Russia ancora contro Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis' Dopo l'abbattimento del jet russo, la situazione non accenna a migliorare. La Turchia e il suo ruolo nella lotta all'Isis sono diventati bersaglio ordinario della Russia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 -  SMS e WhatsApp 392.6927647 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

02-12-2015

Russia ancora contro Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis'

Dopo l'abbattimento del jet russo, la situazione non accenna a migliorare. La Turchia e il suo ruolo nella lotta all'Isis sono diventati bersaglio ordinario della Russia


Responsive image

I rapporti fra Russia e Turchia degenerano a un ritmo disarmante. L'ennesima stoccata ai danni di Recep Tayyip Erdogan arriva oggi, a infliggergliela il ministero della Difesa russo. In conferenza stampa Erdogan e famiglia sono stati pubblicamente accusati di essere coinvolti nel traffico di petrolio con lo Stato Islamico.
"Il principale consumatore del petrolio rubato ai legittimi proprietari, Siria e Iraq, è la Turchia. In base alle informazioni disponibili, il presidente Erdogan e la sua famiglia sono direttamente coinvolti in questa attività criminale". Queste le parole del viceministro Anatoly Antonov che rincara la dose aggiungendo: "In Occidente nessuno si pone domande sul fatto che il figlio del presidente turco è a capo della più grande compagnia energetica, o che il suo genero è stato nominato ministro dell'Energia. Che meravigliosa famiglia d'affari! Il cinismo della leadership turca non conosce limiti".

 

E la Turchia non ci sta: "Nessuno ha il diritto di calunniarci" afferma un Erdogan furioso per l'astio russo. Il presidente turco è pronto a dimettersi se la Russia mostrerà prove a sostegno dell'accusa.
Il Pentagono abbraccia la causa turca, additando le accuse della Russia come "assurde": la Turchia partecipa ai raid della coalizione contro i jihadisti e non può assolutamente essere collaboratrice dell'Isis.

 

Secondo i rappresentanti del ministero della Difesa russo, sono tre le vie individuate per il trasporto del petrolio verso il territorio turco dalle zone controllate dai banditi in Siria e Iraq: una rotta occidentale, una settentrionale e una orientale per un totale di 20mila barili al giorno. In senso contrario (dalla Turchia alla Siria) passano le armi dirette ai jihadisti in un continuo e allarmante scambio che getta ombre e fango sulla Turchia e sul suo ruolo nella lotta al terrorismo. 

di Serena Gazzaneo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Brexit, cause-effetti. Rutelli: come gestire l'uscita senza lunghe telenovelas?
L'analisi del co-presidente del Partito Democratico Europeo sull'uscita della Gran Bretagna

CRONACA | 24-06-2016

Responsive image

Euro2016: trionfo Croazia, Spagna prossima avversaria dell'Italia
Ieri vincenti anche Polonia, Germania e Turchia, che spera nel ripescaggio insieme all'Irlanda del Nord

SPORT | 22-06-2016

Responsive image

Russia, robot in fuga dal laboratorio. Viene ritrovato scarico per strada
L’azienda costruttrice spiega che si trattava di un test, ma i dubbi restano

ESTERI | 20-06-2016

Responsive image

Russia, gita finita in tragedia: barca si capovolge e muoiono 13 ragazzi
I ragazzi erano orfani o appartenenti a famiglie disfunzionali

ESTERI | 19-06-2016

Responsive image

Responsive image

Euro 2016, seconda giornata: folle Croazia e straripante Spagna
Epica rimonta della Repubblica Ceca sulla Croazia. Spagna agli ottavi

SPORT | 18-06-2016

Responsive image

Si toglie il velo e inizia una nuova vita. La storia di Hamidi, liberata dall’incubo Isis
Il gesto della diciannovenne è stato immortalato da un fotoreporter di Reuters e ha fatto il giro del mondo

ESTERI | 17-06-2016

Responsive image

Euro 2016, al via la seconda giornata: la Francia è la prima qualificata agli ottavi
I russi perdono con gli slovacchi e rischiano l’eliminazione. Vince anche la Svizzera

SPORT | 15-06-2016



POLITICA

Responsive image

Effetto Brexit, politici italiani divisi

Rosato: 'Giorno tristissimo', Salvini: 'Grazie UK'

CRONACA

Responsive image

Brexit, cause-effetti. Rutelli: come gestire l'uscita senza lunghe telenovelas?

L'analisi del co-presidente del Partito Democratico Europeo sull'uscita della Gran...

CULTURA

Responsive image

'Cercando La Grande Bellezza', l'infinita ricerca di Paolo Sorrentino

Per tre giorni in sala il documentario di Gianluca Jodice. Molto più di un semplice...



SALUTE

Responsive image

Dolori mestruali, la risposta è in una proteina

Fino ad oggi la ricerca scientifica non aveva ancora dato spiegazioni certe, ora...

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Dna: dopo la morte sopravvive 4 giorni

Dopo il decesso l’organismo sopravvive ancora per alcuni giorni. Conferme da uno studio...


Responsive image

SPORT

Responsive image

Brexit, anche la Premier trema

Preoccupazione nel mondo del calcio per gli effetti della Brexit sui club britannici

MUNICIPIO DEL MARE

Le barche riescono a prendere il largo ma il problema resta


Responsive image