Ostia, con la mostra 'Shades of rainbow' l’arcobaleno splende anche senza pioggia Sfruttare i limiti di Instagram per far risaltare le abilità fotografiche - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

MUNICIPIO EVENTI

 

08-10-2017

Ostia, con la mostra 'Shades of rainbow' l’arcobaleno splende anche senza pioggia

Sfruttare i limiti di Instagram per far risaltare le abilità fotografiche


Responsive image

Ostia Lido. È stata aperta al pubblico ieri, sabato 7 ottobre, la mostra fotografica intitolata “Shades of rainbow”. L’esposizione, ospitata nella galleria fotografica EmyFoto (via Costanzo Casana 260), nasce da un progetto ideato dal giovane fotografo Giacomo Lenzi: sfruttando i limiti del social network Instagram, ha sfidato i 19 fotografi partecipanti a pubblicare sul proprio profilo, ogni settimana, una foto che avesse come tema uno dei sei colori dell’arcobaleno, con l’hashtag shades of rainbow. Il risultato è la composizione delle 114 fotografie, una sfumatura di colore lunga due metri. Sarà possibile visitare la mostra dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 20:00, fino al 7 novembre.

 

«Il mondo dell’arte oggi sta prendendo una piega molto discutibile, però se c’è qualcosa che ho imparato ad amare dell’arte, della storia dell’arte, è quello che si sta creando in questa stanza, ovvero il rapporto tra chi guarda e l’opera appesa al muro. Quindi posso dirvi che l’opera che andrete a vedere non è finita, nel senso che io sono qui per osservarvi mentre osservate l’opera e trarrò le mie conclusioni». Con queste parole Lenzi presenta “Shades of rainbow”, il progetto nato al termine di una lezione di fotografia da lui tenuta l’11 marzo, "Instagram: imparare a fotografare tra #selfie e gattini". «L'obiettivo è quello di dimostrare come sia possibile migliorare la propria abilità fotografica attraverso l'utilizzo di un social network dispersivo quale è Instagram, creando un proprio marchio riconoscibile all'interno dell'incessante flusso di immagini».

 

Ed è proprio la soggettività, lo sguardo creativo di ogni singolo fotografo che risalta agli occhi dello spettatore. I partecipanti hanno dato la propria libera interpretazione di quel concetto così astratto che è il colore. Claudia Simonetti – 20 anni, studentessa all’Accademia delle Belle Arti, collega e amica di Giacomo Lenzi – racconta che l’idea per le sue foto le è venuta una sera mentre era imbottigliata nel traffico. Ha fotografato i fari dell’auto che le stava davanti per rappresentare il colore rosso. Da lì ha iniziato a utilizzare materiali ogni volta diversi, come ad esempio della cera per il colore giallo, creando delle immagini astratte e suggestive.

 

La direzione artistica della mostra “Shades of rainbow” è a cura dell’associazione Laboratorio Fotografico, che si appoggia da due anni al centro socio-culturale Affabulazione, molto attiva nel territorio, offrendo agli appassionati di fotografia la possibilità di partecipare a dei corsi – spesso  gratuiti – e di ammirare esposizioni sempre più particolari. Il 12 ottobre alle 19:00, inoltre, si terrà la prima lezione gratuita del corso di fotografia 2017/2018, sempre presso Emyfoto, in via Costanzo Casana 260. 

 

Eleonora Savona

 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia