Arriva il bonus per chi ha più di 67 anni: ecco la cifra e a chi spetta nel 2023

Dal Governo Meloni arriva un nuovo bonus per gli anziani con più di 67 anni, ecco la cifra e i requisiti per richiederlo.

Quella degli anziani è spesso la fascia della popolazione più fragile in Italia. Le pensioni purtroppo basse, il caro vita e il bisogno maggiore di cure, fa sì che essere over 67 non è facile. Questo anche se a quell’età si dovrebbe godere un meritato riposo, dopo una vita passata a lavorare.

nuovo bonus per gli anziani over 67
Ecco il bonus per gli anziani e a chi spetta – pontilenews.it

In Italia gli over 67 sono una fascia in crescita in un Paese che invecchia e sono circa 14 milioni ( Istat 2020) le persone che hanno questa età e oltre. Gli anziani sono, inoltre, una risorsa fondamentale per il Paese, poiché rappresentano la memoria storica. Per questo motivo, il Governo attuale, sta investendo risorse per far vivere a queste persone una vecchiaia in serenità. Ma quali sono esattamente i passi che il Governo Meloni sta compiendo?

Arriva la Carta Risparmio Spesa: ecco l’importo a famiglia

Con l’introduzione della Carta Risparmio Spesa, l’elenco dei bonus e delle agevolazioni disponibili per le persone in condizione di povertà si è ampliato. Questi aiuti includono una vasta gamma di supporto, come bonus mensili e esenzioni sanitarie, ma anche contributi per l’acquisto di beni di prima necessità come la Carta risparmio spesa.

nuovo bonus per gli anziani over 67
Cosa è la Carta Risparmio Spesa e quanto è l’importo – pontilenews.it

Questi bonus e agevolazioni sono disponibili anche per gli over 67 che non hanno contributi sufficienti per poter accedere a una pensione adeguata. L’ultima manovra ha introdotto alcune novità per ampliare gli aiuti per questi individui. La Carta risparmio spesa è simile alla Carta acquisti con un importo di circa 380 euro da spendere entro il 31 dicembre 2023 per beni di prima necessità presso i negozi associati.

È riservata a coloro che hanno un ISEE inferiore a 15 mila euro, ma essendo disponibili solo 1 milione e 300 mila carte, verrà stilata una graduatoria basata sulla composizione del nucleo familiare, con preferenza per quelli con almeno tre componenti e figli piccoli. È importante notare che il Reddito di cittadinanza e la Pensione di cittadinanza non danno diritto all’accesso alla carta.

Il nuovo assegno sociale

Cambia anche l’importo dell’Assegno sociale, che viene erogato mensilmente, è stabilito annualmente dal Governo e varia in base alla situazione economica del Paese. Nel 2023, il limite annuo per l’Assegno sociale sarà di 6.542,51 euro (13.085,02 euro per il reddito coniugale).

Assegno sociale
Assegno sociale, a chi spetta – pontilenews.it

L’importo mensile a cui si ha diritto è di 503,27 euro e chi ha un reddito pari a zero avrà diritto a un nuovo importo. Per chi ha un reddito superiore a zero ma inferiore a 6.542,51 euro, l’Assegno sociale sarà parziale e calcolato sottraendo dal limite annuo il reddito percepito.

Sarà necessario presentare la documentazione necessaria che attesti la propria situazione economica. Vale la pena sottolineare che l’Assegno sociale non è cumulabile con altre prestazioni socio-assistenziali, tranne che per la pensione di invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento.