Uma Thurman contro la produzione di Kill Bill: ‘Incidente insabbiato intenzionalmente’ A quindici anni da un terribile incidente avvenuto sul set della pellicola, l’attrice americana diffonde un fotogramma su Instagram - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

08-02-2018

Uma Thurman contro la produzione di Kill Bill: ‘Incidente insabbiato intenzionalmente’

A quindici anni da un terribile incidente avvenuto sul set della pellicola, l’attrice americana diffonde un fotogramma su Instagram


Responsive image

Uma Thurman punta il dito contro la produzione del film Kill Bill - volume II accusandoli di aver «insabbiato intenzionalmente il fatto» e di aver «mentito e distrutto le prove» di un incidente avvenuto sul set, come ha dichiarato al New York Post. Le accuse si riferiscono a un episodioaccaduto sul set del film girato da Quentin Tarantino 15 anni fa. La Thurman, come si vede da una clip postata su Instagram, è andata a sbattere con l’auto contro una palma, durante le riprese di una scena. «L’insabbiamento dei fatti avvenuti dopo è imperdonabile, e di questo ritengo come unici responsabili Lawrence Bender, E. Bennet Walsh e Harvey Weinstein (produttori della pellicola). Hanno mentito, distrutto prove e continuano a mentire», afferma al giornale americano.

 

«Le circostanze di quest’episodio si sono verificate all’insegna della negligenza e al punto da rasentare la criminalità. Non credo però che Quentin Tarantino avesse intenzioni malevoli nei miei confronti. Tarantino ha provato, e prova ancora oggi, un profondo senso di rimorso». Conclude poi la Thurman: «Sono orgogliosa che abbia fatto la scelta giusta, è stato coraggioso», riferendosi al fatto che molto tempo dopo il regista abbia consegnato i fotogrammi dell’incidente all’attrice. Tarantino in un’intervista a Deadline si dice profondamente dispiaciuto per quello che è successo. Ha spiegato che quel giorno ha provato l’autovettura che avrebbe guidato poi l’attrice, di essersi sincerato del fatto che la strada fosse sicura, ma si sbagliava: «Ho pensato che una strada dritta è una strada dritta – spiega – non pensavo che avrei dovuto percorrerla in senso opposto per assicurarmi che non ci fossero differenze. È uno dei più grandi rimpianti della mia vita». Tarantino ha dichiarato di aver faticato molto per risalire ai fotogrammi dell’incidente, ma di essere contentissimo di esserci riuscito e di averli consegnanti alla Thurman, così che lei potesse finalmente raccontare ciò che era accaduto in Messico. L’accaduto, avrebbe minato il rapporto di fiducia che legava il regista alla star anche se, dopo i fatti accaduti, i due sono oggi in ottimi rapporti, e lo devono a una cena organizzata diverso tempo dopo l'incidente. «Affrontammo tutta la questione dell'incidente e i risentimenti che aveva nei miei confronti». «Ci chiarimmo, si lasciò tutto alle spalle e siamo stati grandissimi amici da allora in avanti».

 

In una nota, riportata da E!Online, il produttore Weinstein si difende: dice di non aver voluto distruggere l’auto in seguito all’incidente, né di aver tentato di insabbiare le prove. Si dice dispiaciuto e di apprendere, solo in seguito all’intervista rilasciata dalla Thurman, i problemi dell’attrice con la gestione dell’incidente.

 

di Nicholas Sabene

 





Responsive image
Responsive image


POLITICA

Responsive image

Di Maio torna con una nuova proposta: le possibili imminenti elezioni fanno paura al pentastellato

Lo spostamento di Savona agli Interni ha riaperto uno scenario che sembrava tramontato

CRONACA

Responsive image

Racconto di una bella avventura che termina tra ricordi e riflessioni

Due anni di Pontilenews, di mare, di Ostia, di giornalismo

CULTURA

Responsive image

Word Press Photo: una mostra capace di raccontare un anno con gli occhi

A Roma, una mostra per fare il giro del mondo tra curiosità , natura, fatti



SALUTE

Responsive image

Cicciobello Morbillino è diventato un caso

In merito si è espresso anche il medico Roberto Burioni

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Come rispondere al fenomeno dilagante delle “fake-news”?

Numerose fondazioni, enti ed università hanno provato a proporre soluzioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Scontri Liverpool. Il ritorno Roma-Liverpool fa paura: se si ripetessero gli episodi di 34 anni fa?

Gravissime le condizioni del tifoso inglese rimasto ferito negli scontri di mercoledì

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia


Responsive image