Pulci di mare, sono pericolose? Gli avvertimenti degli esperti: “Le persone sulla spiaggia sono bersagli facili”

Le persone che vanno in spiaggia potrebbero essere un facile bersaglio delle pulci di mare. Cosa dobbiamo sapere su di loro?

Quando arriva l’estate andare in spiaggia diventa l’attività preferita di tutti quanti noi. Ci rilassiamo e ci godiamo l’aria fresca del mare, che può risanare la nostra mente e il nostro spirito. Ma non tutti sanno che una tranquilla giornata al mare potrebbe trasformarsi in un giorno da dimenticare. Difatti potremmo essere presi di mira dalle pulci di mare.

Le persone in spiaggia potrebbero essere attaccate dalle pulci di mare
Avete mai avuto problemi con le pulci di mare? – Pontilenews.it

Quello che abbiamo detto è accaduto di recente sul litorale dell’alto Lazio, nello specifico in spiaggia. Sono state inviate diverse segnalazioni di bagnanti coperte da delle pustole causate dall’attacco di queste pulci di mare, cioè dei crostacei che vivono nella sabbia. Esistono da sempre e il cambiamento climatico favorisce la loro espansione, quindi la loro presenza non è certamente una novità. Ma come avviene l’attacco?

Attento alle pulci di mare, la loro puntura è micidiale: ecco che cosa rischi in spiaggia

Le pulce di mare ha un veleno urticante nella saliva, il quale può creare delle papule molto fastidiose nelle caviglie e nella schiena. Nessuno è in pericolo di vita a causa della loro puntura, ma è anche vero che evitare di essere punti ci eviterebbe di passare una brutta giornata. Di solito avvengono perché le persone si sdraiano sull’asciugamano, diventando dei facili bersagli per le pulci di mare che sono piccole e nere.

Le persone in spiaggia potrebbero essere attaccate dalle pulci di mare
Ecco come si presenta una pulce di mare – Pontilenews.it

Possono confondersi con la sabbia scura e risultare difficili da vedere. Per nostra fortuna esistono alcuni metodi sia per prevenire la puntura che per guarirla. Innanzitutto è utile utilizzare degli spray repellenti a base di oli essenziali, che si possono usare per contrastare le pulci di mare. Un metodo ancora più semplice è anche quello di sbattere diverse volte il proprio asciugamano, così da mandarle via.

E se ci si accorge che si è stati punti, è sufficiente lavarsi con acqua fredda e sapone antisettico. Si deve anche usare una crema lenitiva a base di calamita, di aloe vera o menta piperita per la riduzione del prurito. Inoltre le papule possono essere contenute con una crema cortisonica e con l’assunzione di un antistaminico se si è un soggetti ad una forte sensibilità. Non succede spesso, ma dato che non tutti hanno lo stesso corpo la risposta dell’organismo potrebbe essere diversa.

Impostazioni privacy