Mafia Capitale, Daniele Ozzimo. Appare la 'n', scompare l'accusa 'Gli unici seri che 'n pigliano soldi so' Ozzimo', disse Buzzi. Ma chi trascrisse l'intercettazione non sentì la 'n', e il senso della frase cambiò drasticamente - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

17-12-2015

Mafia Capitale, Daniele Ozzimo. Appare la 'n', scompare l'accusa

'Gli unici seri che 'n pigliano soldi so' Ozzimo', disse Buzzi. Ma chi trascrisse l'intercettazione non sentì la 'n', e il senso della frase cambiò drasticamente


Responsive image

Tutta colpa del dialetto romanesco, che ha fretta di esprimere i concetti, che strascica le parole. «Gli unici seri lì che ‘n pigliano soldi so’ Ozzimo»: questa la vera frase che avrebbe pronunciato Salvatore Buzzi al telefono con un altro indagato nell’inchiesta Mafia Capitale, parlando, appunto, di Daniele Ozzimo, esponente Pd, dimessosi da assessore alla Casa di Roma a dicembre 2014 a seguito delle indagini che lo accusavano di corruzione per asservimento della funzione. La trascrizione dell’intercettazione aveva riportato, invece, che «gli unici seri lì che pigliano soldi so’ Ozzimo»: e la storia cambiava molto, come è evidente. Mancava una n, nascostasi tra una e e una p,  sfuggita a chi aveva riportato la conversazione.

 

Una n di meno poteva costare caro, ma i legali di Daniele Ozzimo, Danilo Leva e Luca Petrucci, hanno chiesto che l’intercettazione della telefonata di  Buzzi fosse riascoltata. Difatti, l’intercettazione era in contraddizione con quanto Buzzi aveva affermato nel corso di un interrogatorio, e cioè che «Ozzimo era l’unico del Pd che non prendeva i soldi, l’unico».

Svelato l’equivoco, i pm  hanno ritenuto infattibile, nel dubbio, richiedere una condanna. Ad ogni modo, la procura di Roma ha chiesto per Ozzimo una condanna a due anni e due mesi di carcere per corruzione per patti contrari a doveri d’ufficio. Ma i legali di Ozzimo chiederanno oggi la sua assoluzione, «perché se cade l’accusa di corruzione per asservimento della funzione cade anche quella per atti contrari ai doveri di ufficio».

 

La negazione deve essere rapida, incisiva: l’arte di riassumere del romanesco lo sa. Il romano dice nun: chiude la vocale del non, incrocia le corde vocali come se incrociasse le braccia, per ribadire ancora meglio la sua negazione, il suo rifiuto. Ma quando ha proprio fretta di esprimersi (in realtà dipende dal contesto fonologico), il romano non dice nemmeno nun. Una sola n gli basta. ‘N t’allargà, dice il romano al suo pensiero: la parola deve corrergli dietro.

È finito il tempo della ridondanza, e si fa economia linguistica: anche nella lingua, che poi è specchio della nostra vita, insomma, ‘n c’è trippa pe’ gatti.

di Vittoria Montesano
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Roma, Mafia Capitale senza mafia. Ma nessuno ne è contento
Nella sentenza di I grado è caduta l'accusa di associazione mafiosa per Carminati, Buzzi e gli altri: Mafia Capitale era una bufala?

CRONACA | 21-07-2017

Responsive image

Mafia Capitale, ultimo atto: il 20 luglio la sentenza. La Procura chiede 515 anni di carcere
Per 19 dei 46 imputati l’accusa è di aver fatto parte di associazioni di stampo mafioso

CRONACA | 13-07-2017

Responsive image

Mafia Capitale. Il regista lidense Claudio Di Napoli girerà tra Roma e Ostia
A febbraio la presentazione e l'inizio delle riprese

MUNICIPIO GENTE DEL LITORALE | 20-01-2017

Responsive image

Mafia Capitale: Alemanno pronto a dimostrarsi innocente
Si terrà oggi la seconda udienza del processo, l'ex sindaco dovrà rispondere di corruzione e finanziamento illecito

CRONACA | 25-03-2016

Responsive image

Responsive image

Giachetti si candida alle primarie Pd a Roma
Il vice-presidente della Camera annuncia la sua discesa in campo per la Roma che non si vede

POLITICA | 15-01-2016

Responsive image

Mafia Capitale, Ozzimo condannato a due anni e due mesi
Prime condanne dell'inchiesta su Mafia Capitale, fra i nomi quello di Daniele Ozzimo ex assessore Pd

POLITICA | 07-01-2016

Responsive image

Mafia Capitale, ex assessore Ozzimo torna in libertà
Il riascolto delle intercettazioni prova la sua innocenza

POLITICA | 25-12-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia