Gerusalemme: l’intifada dei coltelli non cessa, ennesimo attentato Hamas manda a morire il suo popolo inerme approfittando del loro dissenso per una causa che la Palestina non vincerà armata di coltello - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

13-10-2015

Gerusalemme: l’intifada dei coltelli non cessa, ennesimo attentato

Hamas manda a morire il suo popolo inerme approfittando del loro dissenso per una causa che la Palestina non vincerà armata di coltello


Responsive image

A Gerusalemme non si arresta l’escalation di omicidi perpetrata dai terroristi palestinesi in nome della terza intifada, ormai denominata “intifada dei coltelli” per il loro modus operandi. Per chi avesse ancora dei dubbi dopo la dichiarazione di tre giorni fa fatta dal leader di Hamas Ismail Haniyeh, sull’inizio di questa nuova linea insurrezionalista attuata allo scopo di conquistare la Cisgiordania e Gerusalemme Est, due nuovi attentati hanno scosso la parte est di Gerusalemme.

 

Le efferate aggressioni avvenute simultaneamente, hanno avuto luogo nel quartiere di Armon Ha Natziv, dove due attentatori palestinesi sono saliti sull’autobus di linea 78 cominciando a sparare e ad accoltellare i presenti, e a Gerusalemme dove un uomo si è lanciato con un auto sui pedoni che aspettavano l’autobus per poi aggredirli con un coltello. Gli attentatori del primo episodio sono stati uccisi dalla polizia israeliana mentre i media locali riportano il bilancio provvisorio delle vittime israeliane che ammonterebbe a 2 morti e 20 feriti.

 

Questa terza ondata di terrore e sangue sospinta e incalzata dal Movimento di Resistenza Islamico al grido di “Liberemo Gerusalemme” è iniziata tredici giorni fa quando, ancora non consci di ciò che si stava accingendo ad avvenire, il mondo assiste alla prima azione terroristica della terza intifada consumata in Cisgiordania a carico di una coppia israeliana che viaggiava nella loro macchina, sotto gli occhi dei quattro figli rimasti fortunatamente incolumi. Dopo l’accaduto non ha tardato a farsi sentire la voce di Abu Mazen, un presidente ormai immobile e surclassato da una fazione terroristica che sembra avere il controllo su un popolo frastornato e assetato di libertà. Il Presidente palestinese  infatti ha subito condannato l’episodio come un “atto di terrore e omicidio”, mentre il portavoce di Hamas, Husam Badram, ha esortato a “portare avanti in Cisgiordania altre valide operazioni come quella di oggi" aggiungendo "È l’unica soluzione approvata in massa dal nostro popolo ovunque”.

di Clara Pellegrino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Gerusalemme, attentato alla fermata della metro: morti due israeliani
L'attentatore, un 39enne palestinese che ha sparato contro la folla, è stato ucciso dalla polizia

ESTERI | 09-10-2016

Responsive image

Attentato a Tel Aviv: Hamas rivendica
In Palestina festeggiano ma Netanyahu promette pugno duro contro il terrorismo

ESTERI | 09-06-2016

Responsive image

Papa Francesco scomunica i fedeli del Gallinaro: accusati di scisma
Nel sito web nella Nuova Gerusalemme è stato diffuso un comunicato con toni forti

CRONACA | 06-06-2016

Responsive image

Gerusalemme, esplode bus di linea. Almeno 15 feriti
Secondo la polizia israeliana si tratterebbe di un attacco compiuto da militanti

ESTERI | 18-04-2016

Responsive image

Responsive image

Gerusalemme, l’intifada dei coltelli non si placa: Palestinese ucciso dalla polizia israeliana
L'uomo è stata ucciso prima che riuscisse a ferire un agente con un coltello. Intanto, Papa Francesco ha lanciato un appello per la pace nella zona

ESTERI | 26-12-2015

Responsive image

Per Israele non c’è tregua e oltre ad Hamas si fa strada il terrore dell’Isis
L’Isis minaccia il popolo ebraico della Terra Santa con un annuncio che fa prevedere il loro arrivo molto presto

CRONACA | 23-10-2015

Responsive image

Israele: a Gerusalemme continua l’intifada e a Berlino scende in campo la diplomazia di Kerry
Due attentati registrati ieri e uno oggi, aumenta il numero di vittime dell’intifada dei coltelli mentre Kerry incontra Netanyahu a Berlino

ESTERI | 23-10-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia