Lazio: tra fantasmi del passato e recenti conferme pareggia a Bologna Pareggio in rimonta per la squadra biancoceleste, sotto di due gol alla fine del primo tempo. Alla ripresa la reazione. Klose e Lulic quadrano il cerchio consentendo alla squadra di pareggiare e sfiorare la vittoria - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

18-01-2016

Lazio: tra fantasmi del passato e recenti conferme pareggia a Bologna

Pareggio in rimonta per la squadra biancoceleste, sotto di due gol alla fine del primo tempo. Alla ripresa la reazione. Klose e Lulic quadrano il cerchio consentendo alla squadra di pareggiare e sfiorare la vittoria


Responsive image

Finisce 2-2 al Dall’Ara di Bologna. Lazio nel primo tempo sotto tono va sotto di due gol. La squadra vista a Firenze sembra un lontano ricordo. Nel secondo tempo la reazione. Gli ingressi di Lulic e Klose cambiano il volto della partita. I due entrano in maniera decisiva nelle azioni che portano alla rimonta. La Lazio sale in cattedra  e alla fine il pareggio va pure stretto alla squadra capitolina che ha il rammarico di aver buttato via un tempo tra svogliatezza e solite amnesie difensive. Bella la reazione che dimostra vitalità e coesione del gruppo ma per puntare all’Europa serve maggior continuità.

 

Pioli conferma la stessa formazione che ha battuto la Fiorentina ma la decisione non paga. Il Bologna al 2° minuto di gioco è già in vantaggio con un gol di Giaccherini su calcio piazzato. La Lazio cerca di reagire ma proprio nel momento migliore arriva il secondo gol dei felsinei. Stavolta a segnare è Destro.  Una doccia fredda per i capitolini che vanno in confusione rischiando di prenderne altri. Nell’intervallo Pioli cambia la formazione mettendo Klose al posto di un evanescente Djordjevic e Lulic per Parolo. Le sue scelte si rivelano azzeccate. La Lazio del secondo tempo cambia volto mettendo in difficoltà il Bologna che fa fatica a contenere le incursioni biancocelesti. Al 70 Masina stende Klose. È rigore e cartellino rosso per il difensore del Bologna. Candreva calcia e segna dando il via alla rimonta. Sette minuti dopo arriva il pareggio con Lulic su cross di Klose. La Lazio continua il pressing rischiando persino di vincere la partita.

 

Klose e Lulic i migliori in campo, seguiti da Keità a cui è mancata la gioia del gol. Tra addii al calcio giocato e smentite del suo agente, il tedesco mostra di essere ancora un giocatore fondamentale per questa squadra. Il Bologna lo esalta. Tre anni fa la cinquina, ieri niente gol ma una partita intelligente in cui si guadagna un calcio di rigore e sforna l’assist per il gol di Lulic. Proprio quando lo si crede un giocatore sul viale del tramonto, lui smentisce tutti dimostrando di che pasta è fatto. È un campione. Grandi meriti anche a Lulic. Un rientro da protagonista, dopo oltre un mese di stop per l’incidente alle dita della mano. Autore del bellissimo gol e non solo, dietro al rigore guadagnato da Klose c’è anche il suo zampino. Nel dopo partita si leva lo sfizio di rispondere ai tifosi romanisti autori di battute pesanti sul suo incidente. “Ho notato che ancora c’è rammarico per il 26 maggio… visto com’è andata dico che c’è ricrescita ma non rivincita”. Per la gioia dei tifosi, il bosniaco ha anche annunciato che sta discutendo del suo rinnovo. Speriamo sia la volta buona, perché il suo nome da quel gol al 71 è entrato di diritto nel firmamento biancoceleste. Buona prestazione anche di Keita che corre e si danna per tutta la partita dimostrando un ottimo stato di forma. Reparto difensivo da rivedere. Forse sarebbe ora di buttare nelle mischia il neo acquisto Bisavec. Bravo Pioli che non si lascia sopraffare dalla calorosa accoglienza dei i suoi ex tifosi e alla ripresa indovina i cambi. La rimonta indica che la squadra è con lui.

Adesso sotto con la partita di Coppa Italia. La Lazio all’Olimpico sfiderà la Juventus. Sarà una partita difficilissima perché i bianconeri attualmente sono in stato di grazia. Ma chissà, considerando la fama di “ammazzagrandi” che la Lazio si è costruita negli ultimi tempi forse al momento non poteva capitarle davanti squadra migliore.

 

 

 

di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Gli scontri diretti decidono veramente i campionati?
'Sarà un campionato che si deciderà in base agli scontri diretti'. Quante volte abbiamo sentito questa frase, soprattutto in riferimento alla Serie A in corso?

SPORT | 03-11-2017

Responsive image

Serie A, Roma e Lazio impegnate in due big match
Le due squadre capitoline contro Napoli e Juventus

SPORT | 14-10-2017

Responsive image

Dalla (Serie) A... alla Z: il campionato raccontato in 21 parole
Il punto sull'avvio di stagione

SPORT | 02-10-2017

Responsive image

Lazio, Lulic piace proprio a tutti: è lui il nuovo capitano
Inzaghi e il gruppo hanno deciso. Il vice sarà Parolo

SPORT | 19-07-2017

Responsive image

Responsive image

Serie A, appunti sparsi sull’ottava di campionato
Il Milan torna nelle zone alte della classifica, mentre all’Inter c’è uno psicodramma in corso

SPORT | 17-10-2016

Responsive image

Serie A, gallina vecchia fa buon calcio
Totti compie 40 anni, e gioca ancora. Ma non è suo il record di anzianità in campo

SPORT | 27-09-2016

Responsive image

Lazio occasione sciupata: contro il Chievo non si va oltre il pari
Pioggia di cartellini gialli sul finire del match

SPORT | 11-09-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia