Baku: cominciano i Giochi Europei. Le polemiche Al via i Giochi Europei di Baku 2015 tra le critiche al governo azero. Investite tre atlete austriache. - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

12-06-2015

Baku: cominciano i Giochi Europei. Le polemiche

Al via i Giochi Europei di Baku 2015 tra le critiche al governo azero. Investite tre atlete austriache.


Responsive image

Parte oggi la prima edizione dei Giochi Europei, la versione made in Europe delle Olimpiadi. Ad ospitare la prima manifestazione è Baku, capitale dell’Azerbaigian. I Giochi Europei si svolgeranno dal 12 al 28 giugno e saranno inaugurati da una sontuosa manifestazione, come da desiderio del popolo azero, che proprio con lo sport sta cercando la ribalta internazionale. A Baku, capitale di circa 2 milioni di abitanti, non solo si terrà la prima edizione dei Giochi Europei, ma anche il Gp d'Europa di F1 nel 2016 e i Giochi Islamici nel 2017. L’Azerbaigian infatti sta mostrando davanti alla comunità nazionale la grandissima crescita economica degli ultimi anni; dopo il crollo dell’Unione Sovietica, lo stato ha conosciuto uno sviluppo incredibile, soprattutto dovuto agli enormi giacimenti petroliferi e agli idrocarburi (di cui l’Italia è maggior acquirente). Nel 2014 il Pil nazionale era pari a 77 miliardi di dollari.

 

Per questa ragione fu Baku ad aggiudicarsi la prima edizione dei Giochi Europei, quando i Comitati Olimpici Europei hanno deciso a Roma nel 2012 di fondare nel Vecchio Continente una versione dei Giochi Panamericani. Nei Giochi Europei 2015 vedremo sfidarsi ben 6000 atleti in 31 discipline, per 49 paesi partecipanti. A gareggiare a Baku 2015 molti sportivi che si giocano le qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016; sono infatti 11 le discipline che dove gli altleti gareggeranno con questo proposito in Azerbaigian. A seguire la prima edizione dei Giochi Olimpici ci sarà Sky che per i giorni della manifestazione trasformerà il canale Sky Sport 3 HD in Sky Sport BAKU HD.

 

A Baku i Giochi Europei rappresentano il primo vero tentativo di risonanza internazionale per il paese del Caucaso; prima vi fu soltanto l’edizione 2012 dell’Eurovision. Peccato che sulla manifestazione molte sono le voci discordanti dovute alla condizione politica dell’Azerbaigian. La nazione infatti può essere definita una quasi dittatura, dove poche sono le libertà di espressione: dal 1993 al 2003 governò Heydar Aliyev per poi passare il potere al figlio Ilham, ancora in carica. La famiglia Aliyev ha da sempre perseguitato giornalisti e blogger che si mettevano contro il loro operato e ha messo in carcere decine di persone. Inoltre l’Azerbaigian è dal 1992 in guerra con la regione del Nagorno Karabakh, che si è autoproclama indipendente; la minoranza armena di questa regione rivendica la propria autonomia rispetto a Baku. Ovviamente il conflitto, ancora formalmente in corso, ha visto l’aiuto bellico da parte della vicina Armenia, realizzando di fatto diversi scontri armati e rendendo l’Azerbaigian uno stato non del tutto pacifico.

 

Purtroppo i Giochi Europei hanno su di sé una sorta di nube funesta già prima dell’inaugurazione: le proteste delle associazioni umanitarie che non ritengono l’Azerbaigian uno stato libero e democratico si sono andate a sommare al brutto incidente che ha voluto protagoniste tre sincronette austriache. Le ragazze sono state investite da un autobus. La navetta circolava proprio nel villaggio dei Giochi Europei ed ha investito le tre 15enni; una, la più grave, è stata già trasferita in Austria per essere curata.

 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia