Gabriele Sandri: 10 anni fa si spezzava per sempre la vita del tifoso laziale L’11 novembre 2007 moriva il 26enne romano colpito da un colpo di pistola - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

11-11-2017

Gabriele Sandri: 10 anni fa si spezzava per sempre la vita del tifoso laziale

L’11 novembre 2007 moriva il 26enne romano colpito da un colpo di pistola


Responsive image

Esattamente 10 anni fa si spezzava per sempre la vita di Gabriele Sandri. Il giovane tifoso biancoceleste si trovava presso l’autogrill di Arezzo e stava andando a Milano per vedere la partita della Lazio, ma un colpo sparato dall’altro lato dell’autostrada, da parte dell'agente della Polstrada Luigi Spaccarotella, costò la vita al 26enne romano. Spaccarotella ha ottenuto la semilibertà proprio pochi giorni fa. Era stato condannato a 9 anni e 8 mesi ed era entrato in carcere nel febbraio del 2012 dopo la sentenza definitiva della Cassazione. A distanza di cinque anni può lasciare il carcere nelle ore diurne.

 

La dinamica della morte. Allarmati da alcuni tafferugli fra tifosi laziali e juventini sul piazzale dell’autogrill, Luigi Spaccarotella e un collega si fermano sul lato opposto dell’autostrada. L’agente decide così di sparare due colpi in aria a scopo intimidatorio per dissuadere i tifosi, nonostante la distanza. Ma i tafferugli sono già finiti, gli amici di Gabriele rientrati in macchina e ripartiti senza accorgersi che un proiettile ha intanto colpito la vettura. Gabriele sta male, perde sangue. Gli amici si fermano e a quel punto capiscono. Vengono chiamati i soccorsi, arriva anche la volante di Spaccarotella, ma il ragazzo muore sul sedile dell’auto dove rimarrà per diverse ore prima della fine degli accertamenti.

 

La società biancoceleste, tramite il sito ufficiale, ha voluto esprimere vicinanza alla famiglia Sandri: “La S.S. Lazio, nel decimo anniversario della scomparsa, ricorda Gabriele Sandri, scomparso tragicamente l’11 novembre del 2007. La S.S. Lazio rinnova al papà Giorgio, al fratello Cristiano e a tutta la famiglia Sandri il proprio cordoglio”. I tifosi della Roma hanno voluto ricordarlo appendendo alcuni striscioni per le vie della città. Il primo, a firma “Roma” che recita “Cordoglio e rispetto per Gabriele Sandri”, il secondo, opera dei “Fedayn”: “11-11-07/11-11-17: nel ricordo di Gabriele!”. Anche alcune strade di Napoli sono tappezzate di manifesti con la foto del dj romano. Oggi alle 14:30, il sit in con tifosi di tutta Italia e stranieri, davanti alla curva nord dell’Olimpico, per ricordare “Gabbo”, quindi la messa in una chiesa della Balduina. A Badia al Pino, nel luogo dove Sandri morì, omaggi di fiori alla stele, ma non sono previste iniziative organizzate. In questi anni i messaggi di solidarietà per la famiglia Sandri sono stati molti: Francesco Totti fu presente al funerale di Gabriele, mentre Giorgio, il papà, venne accolto in curva sud con la sciarpa biancoceleste al collo durante un derby. Nella partita Roma - Lazio, disputata l’11 novembre del 2011, a cinque anni dalla morte di Gabbo, il figlio di Cristiano Sandri (chiamato Gabriele proprio in onore del fratello) entrò in campo con i giocatori. 

 

di Andrea della Ventura

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Gabriele Sandri: nell’anniversario della sua morte, quella lacrima che mai si asciugherà
Otto anni fa moriva Gabriele Sandri. La sua morte assurda ha unito oltre i colori, facendone una bandiera sventolata in tutti gli stadi italiani

SPORT | 11-11-2015

Responsive image


POLITICA

Responsive image

Non solo Di Battista: i più sentimentali ritiri dalla politica

Come si sono reinventati gli ex big della politica nostrana

ESTERI

Responsive image

9 novembre 1989: cade il Muro di Berlino. Dal 'Goodbye' a Lenin al progresso tedesco

A Berlino il simbolo della Guerra Fredda crollava portando la Germania a una nuova epoca

CULTURA

Responsive image

Roma, ‘100 presepi’ da tutto il mondo in mostra

Fino al 7 gennaio presso la Sala del Bramante dalle ore 10:00 alle 20:00 festivi compresi



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Roma, Google Street View ci paparazza nelle stazioni metro

Dal 14 al 21 novembre tutti in posa in 11 stazioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Mondiali 2018. Come sarebbe andata con la nostra formazione?

Italia-Svezia: tridente ElSha-Immobile-Insigne

MUNICIPIO DEL MARE

Il tribunale del Riesame di Roma ha respinto l'istanza di scarcerazione


Responsive image