Italicum: come funziona la nuova legge elettorale Dissensi e malumori, Bersani: "Non è più la ditta che ho costruito io. Questa unʼaltra cosa, un altro partito" - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

29-04-2015

Italicum: come funziona la nuova legge elettorale

Dissensi e malumori, Bersani: "Non è più la ditta che ho costruito io. Questa unʼaltra cosa, un altro partito"


Responsive image

Proprio oggi alla camera dei deputati, lʼItalicum ha ottenuto la prima fiducia con 352 voti favorevoli. 207 il numero dei deputati contrari e un solo astenuto.

 

Ma che cosʼè questo Italicum di cui tanto si parla e poco si capisce?  Il sistema elettorale che dovrebbe sostituire il Porcellum, garantendo rappresentatività e governabilità al nostro Paese. In che modo? Tramite un sistema proporzionale maggioritario, che ha lo scopo di premiare il partito che ottiene più voti. Come funziona? Tutti i partiti si presenteranno alle elezioni e chi supererà la soglia del 37% dei voti le vincerà. In caso contrario, ovvero se nessuna lista supererà questa soglia, i due partiti che otterranno più voti si sfideranno a un doppio turno per lʼassegnazione del premio di maggioranza: 327 seggi della Camera. I restanti 290 andranno agli altri partiti (sono esclusi dal conteggio i deputati eletti allʼestero, 12 in tutto, e il seggio della Valle D'Aosta). Chi si aggiudicherà la maggioranza, dunque, avrà il 55% dei 630 seggi totali della Camera dei Deputati. 

  

Sono previste delle soglie di sbarramento: lʼ8% per i partiti che si presentano al di fuori delle coalizioni, come il M5S;  il 4,5%, per i partiti che si presentano nellʼambito di unʼalleanza con altre forze politiche; il 12% per le coalizioni. Pertanto, chi non supererà le soglie interessate sarà escluso dalla Camera dei deputati. Faranno eccezione i partiti a forte vocazione regionale, come la Lega Nord. Difatti, chi si presenterà in non più di sette regioni per entrare in Parlamento dovrà ottenere il 9% in tre circoscrizioni. Quanto ai rappresentanti delle minoranze linguistiche saranno previsti meccanismi che garantiranno la loro rappresentanza.

 

Quanto ai candidati, saranno costituiti 120 collegi plurinominali, in cui verranno eletti da 3 a  6 deputati. I capilista saranno scelti direttamente dai partiti. Gli elettori potranno mettere il voto di preferenza soltanto nel caso in cui avanzino posti. Inoltre, le liste dei candidati dovranno garantire la presenza paritaria di uomini e donne: 50% e 50%, ma senza alternanza obbligatoria. Tra i capilista, non più del 60% sarà dello stesso sesso.

 

Non mancano le numerose critiche. Tra i primi i grillini. “Vergogna, vergogna” grida Ettore Rosato. I dissensi muovono anche dallo stesso Pd." Non è più la ditta che ho costruito io. Questa  unʼaltra cosa, un altro partito" dichiara Pier Luigi Bersani. "Un atto di prepotenza che tradisce la debolezza di chi lʼha posta, non la sua forza. È un precedente molto pericoloso. Per quanto mi riguarda, la mia posizione coincide: non ho risposto alla fiducia, voterò contro", dice Rosi Bindi.  Anche i parlamentari di Sel protestano portando una fascia nera al braccio in segno di lutto. E non solo. Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia: "Renzi ha paura, per questo mette la fiducia, vuole fare di quest’aula un bivacco di manipoli. Non lo consentiremo, quella del premier è una deriva fascista, mi appello alla minoranza del Pd perché faccia la sua parte". Ignazio la Russa chiede l’intervento del Presidente della Repubblica: "Si faccia sentire, altrimenti sapremo che il potere di Renzi si estende al dì là dell’esecutivo". Reasta il fatto che se la proposta di legge verrà approvata così com’è, entrerebbe in vigore a partire dal primo luglio del 2016.

di Giulia Bordini
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

X Municipio, al via la campagna informativa sulla raccolta differenziata
Il Presidente Giuliana Di Pillo invita tutti i residenti del municipio a partecipare agli incontri

MUNICIPIO CRONACA | 12-04-2018

Responsive image

Rese pubbliche le dichiarazioni dei redditi dei politici: chi è il più ricco del 'reame'?
Tra i tanti spiccano i nomi di Valeria Fedeli e di Beppe Grillo

POLITICA | 17-03-2018

Responsive image

Politici e social: ecco i commenti post elezioni
Non importa che siano vincitori o vinti, che sia per ringraziare o lanciare frecciatine, nessuno rinuncia ai social per dire la sua

POLITICA | 06-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Renzi pronto a dimettersi dopo il crollo del Pd
L’ex Presidente del Consiglio alle 17:00 di oggi potrebbe rinunciare alla carica di segretario del partito

POLITICA | 05-03-2018

Responsive image

Responsive image

Raggi vs Lorenzin: è guerra per i vaccini. In campagna elettorale senza esclusione di colpi
Lorenzin: 'Non si può scherzare sulla pelle dei nostri bambini'. Raggi: 'l’Anci condivide la nostra mozione'

POLITICA | 03-02-2018

Responsive image

X Municipio: la rivoluzione del sistema di raccolta differenziata parte da qui
I rifiuti saranno raccolti porta a porta: ‘più si differenzia meno si paga’

MUNICIPIO CRONACA | 14-11-2017

Responsive image

Di Maio 'snobba' Renzi: niente confronto tv «non è un competitor»
Renzi risponde su Twitter: «E adesso scappi? Un #leader non fugge»

POLITICA | 06-11-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia