‘L’altra metà della storia’: quello che ricordiamo non è mai la verità Un film su una verità sfocata dai ricordi. In sala dal prossimo 12 ottobre - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

04-10-2017

‘L’altra metà della storia’: quello che ricordiamo non è mai la verità

Un film su una verità sfocata dai ricordi. In sala dal prossimo 12 ottobre


Responsive image

L’altra metà della storia. La vita monotona e rassicurante del pensionato Tony Webster (Jim Broadbent) è sconvolta dal ritorno improvviso del suo passato che lo costringe a dubitare delle sue certezze, faticosamente costruite negli anni. Sarah Ford (Emily Mortimer), madre del suo amore adolescenziale Veronica (Freya Mavor), gli lascia in eredità un diario appartenuto ad Adrian, migliore amico di Tony e amante della giovane, morto suicida ormai molti anni prima. Desideroso di averlo tra le mani è costretto a fare i conti con i suoi ricordi che l’età avanzata ha reso inattendibili. In questa impresa ha un ruolo fondamentale Veronica, ormai adulta, che non solo custodisce il diario, ma anche una lettera scritta da Tony ai tempi dell’università che ha determinato inaspettatamente i loro destini. La storia prende forma dal racconto che Tony condivide con la sua ex moglie Margaret (Harriet Walter) pacata e razionale, che si rivelerà però molto spesso incompleto o addirittura illusorio. S’intrecciano così il presente e il passato di Tony. Infatti, ogni personaggio è interpretato da due attori diversi, uno per la gioventù e uno per l’età adulta.

 

Lo sceneggiatore de L’altra metà della storia, Nick Payne, in un’intervista al blog Filmtv, afferma: «È la storia di formazione non di un adolescente, ma di qualcuno che ha ormai superato i sessant’anni. (…) Tutti quanti nelle nostre vite continuiamo a cambiare e a formarci in base a quello che viviamo». In formazione è anche il rapporto del protagonista con la figlia Susie (Michelle Dockery), figura che lo convincerà della necessità di cambiare atteggiamento verso la vita. La difficoltà del cammino di Tony Webster per scoprire la verità e accettarne le conseguenze è suggerita dalla lentezza con cui procede il film e la storia che rivela le sue trame nascoste un pezzo alla volta. L’altra metà della storia racconta una triste verità: la nostra vita non è quello che raccontiamo agli altri, né quello che ricordiamo. Per coglierne l’autenticità è necessario qualcosa di più complesso.

 

Diretto da Ritesh Batra, regista e sceneggiatore di origine indiana che ha attirato le attenzioni della critica con il suo film d’esordio “The Lunchbox”, L’altra metà della storia è tratto dal romanzo di Julian Barnes “Il senso della fine” dato alle stampe nel 2011.  La scelta degli attori è vincente: premio Oscar per Jim Broadbent e una candidatura per Charlotte Rampling, che interpreta Veronica Ford da adulta. Notevole è anche l’esordio di Billy Howle nelle vesti di Tony Webster adolescente. L'altra metà della storia sarà nelle sale cinematografiche italiane dal prossimo 12 ottobre.

di Francesca Splendori

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Governo o non Governo, questo è il problema: secondo tentativo per la Casellati

Proseguono le consultazioni. Entro venerdì la Presidente del Senato dovrà...

ESTERI

Responsive image

Cosa succede in Medio Oriente? Caos e guerre: il mondo resta a guardare.

Ci siamo chiesti a cosa è dovuto questo silenzio.

CRONACA

Responsive image

Nord e sud Italia: un divario incolmabile

I dati dell'Istat sulla disparità economica e sanitaria in Italia



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Europa League. Follia Lazio: in sei minuti gettata via la semifinale

I biancocelesti crollano contro il modesto Salisburgo. Ora arriva il derby per provare a...

MUNICIPIO DEL MARE

Alla conferenza stampa di questa mattina presente anche Giuliana Di Pillo


Responsive image