16 farmaci diventano generici: la lista delle medicine che costeranno il 60% in meno Entro la fine del 2017 scadrà il brevetto di alcuni medicinali - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SALUTE

 

18-10-2017

16 farmaci diventano generici: la lista delle medicine che costeranno il 60% in meno

Entro la fine del 2017 scadrà il brevetto di alcuni medicinali


Responsive image

Il 12 novembre scade il brevetto del Cialis, nota medicina per le disfunzioni erettili, e farmaco di fascia C, cioè con prescrizione ma a carico dei pazienti; è solo uno dei 16 medicinali che in questi mesi hanno visto o vedranno cadere i diritti legati al marchio, con conseguente calo del costo. Con la scadenza dei brevetti per alcuni principi attivi, una serie di medicine dal prezzo piuttosto alto saranno affiancate dal loro generico, un farmaco assolutamente analogo, con lo stesso principio attivo, ma prodotto da un’altra casa farmaceutica, diversa da quello che l’ha brevettato, e quindi a costi e prezzi minori.
La competizione con gli equivalenti e similari dovrebbe far risparmiare sia ai pazienti sia al Sistema sanitario nazionale fino a 600milioni di euro (-60%). Antiepilettici, antiipertensivi, medicine contro l'ipertrofia prostatica benigna. Sono solo alcune delle tipologie interessate dalla scadenza del brevetto.

 

Come riportato dal XIX Rapporto “Pit Salute” del 2016, ormai anche ammalarsi è un lusso: sono milioni infatti gli italiani che non riescono a sostenere i costi di cure e farmaci, rinunciando quindi persino a curarsi. Ma una buona notizia è in arrivo: quest’anno, e in parte minore anche i prossimi due, scadranno i brevetti di alcuni farmaci che si comprano in farmacia. Poi la partita si sposterà su medicine biologiche e su prodotti che vengono consegnati o somministrati ai pazienti direttamente in ospedale.



I generici rappresentano una via parallela spesso molto conveniente per le tasche dei consumatori, che preferiscono rivolgersi a questa tipologia di medicine per poter risparmiare sul loro acquisto. La lista dei brevetti in scadenza, resa nota da Assogenerici (l’organo di rappresentanza ufficiale dell’industria dei generici equivalenti e similari in Italia), comprende prevalentemente farmaci di classe A, con eventuale ticket che varia da regione a regione, ma ce ne sono anche due di classe H, in uso solo in strutture ospedaliere, e due di classe C, tra cui come già detto il Cialis. Nell’elenco compaiono il Crestor, utilizzato spesso come anti-colesterolo, il Pafinur, un noto antistaminico, l’Olmetec, per la pressione, l’Avodart, per la prostrata. Nella lista di farmaci destinati a diventare più accessibili ci sono anche altre molecole come il bimatropost (antiglaucoma), il caspofungin (contro alcuni funghi come la candida), il bosentan (vasodilatatore), l’antibiotico ertapenem, la combinazione tramadolo più paracetamolo, usata in alcuni farmaci analgesici come il Patrol, l’antinfiammatorio etoricoxib, l’antibiotico tigeciclina, il pegfilgrastim, venduto come Neulasta, usato per il trattamento della neutropenia indotta dalla chemioterapia, l’abatacept (Orencia), un immunosoppressivo, l’antiallergico olopatadina, e l’antivirale valganciclovir.

di Andrea Della Ventura

 





Responsive image
Responsive image