Allarme negli Stati Uniti per un nuovo batterio killer: tra i sintomi la perdita della vista

Ancora un altro allarme sanitario nel mondo a causa di un nuovo batterio che sta preoccupando principalmente gli Stati Uniti.

Negli ultimi anni, i Paesi nel mondo hanno subìto una forte battuta d’arresto, a causa di una delle più gravi pandemie nonché emergenze sanitarie, senza precedenti: il Covid-19. Un virus che ha sconvolto la popolazione mondiale, arrecando molto dolore e da cui vi sono ancora molti punti oscuri da chiarire, per quanto recentemente parrebbe affermato con certezza l’epicentro del focolaio.

Emergenza sanitaria per nuovo batterio
Allarme negli Stati Uniti per l’insorgenza di un nuovo batterio che sta seminando il panico (Pontilenews.it)

Dal ceppo originale, si sono sviluppate altrettante varianti di cui l’ultima, denominata Arturo, che sta seminando il panico. Soprattutto in India si è registrato un boom di contagi, allarmante. Attualmente non si parla ancora di emergenza a livello mondiale anche se non manca l’attività di monitoraggio in diversi Paesi da parte dell’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Una situazione tuttora drammatica, i cui casi stanno divenendo sempre più frequenti.

Anche l’America sta ricominciando a vivere momenti di tensione in merito, oltre alle questioni geopolitiche in cui è coinvolta. Infatti, non solo sta registrando nuovi casi di Covid ma recentemente è scattato l’allarme per una nuova emergenza sanitaria che la riguarda direttamente, a causa della pericolosità di un batterio killer, il cui grave rischio è quello di perdere la vista e in certi casi può portare perfino alla morte.

Il nuovo batterio preoccupa gli Stati Uniti per i tremendi rischi sulla salute

Non si parla d’altro, l’America è ufficialmente sotto emergenza sanitaria per un batterio che sta decimando la popolazione. Un focolaio inaspettato i cui rischi per la salute sono molto gravi, tra cui la perdita della vista. La tensione è alle stelle e la paura prende il sopravvento poiché il pericolo è in agguato. Cosa sta succedendo a una delle potenze occidentali più influenti al mondo?

Batterio patogeno presente nei colliri
Il batterio killer si rinviene nelle lacrime artificiali, sotto forma di collirio (Pontilenews.it)

Trattasi di Pseudomonas Aeruginosa, un batterio patogeno che genera una brutta infezione agli occhi e si contrae principalmente negli ospedali. In particolare i prodotti medici incriminati sono le lacrime artificiali, sotto forma di collirio. Essa avviene in tre fasi: la contrazione del microrganismo medesimo, lo sviluppo dell’infezione e l’insorgenza della malattia. I sintomi sono terribili e tra gli altri interessa anche la vista tra cui secrezioni purulente ed edema palpebrale nonché la vista offuscata fino alla sua perdita.

A segnalare questi tragici casi le autorità americane CDC, Centers for Diseases Control and Prevention e FDA, Food and Drug Administration che dichiarano accertati, al momento, 3 deceduti, 8 persone con perdita della vista e perfino 4 pazienti sottoposti all’intervento di rimozione del bulbo oculare. Un bollettino comunque non del tutto certo perché i numeri potrebbero essere in aumento, purtroppo. Naturalmente, è già scattato l’allerta e si raccomanda a chiunque abbia usufruito di lacrime artificiali e abbia percepito qualunque fastidio agli occhi, di contattare immediatamente il proprio medico di fiducia.

Una situazione attuale molto preoccupante che sta destando notevole attenzione anche negli altri Paesi. Infatti, l’ISS, l’Istituto Superiore di Sanità sta monitorando tale agente patogeno anche in Italia, soprattutto in relazione alla resistenza agli antibiotici. Con la speranza che la ricerca prosegua, al fine di studiare metodi e soluzioni ad hoc, si attendono aggiornamenti in merito.