosa, la peggiore
Roma, Milano, Napoli, Brescia, Torino, Catania e Genova a paragone

CRONACA | 20-07-2017




CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia