L’auto più venduta al mondo è un colpo da maestro del produttore: non te lo aspetteresti mai

Per la prima volta, un veicolo elettrico è stato il più venduto nel primo trimestre del 2023, superando la Toyota Corolla.

La Toyota Corolla si è sempre affermata come l’automobile più venduta al mondo negli ultimi anni. La berlina cinese è un’icona dell’industria automobilistica, con una storia di successo che abbraccia oltre mezzo secolo. Questo modello di grande successo ha guadagnato la sua fama grazie alla sua affidabilità, efficienza e versatilità, attirando milioni di acquirenti in tutto il mondo.

qual è la macchina più venduta al mondo
Con più di 50 milioni di esemplari venduti, al 2021 la Toyota Corolla è la macchina più venduta al mondo (Foto Ansa) – pontilenews.it

La Toyota Corolla è stata introdotta per la prima volta nel 1966 e da allora ha continuato ad evolversi, mantenendo una posizione di leadership nel mercato globale. Con oltre 50 anni di produzione ininterrotta, è diventata sinonimo di qualità e durata. Quest’anno però, almeno per il primo semestre, è stata sorpassata nelle vendite da un’automobile competitor. E quel che rende questo sorpasso ancor più sorprendente è che si tratta di un veicolo elettrico. Vediamo di chi si parla.

La Toyota Corolla perde il suo primato: ecco qual è l’automobile più venduta nel 2023

Il grande vincitore è il Model Y di Tesla, secondo i dati JATO. Una prima volta per l’azienda di Elon Musk, ma anche per un’auto elettrica. Infatti, il SUV elettrico è stato venduto in 267.200 esemplari nel primo trimestre del 2023, secondo una stima di Felipe Munoz, analista di JATO Dynamics.

Un successo attribuibile alla riduzione dei prezzi delle Tesla del 15% in media, decisa quest’inverno. Di conseguenza, il numero di vendite in Europa è triplicato nel primo trimestre, consentendo a Tesla di posizionare il suo Model Y nella top 5.

la tesla model y è la macchina più venduta al mondo
La Tesla Model Y deve molta della sua fortuna al mercato cinese (Foto Ansa) – pontilenews.it

Elon Musk potrà ringraziare in particolare il mercato cinese, dove il Model Y sta riscuotendo un grande successo, soprattutto perché una parte della gamma viene prodotta presso lo stabilimento Tesla di Shanghai.

Una buona notizia che sicuramente rafforzerà le scelte strategiche del secondo uomo più ricco del pianeta. Elon Musk ha manifestato il desiderio di aprire altre gigafactory nel mondo. Dopo quella di Berlino, potrebbe aprire un secondo sito europeo in Francia. Il produttore automobilistico specializzato in veicoli elettrici ha dichiarato che ambisce a una capacità di produzione di 20 milioni di auto all’anno entro il 2030.

Le prime cinque posizioni sono occupate da tre altre Toyota: Hilux, RAV4 e Camry. Sia la RAV4 che la Camry sono progettate per i mercati sviluppati, mentre l’Hilux continua a essere la scelta principale nelle economie emergenti. In effetti, la Tesla di Musk è assente proprio in questi mercati, che rappresentano un quinto delle vendite globali di veicoli. Di questo passo, c’è da scommetterci, Musk potrebbe arrivare ovunque.

Gestione cookie