Automobilista arrestato, la “colpa” era del cane: la polizia resta senza parole

Un automobilista ha commesso un reato ed è stato arrestato, ma la “colpa” forse non è sua. Che cosa gli è successo di preciso?

Guidare con prudenza è ciò che ci viene insegnato fin dai tempi della scuola guida, ed è anche quello che ci viene ripetuto fino a questo momento. Se guidassimo come dei pazzi scatenanti ci sarebbe il rischio di provocare un incidente, e dato che non è il massimo come situazione, è meglio evitare di correre certi rischi soltanto per una questione di divertimento.

Automobilista ubriaco tenta di far guidare il suo cane
Quello che ha voluto fare l’automobilista è incredibile – Pontilenews.it

Ma c’è chi se ne infischia delle regole e decide di agire di testa sua, assumendo sostanze stupefacenti e alcool durante la guida. Questo può essere la causa di tanti incidenti che si verificano attualmente, gli stessi che si rivelano pericolosi sia per il conducente dell’automobile che per coloro che potrebbero essere coinvolti. Per fortuna non è stato il caso di un uomo del Colorato che è stato fermato, ma con una sorpresa.

Automobilista ubriaco viene fermato al posto di blocco, ma si difende: il suo cane stava guidando

Infatti, un uomo che guidava ubriaco ha deciso di escogitare un piano, qualcosa che nessuno si aspetterebbe. Ha messo il suo cane alla guida per evitare di essere multato dalla polizia che lo aveva fermato, con il chiaro intento di “attribuire la colpa” all’animale a quattro zampe. Un alibi perfetto avrà pensato, se non fosse che i poliziotti sono stati spiazzati da ciò che hanno visto e dal fatto che l’automobilista ubriaco fosse convinto delle sue azioni.

Automobilista ubriaco tenta di far guidare il suo cane
Il cane era al volante – Pontilenews.it

Dopo essere stato scoperto è iniziato un brevissimo inseguimento, in cui l’uomo è stato catturato ed arrestato come da norma. Prima dell’arresto è stato portato in ospedale per accertamenti medici, per poi essere accusato di guida in stato di ebbrezza, sotto stupefacenti e per ridotta capacità motoria. Una serie di reati severamente puniti negli Stati Uniti e che non lasciano scampo a nessuno nel momento in cui vengono infranti.

Per quanto riguarda il cane, invece, la situazione è andata per il meglio. I poliziotti hanno dichiarato che è stato affidato ad un conoscente dell’automobilista perché si prendesse cura di lui mentre il padrone è in prigione. Gli agenti di polizia hanno commentato in maniera ironica la situazione, sostenendo che nessuno si è fatto male e che il peggio è stato scongiurato con successo. E per la cronaca, giusto per sdrammatizzare, hanno anche ricordato di non mettere il proprio animale domestico alla guida.

Gestione cookie