Ostia, il 'grido comune' delle donne fotografate da Pino Rampolla I ritratti del fotografo lidense in mostra fino all'8 dicembre all'Exdepò - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

MUNICIPIO GENTE DEL LITORALE

 

25-11-2017

Ostia, il 'grido comune' delle donne fotografate da Pino Rampolla

I ritratti del fotografo lidense in mostra fino all'8 dicembre all'Exdepò


Responsive image

È stata inaugurata oggi 25 novembre la mostra fotografica Stop Violence Against Women firmata da Pino Rampolla, noto fotogiornalista lidense che, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ha esposto cinquecento scatti ritraenti esclusivamente soggetti femminili. L'evento si svolge all'Exdepò di Ostia, in corso Duca di Genova, 22 e sarà aperto al pubblico fino a venerdì 8 dicembre. 

 

Per l'occasione, Pino Rampolla ci ha aperto le porte della sua mostra, e ci ha illustrato il suo progetto 

Com'è nata l'idea di questa mostra? 

Rampolla: L'idea di combattere il femminicidio attraverso la fotografia è nata nella mia testa diversi anni fa, a seguito dell'omicidio della giornalista Anna Maria Tarantino, mia amica e collega, così ho pensato di dedicarle una mostra che le rendesse omaggio. In seguito, ho deciso di rilanciare l'esposizione in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. 

Perché, nella sua mostra, sono rappresentati esclusivamente soggetti femminili? 

Rampolla: Inizialmente, la mostra prevedeva più di ottocento scatti, rappresentanti sia uomini che donne. In un secondo momento, invece, ho deciso di esporre soltanto quelli in cui erano presenti donne perché voglio trasmettere l'idea di un grido comune, come se tutte si fondessero in un solo soggetto, unendo le forze. La maggior parte dei soggetti fotografati sono persone comuni, incontrate per strada o all'interno di un bar.  

Tra i volti raffigurati, ci sono anche quelli di Laura Boldrini, Virginia Raggi, Dacia Maraini e Beatrice Lorenzin. Come hanno reagito alla sua proposta di fotografarle per questa mostra? 

Rampolla: Hanno reagito con molto entusiasmo, mostrandosi subito disponibili. È stato emozionante avere la possibilità di fotografare figure così importanti come quella della presidente della Camera Laura Boldrini con cui ho avuto il piacere di condividere un viaggio in Malawi. 

 

A organizzare la mostra, oltre all'autore stesso, c'è Tiziana Bernardini, referente del progetto culturale, a cui abbiamo chiesto di raccontarci la nascita della collaborazione con Pino Rampolla. 

Bernardini: L'idea di esporla all'Exdepò è stata quasi immediata. Un luogo di ritrovo, di condivisione dell'arte e della cultura come questo si presta benissimo a ospitare una mostra su un tema sociale importante come quello della violenza sulle donne. Conosco Pino da moltissimo tempo e provo molta stima e ammirazione sia per la sua personalità che per la sua professionalità. Questo polo sorge su un vecchio deposito abbandonato dell'Atac e nasce dall'idea di aggregazione in un quartiere come quello di Ostia, troppe volte raccontato solo per la violenza e il degrado mentre noi siamo alla continua ricerca di produttori d'arte. 

di Andrea Carinci

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ostia: Laura Boldrini e Virginia Raggi 'in mostra' contro la violenza sulle donne
Il progetto del fotografo Pino Rampolla in esposizione all'Exdepò fino all'8 dicembre

MUNICIPIO EVENTI | 24-11-2017

Responsive image

Ostia. Sguardi pittorici in mostra: fotografie di opere e 'occhi d'autore'
Pino Rampolla presenta il suo lavoro presso la galleria Artheka 32

MUNICIPIO EVENTI | 12-10-2017

Responsive image

Steampact Festival per la prima volta a Ostia. Ingresso gratuito
L’ExDepò si anima con scrittori, artisti, proiezioni, musica e sfilate

MUNICIPIO EVENTI | 30-05-2017

Responsive image

'I diti in pasta': festival culinario all'Exdepò di Ostia
Sabato 20 e domenica 21 maggio

MUNICIPIO EVENTI | 08-05-2017

Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia