Volkswagen richiama queste auto ad alta pericolosità: l’airbag può ucciderti

Volkswagen ha richiamato alcune delle sue auto per un problema gravissimo, non sottovalutarlo: riguarda gli airbag.

L’abitacolo delle automobili è stato costruito molto bene: ha il compito di proteggerci. La cintura di sicurezza, i sedili ben assestati e la distanza dal volante sono degli aspetti importanti. Ma l’elemento che non si può tenere da parte è sicuramente l’airbag, che salva migliaia di persone ogni giorno. Tuttavia una azienda ha dovuto chiedere un ritiro per le sue automobili per un motivo molto particolare: i suoi airbag sono mortali.

Gli airbag di Volkswagen possono uccidere
Attenti a queste auto, gli airbag possono essere mortali – Pontilenews.it

A farlo è stato Volkswagen, che ha lanciato un richiamo per la sostituzione degli airbag nelle sue macchine. Se i suoi airbag vengono attivati durante un incidente, il livello di pressione generato in fase di accensione potrebbe essere troppo alto. Questo porterebbe i pezzi di metalli a venire spinti all’interno del veicolo. Ciò causerebbe delle lesioni gravi nel guidatore, che potrebbero sfociare in lesioni letali nel peggiore dei casi.

Questo pericolo, però, non sembra aver spaventato Volkswagen. La comunicazione inviata a tutti i suoi clienti non ha portato a nessun costo di riparazione, lasciando gli airbag esattamente così come sono. Le automobili segnalate non sono state riparate, quindi la possibilità di incorrere in situazioni pericolose è ancora presente. Inoltre l’assistenza non risponde alle chiamate e i pezzi di ricambio sono molto più difficili da reperire, quindi parliamo di un problema serio.

Airbag difettosi, Volkswagen è nei guai: potrebbe rischiare la chiusura

Volkswagen ha affermato che questa situazione è dovuta all’approvvigionamento di risorse. Non sono ancora arrivati sufficienti materiali per poter effettuare le riparazioni. Pertanto i clienti dovranno fare attenzione alla guida in strada, evitando di fare incidenti per non costringere l’airbag ad attivarsi. Questa storia non è molto diversa da quella di Takata, un’altra azienda automobilistica americana che ha dovuto affrontare un problema simile.

Gli airbag di Volkswagen possono uccidere
Volkswagen ha ritirato le sue auto a causa di un problema con gli airbag – Pontilenews.it

I suoi airbag erano considerati mortali per via del gas difettoso. Il tipo di nitrato che veniva utilizzato era economico e non usava un costoso tetrazolo, per cui il composto chimico non era molto affidabile. Se l’airbag si attivava provocava una pressione talmente alta da far schizzare dappertutto dei pezzi di metallo, che avrebbero potuto provocare il decesso degli occupanti dell’abitacolo.

In seguito Tosaka venne esposta ad una inchiesta della NHTSA, cioè l’ente per la sicurezza stradale americano. Ben 42 milioni di vetture furono riparate, portando la società in fallimento. Speriamo che questa situazione non si ripeta con Volkswagen.

Impostazioni privacy