Hokusai arriva a Roma: la Grande Onda d'Oriente travolge la Capitale La mostra del maestro giapponese all'Ara Pacis fino al 14 gennaio - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

12-10-2017

Hokusai arriva a Roma: la Grande Onda d'Oriente travolge la Capitale

La mostra del maestro giapponese all'Ara Pacis fino al 14 gennaio


Responsive image

Si apre il 12 ottobre, al Museo dell’Ara Pacis di Roma, la mostra Hokusai. Sulle orme del maestro. Hokusai è un artista giapponese che operò tra la fine del 1700 e la prima metà del 1800 e deve la sua fama mondiale alla Grande Onda, l’opera iconica che lo ha reso noto anche in Occidente. La mostra di Roma è stata inaugurata alla presenza dell’ambasciatore del Giappone in Italia e rappresenta il culmine finale delle celebrazioni per i 150 anni di rapporti tra Italia e Giappone, per le quali si sono tenuti altri eventi anche in altre città, in particolare a Milano e a Firenze. L’opera di Hokusai è eccentrica e originale: pittore simbolo della corrente dell’Ukiyo-e (Immagini del mondo fluttuante), si dedica durante la sua lunga vita alla produzione di ritratti di beltà femminile e rappresentazioni di paesaggi su stampe silografiche (realizzate con una tecnica di incisione su carta o seta), di Manga (manuali di disegno per artisti) e di dipinti su rotolo. Una produzione eclettica e versatile che ha contribuito a rendere Hokusai un maestro indiscusso nel suo paese e che lo ha reso noto anche in Europa: è stato ammirato e preso a modello dagli artisti francesi dell’Ottocento che cercavano di creare un nuovo linguaggio pittorico distante da quello accademico e barocco.

 

Sono stati pittori del calibro di Monet, Toulouse Lautrec, Degas, Van Gogh a riconoscere la straordinarietà di Hokusai (e di altri artisti giapponesi legati al mondo dell’Ukiyo-e) e a trarne ispirazione.

La mostra romana Hokusai. Sulle orme del maestro propone uno sguardo ampio sull’opera dell’artista, ponendola a confronto con quella di alcuni dei suoi allievi, primo fra tutto Eisen, di tren’anni più giovane, qui presentato per la prima volta in Italia, che ha rielaborato il lavoro di Hokusai nella sua originale maniera. Eisen, anche se meno noto al mondo occidentale, è stato tra i pittori giapponesi che maggiormente hanno ispirato gli artisti europei dell’Ottocento: in particolare Van Gogh riprese la sua cortigiana come modello di bellezza del periodo Edo (Edo era il nome dell’odierna Tokyo, e indica anche il periodo storico giapponese che va dal 1603 al 1868).

 

La mostra Hokusai. Sulle orme del maestro è curata dalla dott.ssa Rossella Menegazzo, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed è stata realizzata con il supporto dell’Ambasciata giapponese. È divisa in cinque sezioni, e le 200 opere che fanno parte della mostra verranno esposte a rotazione per motivi conservativi legati alla fragilità dei materiali. Queste provengono da importanti collezioni giapponesi, come quelle del Chiba Museum of Art, dell’Uragami Misturu Collection, del Kawasaki Isago no Sato Museum e da quella del Museo d’arte Orientale E. Chiossone di Genova, pietra miliare dell’arte orientale in Italia.

Hokusai sarà in mostra presso il Museo dell’Ara Pacis di Roma fino al 14 gennaio 2018.

 

Foto: Katsushika Hokusai, La [grande] onda presso la costa di Kanagawa, dalla serie Trentasei vedute del monte Fuji, 1830-1832 circa. Silografia policroma, Kawasaki Isago no Sato Museum

di Sara Iacono

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

10 anni di Pd: tra malumori e scissioni, nozze di stagno del partito al Teatro Eliseo

L'evento in diretta dalla pagina Facebook ufficiale del Pd e da quella del segretario...

ESTERI

Responsive image

Usa, dopo Weinstein è il turno di Trump: il presidente indagato per molestie sessuali

«Quando sei una star, le donne te lo lasciano fare». Lo aveva dichiarato il tycoon nel...

CRONACA

Responsive image



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Falla nel Wi-Fi: connettersi non è più sicuro. Siamo tutti a rischio

A rischio di attacco hacker tutti i dispositivi connessi con reti protette da password


Responsive image

SPORT

Responsive image

Una Lazio eroica batte la Juve e conquista anche 'Osho'

Con il 2 a 1 di sabato, i biancocelesti espugnano il fortino Stadium. Federico Palmaroli,...

MUNICIPIO DEL MARE

Durante il sesto appuntamento con i cittadini, il candidato parlerà di sport e verde


Responsive image