Beppe Grillo condannato per diffamazione, dopo l'accusa di 'incoerenza' per l'avvistamento con Sgarbi Il leader del M5S condannato a un anno di reclusione per aver diffamato Franco Battaglia, docente del dipartimento di Ingegneria dell'Università di Modena e Reggio Emilia. L'episodio risale al 2011 - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

14-09-2015

Beppe Grillo condannato per diffamazione, dopo l'accusa di 'incoerenza' per l'avvistamento con Sgarbi

Il leader del M5S condannato a un anno di reclusione per aver diffamato Franco Battaglia, docente del dipartimento di Ingegneria dell'Università di Modena e Reggio Emilia. L'episodio risale al 2011


Responsive image

Beppe Grillo è stato condannato a un anno di reclusione per aver diffamato un docente dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Franco Battaglia: è quanto deciso dal Tribunale di Ascoli Piceno. Beppe Grillo era stato accusato di diffamazione dopo le parole pronunciate durante un comizio tenutosi nel maggio 2011 a San Benedetto del Tronto in vista del referendum sul nucleare in merito all’intervento del professor Battaglia nel corso di una puntata di Anno Zero. Queste le parole, ritenute diffamatorie dalla legge, del leader del M5S: «Vi invito a non pagare più il canone, io non lo pago più perché non puoi permettere ad un ingegnere dei materiali, nemmeno del nucleare, parlo di Battaglia, un consulente delle multinazionali, di andare in televisione e dire, con nonchalance, che a Chernobyl non è morto nessuno. Io ti prendo a calci nel c...o  e ti sbatto fuori dalla televisione, ti denuncio e ti mando in galera». Il perché di tanta aggressività lo spiega oggi lo stesso Grillo nel suo blog: il professor Franco Battaglia «affermava delle coglionate in merito al nucleare».  

 

Un anno di reclusione e 50 mila euro di risarcimento per il leader del M5S. Altri insulti, come dimostra un Grillo evidentemente non pentito, per Battaglia.

«Forse fa paura che il Movimento 5 Stelle si stia avvicinando al governo?
Se Pertini e Mandela sono finiti in prigione potrò andarci anch'io per una causa che sento giusta e che è stata appoggiata dalla stragrande maggioranza degli italiani al referendum
». Ma facciamo chiarezza. Grillo si dice lieto di andare in carcere per “una causa che sente giusta”, ma vorremmo “distillare” il suo messaggio ricordando che è stato condannato per diffamazione, e non per la causa che sentiva giusta. Il tentativo di immolazione risulta dunque fallito.

 

La condanna del Tribunale di Ascoli Piceno arriva dopo la condanna più sconfortante che ci si possa beccare in questi tempi: quella del popolo dei social network, che ha contestato alcune foto del leader del M5S in compagnia con Vittorio Sgarbi. Quest’ultimo ha commentato l’incontro sul suo profilo Facebook: «È stato un incontro casuale, ma ci siamo trovati d’accordo su molte questioni». E non stentiamo a credere che si siano trovati d’accordo, dato il carattere “fumantino” di entrambi. Ma quali questioni avranno affrontato? E dove sono finite le vecchie arsure? Condannati per incoerenza.

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Di Maio torna con una nuova proposta: le possibili imminenti elezioni fanno paura al pentastellato
Lo spostamento di Savona agli Interni ha riaperto uno scenario che sembrava tramontato

POLITICA | 31-05-2018

Responsive image

Governo, il secco 'no' di Mattarella fa saltare tutto. Nuove elezioni in vista
Il Presidente della Repubblica ha affidato a Carlo Cottarelli l'incarico di formare un nuovo governo

POLITICA | 28-05-2018

Responsive image

Conte tra M5s-Lega e Quirinale per discutere sul nodo Savona
“Dedicherò l'intera giornata di domani ad elaborare una proposta da sottoporre al presidente della Repubblica": Conte prepara una nuova proposta per il Colle

POLITICA | 25-05-2018

Responsive image

'Il reddito di cittadinanza rende più poveri e nega la dignità umana', parola di premio Nobel
L'economista Muhammad Yunus critica la soluzione alla povertà del M5s

POLITICA | 15-05-2018

Responsive image

Responsive image

Giorgetti e Fraccaro: due nomi per un Premier. Chi la spunterà?
Il primo è un immarcescibile esponente della Lega vicino alle banche; il secondo, del M5s, è un seguace della green economy

POLITICA | 14-05-2018

Responsive image

Governo, accordo M5s-Lega. Oggi l'incontro tra Di Maio e Salvini
Decisivo il comunicato di Berlusconi di ieri sera, ora spetta a Di Maio e a Salvini

POLITICA | 10-05-2018

Responsive image

Consultazioni governo: tutto pronto per dialogo tra M5s e Pd. Centrodestra fuori dai giochi
Al termine dei colloqui con Fico, sembra questa la via migliore per dare una nuova linea politica all’Italia

POLITICA | 27-04-2018



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia