Russia ancora contro Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis' Dopo l'abbattimento del jet russo, la situazione non accenna a migliorare. La Turchia e il suo ruolo nella lotta all'Isis sono diventati bersaglio ordinario della Russia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

02-12-2015

Russia ancora contro Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis'

Dopo l'abbattimento del jet russo, la situazione non accenna a migliorare. La Turchia e il suo ruolo nella lotta all'Isis sono diventati bersaglio ordinario della Russia


Responsive image

I rapporti fra Russia e Turchia degenerano a un ritmo disarmante. L'ennesima stoccata ai danni di Recep Tayyip Erdogan arriva oggi, a infliggergliela il ministero della Difesa russo. In conferenza stampa Erdogan e famiglia sono stati pubblicamente accusati di essere coinvolti nel traffico di petrolio con lo Stato Islamico.
"Il principale consumatore del petrolio rubato ai legittimi proprietari, Siria e Iraq, è la Turchia. In base alle informazioni disponibili, il presidente Erdogan e la sua famiglia sono direttamente coinvolti in questa attività criminale". Queste le parole del viceministro Anatoly Antonov che rincara la dose aggiungendo: "In Occidente nessuno si pone domande sul fatto che il figlio del presidente turco è a capo della più grande compagnia energetica, o che il suo genero è stato nominato ministro dell'Energia. Che meravigliosa famiglia d'affari! Il cinismo della leadership turca non conosce limiti".

 

E la Turchia non ci sta: "Nessuno ha il diritto di calunniarci" afferma un Erdogan furioso per l'astio russo. Il presidente turco è pronto a dimettersi se la Russia mostrerà prove a sostegno dell'accusa.
Il Pentagono abbraccia la causa turca, additando le accuse della Russia come "assurde": la Turchia partecipa ai raid della coalizione contro i jihadisti e non può assolutamente essere collaboratrice dell'Isis.

 

Secondo i rappresentanti del ministero della Difesa russo, sono tre le vie individuate per il trasporto del petrolio verso il territorio turco dalle zone controllate dai banditi in Siria e Iraq: una rotta occidentale, una settentrionale e una orientale per un totale di 20mila barili al giorno. In senso contrario (dalla Turchia alla Siria) passano le armi dirette ai jihadisti in un continuo e allarmante scambio che getta ombre e fango sulla Turchia e sul suo ruolo nella lotta al terrorismo. 

di Serena Gazzaneo
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Italia, delusione mondiale. Chi siamo stati, chi siamo ora e che ne sarà di noi?
La storia della Nazionale Italiana di calcio attraverso le gioie e i dolori mondiali

SPORT | 15-11-2017


Responsive image

L’Isis stava per commercializzare in Italia la ‘droga del combattente’
Sequestrati più di 24 milioni di pasticche

CRONACA | 03-11-2017

Responsive image

Isis: l'avvelenamento dei cibi è la nuova strategia del terrore?
L'ultimo appello ai lupi solitari inviterebbe questi a iniettare cianuro negli alimenti nei supermercati

ESTERI | 04-09-2017

Responsive image

Responsive image

Attentato Barcellona: terrorista in fuga verso la Francia. L’Isis esulta per gli attacchi in Spagna e Finlandia
Anche in Russia si è verificata un’aggressione con coltello in strada: si indaga

ESTERI | 19-08-2017

Responsive image

Terremoto di magnitudo 6.7 in Grecia. Morti sull'isola di Kos
La violenta scossa è stata avvertita su tutta la costa turca meridionale e sulle isole greche. È seguito un piccolo tsunami

ESTERI | 21-07-2017

Responsive image

Instagram, dalla Russia il distributore supersocial che dispensa follower e like
In un centro commerciale si possono comprare seguaci ‘fake’ con pochi spiccioli

SCIENZE E TECNOLOGIA | 10-06-2017



POLITICA

Responsive image

Biotestamento: legge ‘mortifera’ o ‘civilizzatrice’?

I radicali pensano ora al prossimo passo: eutanasia e suicidio assistito

CRONACA

Responsive image

Roma, centro blindato: in piazza per migranti e rifugiati

Per 'Fight/Right Diritti senza confini' attesi 15mila partecipanti

CULTURA

Responsive image

Una 'Nuvola' di libri: ed è subito boom

Perché questa grande affluenza alla “Fiera della Piccola e Media Editoria” di Roma?



SALUTE

Responsive image

In Italia primo caso al mondo di tumore allo stomaco asportato con endoscopia

La paziente è stata in grado di lasciare l'ospedale tre giorni dopo l'intervento

SCIENZE E TECNOLOGIA

Responsive image

Roma, Google Street View ci paparazza nelle stazioni metro

Dal 14 al 21 novembre tutti in posa in 11 stazioni


Responsive image

SPORT

Responsive image

Mondiali 2018. Come sarebbe andata con la nostra formazione?

Italia-Svezia: tridente ElSha-Immobile-Insigne

MUNICIPIO DEL MARE

Virginia Raggi compirà tutti gli adempimenti necessari per avviare l’iter di candidatura. La Pro Loco esulta


Responsive image