‘Baby’, la nuova serie originale Netflix ambientata a Roma Dopo Suburra, Netflix torna a Roma con una serie liberamente tratta dall’inchiesta sulle baby squillo del 2014 - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CULTURA

 

15-11-2017

‘Baby’, la nuova serie originale Netflix ambientata a Roma

Dopo Suburra, Netflix torna a Roma con una serie liberamente tratta dall’inchiesta sulle baby squillo del 2014


Responsive image

Netflix annuncia una nuova serie ambientata a Roma. Dopo il lancio mondiale di Suburra-La serie, il colosso dell’intrattenimento via streaming ha rivelato che nel 2018 inizieranno le riprese di “Baby”. La nuova serie drammatica è liberamente tratta dallo scandalo delle baby squillo che, nel 2014, travolse il quartiere Parioli a Roma.

 

Otto episodi per esplorare le vite di un gruppo di adolescenti: dubbi, insicurezze, pressioni familiari e amori giovanili vengono portati in scena nella cornice di uno dei quartieri più ricchi di Roma, i Parioli. A tutto questo, si legano i fatti di cronaca che, nel 2014, hanno sconvolto la Capitale: in un appartamento sito in viale Parioli, nel cuore del famoso quartiere romano, dalla denuncia della madre di una minorenne, era stata scoperta una rete di prostituzione minorile. Le ragazze, tra i 14 e i 15 anni, erano spinte a prostituirsi dietro un compenso dato loro dagli organizzatori degli incontri. L’inchiesta, ribattezzata dai media “baby squillo”, ha portato all’arresto – e poi alla condanna con rito abbreviato – di otto imputati per sfruttamento e induzione alla prostituzione, tra cui la madre di una delle minori coinvolte. La vicenda ha suscitato lo sdegno nazionale non solo per la giovane età delle protagoniste, ma anche per le numerose personalità di spicco presenti tra i clienti delle minori.

 

Questa la vicenda da cui parte la trama della serie su cui ha lavorato il collettivo GRAMS, composto da cinque giovani autori – Antonio Le Fosse, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti, Giacomo Mazzariol e Re Salvador – e a cui si sono aggiunti gli scrittori Isabella Aguilar e Giacomo Durzi. «Netflix – si legge sul sito – è entusiasta di dare espressione a voci nuove e originali che con un approccio innovativo alla narrazione renderanno la serie un caso unico e senza precedenti all’interno della piattaforma». Erik Barmack, Vice President International Originals a Netflix, afferma: «Siamo orgogliosi di continuare ad investire in contenuti originali in Italia e Baby è rappresentativa dei nuovi e avvincenti programmi dei produttori di talento che amiamo. Non potremmo essere più emozionati di iniziare a lavorare a questa serie».

 

La nuova serie Netflix è prodotta da una giovane società di produzione televisiva e cinematografica romana, la Fabula Pictures, fondata da Marco e Nicola De Angelis che, come riportato nel comunicato, così commenta il nuovo progetto: «Siamo davvero entusiasti di lavorare con Netflix per far conoscere nuove voci e storie italiane al pubblico di tutto il mondo. La grande libertà creativa che Netflix ci offre è il terreno perfetto per sperimentare nuove modalità di storytelling nella televisione del nostro paese». Le riprese inizieranno nel 2018. 

 

di Eleonora Larussa

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Baby gang. Il nuovo trend vandalico del litorale romano
La nuova moda giovanile spopola da settimane

MUNICIPIO CRONACA | 25-01-2017

Responsive image

Acilia: baby gang terrorizza i passeggeri di un autobus
La banda avrebbe fumato sigarette, minacciato l’autista e preso a sassate il mezzo

MUNICIPIO CRONACA | 25-10-2016

Responsive image

Ostia, baby gang rapina minimarket a Lido Centro
Venti giorni fa un'altra aggressione a Fiumicino

MUNICIPIO CRONACA | 10-10-2016

Responsive image

Florida: baby squalo da incubo
Soccorsa in mare, ragazza giunge in ospedale con squalo attaccato al braccio

ESTERI | 17-05-2016

Responsive image

Responsive image

Si prostituiva a 16 anni per avere tanti soldi in tasca: confessa tutto alla madre
Succede a Palermo, i clienti della città bene venivano adescati su Facebook

CRONACA | 18-03-2016

Responsive image

Tutti minorenni i vandali degli autobus di Roma: 10 anni il più piccolo
La polizia ha individuato la baby gang. Si tratta di tre ragazzini, due di 13 e uno di 10 anni

CRONACA | 14-03-2016

Responsive image

Baby corrieri a Brindisi: utilizzavano bambini per nascondere droga
14 ordinanze di custodia cautelare: due bambini, figli di spacciatori, usati come corrieri per aggirare i controlli

CRONACA | 26-01-2016



POLITICA

Responsive image

Biotestamento: legge ‘mortifera’ o ‘civilizzatrice’?

I radicali pensano ora al prossimo passo: eutanasia e suicidio assistito

ESTERI

Responsive image

Londra, attentato a Theresa May. Trovati con bombe, coltelli e spray al peperoncino

I due terroristi sono stati fermati mentre trasportavano due esplosivi artigianali

CRONACA

Responsive image

Roma, centro blindato: in piazza per migranti e rifugiati

Per 'Fight/Right Diritti senza confini' attesi 15mila partecipanti



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Roma, Google Street View ci paparazza nelle stazioni metro

Dal 14 al 21 novembre tutti in posa in 11 stazioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Mondiali 2018. Come sarebbe andata con la nostra formazione?

Italia-Svezia: tridente ElSha-Immobile-Insigne

MUNICIPIO DEL MARE

Virginia Raggi compirà tutti gli adempimenti necessari per avviare l’iter di candidatura. La Pro Loco esulta


Responsive image