Roma, adesca su Facebook 15enne e la stupra L’uomo ha sedotto la ragazza fingendosi studente 25enne di medicina sul social - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

31-01-2018

Roma, adesca su Facebook 15enne e la stupra

L’uomo ha sedotto la ragazza fingendosi studente 25enne di medicina sul social


Responsive image

Un falso profilo Facebook e un mare di bugie. Si era fatto passare per Manuel, un 25enne studente di medicina, grazie ad un falso profilo Facebook. La presentazione sul web ha tradito ogni aspettativa. Lei 15enne abbindolata dai messaggi, lui 45enne bugiardo e con un precedente per violenza sessuale. Diversi mesi di corteggiamento e poi l’incontro fuori dal liceo, l’idea di marinare la scuola, una passeggiata con l’autobus fino a un edificio sulla Tiburtina, a Roma, e poi lo stupro. Una violenza rimasta impunita, perché l’uomo di origine napoletana, nonostante fosse recidivo, è finito in carcere ma per un altro reato (un cumulo di pena dovuto a reati contro il patrimonio).


I fatti risalgono al novembre 2014, come riporta Il Corrire della Sera. L’accusato aveva già un precedente per violenza sessuale commessa a Salerno, dove era stato condannato a rito abbreviato a circa 3 anni. Tuttavia per lo stupro sulla Tiburtina l’uomo non è finito in carcere nonostante la richiesta del pm, ma è stato disposto il divieto di avvicinamento alla giovane. Il provvedimento venne deciso dal gip nel maggio del 2015, anche su sollecitazione del legale della parte offesa. Decisione presa pertanto molti mesi dopo la violenza, quando emerse che il finto studente per settimane aveva ossessionato la giovane, prima mandandole messaggi a ripetizione, poi minacciandola di pubblicare un video hard. Addirittura il 45enne si era presentato a scuola della ragazza dicendo di essere il padre.



Il gip, all’epoca dei fatti, aveva respinto la richiesta di arresto avanzata dalla procura per “lo stato di incensuratezza” dell’uomo (definito comunque “incapace di tenere a freno pulsioni sessuali improvvise”) e perché i messaggi inviati alla 15enne vennero inquadrati in un contesto di “malsano coinvolgimento emotivo sentimentale”(Il Corriere della Sera). Scattò così il divieto di avvicinamento. L’uomo, rinviato a giudizio, andrà a processo per la violenza sulla ragazzina

 

di Andrea della Ventura

 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?
Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni

SCIENZE E TECNOLOGIA | 19-04-2018

Responsive image

Scandalo Facebook: Zuckerberg chiede scusa. Ma cosa sta succedendo?
Il fondatore di Facebook rompe il silenzio dopo l'uragano mediatico che lo ha colpito negli ultimi giorni

ESTERI | 22-03-2018

Responsive image

‘Er bottone daa metro’, il nuovo fenomeno che sta invadendo Roma
Le metro della Capitale invasa da adesivi in dialetto romanesco. Scopriamo cosa sono

CRONACA | 08-02-2018

Responsive image

Facebook cancella video sulla Shoah: conteneva ‘immagini di nudo’
L’ennesimo caso di censura da parte del social network

CRONACA | 29-01-2018

Responsive image

Responsive image

Like su Facebook: i magnifici 7 della politica italiana
Da Grillo a Raggi passando per Renzi, i personaggi più social del 2017

POLITICA | 14-12-2017

Responsive image

Facebook: fake news? Il social si fida del senso critico dei suoi utenti
Nuovi provvedimenti per arginare le bufale

CULTURA | 06-10-2017

Responsive image

Roma, stupro Villa Borghese: la donna non vuole vedere nessuno
Ricoverata in stato di shock, la vittima chiede che sia garantita la sua privacy. Intanto nuovo caso a Catania

CRONACA | 19-09-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia