Ostia, aggressione ai giornalisti di Rai2: qualcuno difende Spada Sul profilo Facebook di Roberto Spada messaggi di solidarietà all’aggressore - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

MUNICIPIO CRONACA

 

09-11-2017

Ostia, aggressione ai giornalisti di Rai2: qualcuno difende Spada

Sul profilo Facebook di Roberto Spada messaggi di solidarietà all’aggressore


Responsive image

«Non voglio rilasciare nessuna intervista». Inizia così la storia Spada. Come ogni storia che si rispetti, anche l’aggressione da parte di Roberto Spada (cittadino incensurato di Ostia) nei confronti di Daniele Piervincenzi e Edoardo Anselmi, giornalisti del programma Rai2 Nemo-Nessuno Escluso) avvenuta ieri 8 novembre a Ostia, ha due schieramenti.  «Di qua Roberto Spada, di là… Tg5, Tg3, Tg1, ma quanto avete rotto le palle?!»: uno tra i commenti del video dell’aggressione, pubblicato su Facebook sul profilo di Roberto Spada, inizia così. Dare per scontato che un atto di violenza abbia come unica risposta la condanna, e le vittime pieno sostegno, non è social. Da quando è stato diffuso il video dell’aggressione, dove in diretta si è assistito alla capocciata ricevuta da Piervincenzi, ai tanti messaggi di solidarietà si sono affiancati quelli di tanti sostenitori dell’aggressore: «Robè non devi chiede scusa a nessuno», si legge sul profilo Facebook di Roberto Spada, e ancora: «Quando ce vo’ ce vo’!».

 

 «Lo avete fatto in modo provocatorio», scrive un fan dell’aggressore, riferendosi all’approccio avuto dai giornalisti nel presentarsi e porre le domande a Roberto Spada, come giustificazione al brutale gesto di quest’ultimo. È un parere condiviso, espresso da alcuni utenti Facebook sulla vicenda. E ancora: «Avete preso le botte… vi sta bene… rischi del mestiere… io sto con Roberto Spada. Come dite voi a Roma: dajeeeee».

 

La presenza dei figli di Spada sul luogo dell’incontro con i giornalisti (la palestra dell’aggressore), sembra essere un ulteriore motivo di intolleranza verso i due «#pseudogiornalisti», così definiti dal cugino di Spada, intervenuto su Facebook, e ulteriore motivo di solidarietà di chi è intervenuto in sua difesa esprimendosi così: «Siamo tutti Spada».

di Barbara Pignataro

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

La delibera della discordia: affidato alloggio popolare a Spada
Il Campidoglio regolarizza l’occupazione abusiva dello zio del boss

MUNICIPIO CRONACA | 17-02-2018

Responsive image

Ostia. Roberto Spada resta in carcere. La Cassazione conferma il metodo mafioso
Nei confronti di Spada è stata emessa un’altra misura cautelare

MUNICIPIO CRONACA | 09-02-2018

Responsive image

Ostia 'Eclissi' per il clan Spada: 32 gli arresti
Tra i coinvolti compare anche Roberto Spada

MUNICIPIO CRONACA | 25-01-2018

Responsive image

Ostia, aggressione al giornalista Rai: arrestato complice di Spada
Uruguaiano, 28 anni: anche per lui i reati contestati sono violenza privata e lesioni aggravate dal metodo mafioso

MUNICIPIO CRONACA | 30-11-2017

Responsive image

Ostia, maxi operazione delle forze dell’ordine. Di Pillo: ‘Collaboriamo tutti’
Lo Stato risponde alla criminalità sul litorale romano

MUNICIPIO CRONACA | 29-11-2017



MUNICIPIO POLITICA

Responsive image

X Municipio, il centrodestra va all'attacco del M5s: 'Spiagge sporche e senza attrezzatura'

Diffidati il sindaco di Roma e la presidente del...

di Livia Larussa
MUNICIPIO CRONACA

Responsive image

Ostia, la palestra della legalità verrà aperta dopo l'estate

Ad annunciarlo, con grande orgoglio, la sindaca...



MUNICIPIO EVENTI

Responsive image

Ostia, a giugno arriva il Cinema America

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite...

MUNICIPIO TERRITORIO

Responsive image

Ostia e il surf in mostra a Roma

Alla manifestazione di Wave Market Faire troviamo...


Responsive image

MUNICIPIO GENTE DEL LITORALE

Responsive image