Ostia. A casa Spada troni dorati come ‘rappresentazione volgare della loro prepotenza’ ‘È venuto nel mio ristorante con un lanciafiamme’ racconta una vittima - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

MUNICIPIO CRONACA

 

26-01-2018

Ostia. A casa Spada troni dorati come ‘rappresentazione volgare della loro prepotenza’

‘È venuto nel mio ristorante con un lanciafiamme’ racconta una vittima


Responsive image

Il Clan Spada torna a far parlare di se. Dopo la testata di Roberto Spada al giornalista Rai dello scorso novembre, la maxi-operazione Eclissi ha portato all’arresto di 32 membri della famiglia mafiosa. L’ordinanza cautelare emessa dal gip Simonetta D’Alessandro (Agi) parla chiaro sui motivi dell’arresto: «è un’associazione a delinquere di stampo mafioso che ha provocato un profondo degrado sul territorio, consentendo il dilagare di reati gravissimi e lesivi di beni primari». Tra le imputazioni, rese note ieri durante la conferenza stampa tenutasi in Questura a Roma, figura anche quella di omicidio per  Carmine e Roberto Spada, accusati di essere i mandanti del duplice assassinio di Giovanni Galleoni e Francesco Antonini avvenuto nel 2011 a Ostia.

 

Nell’ordinanza contro la famiglia Spada, inoltre, vengono riportate  alcune intercettazionitelefoniche e ambientali raccolte dal gip, che rivelano il carattere minatorio delle loro attività e il controllo che avevano sul Municipio X e soprattutto su Ostia. Tra queste, spicca quella di un commerciante “ protetto” dal Clan Spada che dice: «Meglio stare con gli Spada se vuoi stare qui, altrimenti ogni notte è buona per la tanica» (Ansa). Un altro episodio preoccupante riportato riguarda Carmine Spada, detto “Romoletto” che, come racconta la vittima, «è venuto al mio ristorante con una macchina rubata portandosi dietro un lanciafiamme per dare fuoco a tutto, se si fosse infuriato» (Ansa).

 

Tanti i commenti sui social delle autorità politiche. La sindaca di Roma, Virginia Raggi, commenta su Facebook le foto di alcuni troni dorati rinvenuti in una delle case della famiglia Spada: «Poltrone di pessimo gusto con le rifiniture dorate e l’imbottitura rossa: la rappresentazione volgare della loro prepotenza». Anche la presidente del Municipio X, Giuliana Di Pillo, ringrazia sulla sua pagina Facebook le forze dell’ordine per il lavoro compiuto, affermando: «L’operazione Eclissi conferma l’attenzione e la presenza dello Stato in questo Municipio». A commentare la vicenda Spada sui social anche i consiglieri municipali. Franco De Donno (Laboratorio Civico X) scrive: «Sono queste le notizie che vorremmo ascoltare ogni giorno, perché rappresentano la speranza e la forza del nostro meraviglioso territorio che sta difendendo con le unghie e con i denti la sua bellezza». Monica Picca (Fratelli d’Italia) commenta in una nota: «Finalmente una bella notizia per il nostro territorio che non ne può più di essere additato come "mafioso" solamente per colpa di quella che è una netta minoranza.Ora, bisogna voltare pagina. Deve partire una campagna mediatica che possa ridare ad Ostia la dignità che merita».

 

di Francesca Splendori

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Cura del viso: tutti sui sieri

SALUTE | 23-03-2021

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato
Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del Covid-19

CULTURA | 02-10-2020



Responsive image





CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia