Berlusconi e Dell’Utri di nuovo indagati: possibili mandanti delle stragi mafiose del 1993 Le intercettazioni del boss di Cosa Nostra Graviano incastrerebbero l’ex premier e il suo braccio destro - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

31-10-2017

Berlusconi e Dell’Utri di nuovo indagati: possibili mandanti delle stragi mafiose del 1993

Le intercettazioni del boss di Cosa Nostra Graviano incastrerebbero l’ex premier e il suo braccio destro


Responsive image

Riaperta dalla Procura di Firenze l’indagine su Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri come possibili mandanti delle stragi mafiose del 1992-93 che sconvolsero l’Italia. L’inchiesta era stata riaperta già due volte: l’ultima archiviazione del caso risale al 2011. A incriminare l’ex premier e l’ex senatore di Forza Italia (attualmente in carcere a scontare la pena di sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa), stavolta, sarebbero alcune intercettazioni (pubblicate da Corriere della sera e Repubblica) ricevute da Palermo riguardanti le conversazioni in carcere del boss di Cosa Nostra Giuseppe Graviano. Le registrazioni sono state effettuate nell’ambito dell’indagine sulla cosiddetta “trattativa Stato-mafia”.

 

Il procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo ha delegato la polizia giudiziaria allo svolgimento delle verifiche sul caso e per farlo ha dovuto chiedere al gip di riaprire i fascicoli sulle stragi mafiose del 1993. Il dossier delle indagini di Palermo è stato, infatti,  inviato dai pm Di Matteo, Del Bene, Tartaglia e Teresi alle procure di Firenze e Caltanissetta, che indagano rispettivamente sulle stragi del 1993 e quelle del 1992. Firenze ha deciso di riaprire l’inchiesta, Caltanissetta sta vagliando il caso, come si apprende da Repubblica.

 

Come riporta Repubblica, i legali di Berlusconi e Dell’Utri protestano sulla chiarezza dei riferimenti delle intercettazioni dei dialoghi in carcere di Graviano, ma gli esperti nominati dalla corte d’assise danno ragione alla procura.

I giudici hanno convocato il boss di Cosa Nostra al processo di Palermo per chiedere  spiegazioni dirette, ma Graviano ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere. Giuseppe Graviano sta attualmente scontando l’ergastolo per le stragi del ‘92 e del ‘93

di Sara Iacono

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Silvio Berlusconi torna candidabile
Grazie alla riabilitazione concessagli dal Tribunale di sorveglianza di Milano, sono cancellati gli effetti della legge Severino

POLITICA | 12-05-2018

Responsive image

Altro che consultazioni: al Quirinale è Berlusconi show
Intanto, nei pressi del Colle, è comparso un murales che ritrae Di Maio, Salvini e Berlusconi

POLITICA | 13-04-2018

Responsive image

Salvini e quel 'gesto di responsabilità' che rischia di far saltare il centrodestra
Un equilibrio giocato sui candidati alla presidenza delle Camere. Convocato per questa mattina un vertice a Palazzo Grazioli

POLITICA | 24-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Cosa succederebbe se vincesse il centrodestra
Cosa prevede il programma del centrodestra

POLITICA | 23-02-2018

Responsive image

Responsive image

Berlusconi: 'Ostia è fatta di persone perbene'
Il Cavaliere interviene sull'episodio di violenza che ha coinvolto il X Municipio di Roma negli ultimi giorni

MUNICIPIO POLITICA | 16-11-2017

Responsive image

Berlusconi e Bersani: un compleanno per due
I due leader politici e storici rivali festeggiano 81 e 66 anni

POLITICA | 29-09-2017

Responsive image

Isoardi, Angiolini, Berlusconi. Quando il bacio del paparazzo è tendenza
Baci che scatenano guerre, spaccano matrimoni, costruiscono legami lunghi una vita

CULTURA | 13-07-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia