Cecil, il leone simbolo di Hwange, rimane ucciso da un dentista L'uomo si giustifica dicendo: sono profondamente rammaricato dalla morte di questo leone - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

30-07-2015

Cecil, il leone simbolo di Hwange, rimane ucciso da un dentista

L'uomo si giustifica dicendo: sono profondamente rammaricato dalla morte di questo leone


Responsive image

Zimbabwe. Continuano le barbarie nei confronti degli animali. Questa volta è toccato a Cecil, uno splendido esemplare di leone adulto (13 anni), della riserva naturale di Hwange, ad essere abbattuto.

 

Chi lʼautore del misfatto? A quanto pare, non solo bracconieri e predatori si cimentano in pratiche illegali e selvagge, che hanno come scopo il mero gusto di uccidere animali, ma anche persone del tutto rispettabilissime. Proprio così, Walter James Palmer, un dentista americano di 55 anni, è lʼartefice della morte del "re della Foresta". Infatti Cecil è stato ucciso a colpi di fucile; questo però non bastava, perché Palmer, non contento della sua bravata, ha deciso di decapitare lʼanimale per portarsi via la testa come trofeo. Due i complici arrestati: il cacciatore professionista Theo Bronkhorst e il proprietario di una fattoria, Honest Ndlovu.

 

Palmer ha comunque diffuso una nota su internet, per giustificarsi: "Ignoravo totalmente che il leone fosse conosciuto e fosse il preferito del parco, che avesse sul corpo un segnalatore e fosse oggetto di studi prima della fine della caccia", e continua "sono profondamente rammaricato dalla morte di questo leone. Adoro e pratico con responsabilità la caccia, sempre nel rispetto della legalità" . Ma il passato di Palmer non è fatto così lindo e pulito. Lʼuomo, precedentemente, aveva avuto guai con la giustizia americana, per aver abbattuto illegalmente un orso bruno in Wisconsin.

 

 

Sta di fatto che questa brutta storia ha sconvolto sia le autorità nazionali dello Zimbabwe, sia il mondo intero. Su Twitter è partita la dura reazione degli utenti, che mostrano la loro indignazione con lʼhashtag #CecilTheLion. Inoltre, anche volantini e biglietti ingiuriosi sono stati recapitati sulla porta di ingresso dello studio di Palmer, a Bloomington nel Minnesota. Anche il conduttore Jimmy Kimmel ha dichiarato: "Adesso  si impegni almeno a finanziare la protezione di questi animali, per cancellare la percezione che gli americani sono tutti così idioti". Stando alle ultime, il dentista, terrorizzato dalla reazione del mondo intero, si sarebbe chiuso nella sua casa fuori Minneapolis.

di Giulia Bordini
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia