Vacanze terminate e bucato da lavare? Segui questi passaggi e tutto sarà pulito e profumato

Sei tornato a casa e hai il bucato da lavare? Con questo procedimento riuscirai a lavarlo in poco tempo: è semplicissimo.

Quando torniamo da una lunga e rilassante vacanza abbiamo un grosso problema. Parliamo del bucato, che purtroppo dovrà essere fatto. I vestiti ci servono tutti i giorni, per cui farlo ha la priorità su ogni altra attività casalinga. Tuttavia in pochi sanno in che modo organizzarsi per riuscire a fare un bucato come si deve. A questo punto è necessario seguire una guida per capire come farlo in poco tempo.

Come fare il bucato al rientro delle vacanze
Questo metodo è infallibile: segui la procedura – Pontilenews.it

Per iniziare dovremo eliminarci i residui di sabbia che abbiamo addosso. Di certo sarà capitato di portarci a casa un po’ di sabbia, quindi dobbiamo eliminarla velocemente. Svuotiamo la valigia e poi sbattiamo fuori dalla finestre gli indumenti, per poi pulire la valigia dallo sporco in eccessivo. Fate prendere aria agli abiti che non sono stati utilizzati durante il viaggio, separandoli da quelli sporchi ovviamente.

Vestiti da lavare al ritorno delle vacanze, ecco come si fa: è facilissimo

Poi divideteli per colore e per tipologia di tessuto: basta leggere le etichette. Dopo aver lavato i vestiti mettiamoli da parte e prendiamo i costumi, perché necessitano di un tipo di lavaggio differente. Per non rovinarli dovremo selezionare il ciclo più adatto, cioè una temperatura di almeno 30° a freddo. Attenti a non commettere l’errore di lavare male i teli da mare. Infatti hanno bisogno di un lavaggio differente.

Come fare il bucato al rientro delle vacanze
Ecco come fare il bucato al rientro delle vacanze – Pontilenews.it

Dobbiamo metterli a mollo in acqua tiepida e sapone delicato. Dopo circa 30 minuti potremo procedere al lavaggio in lavatrice a 40°, usando un ammorbidente delicato e un profumo concentrato. Questi consigli sono molto utili quando si tratta di lavare i vestiti che sono stati a contatto con il mare e la sabbia. Ma se le vacanze sono state trascorse in montagna, forse questo metodo alternativo potrebbe esservi d’aiuto.

Dato che i tessuti da trekking sono sintetici, impermeabili e traspiranti li possiamo lavare con delle temperature che oscillano tra i 20° e i 40°. Pure gli scarponi sono un altro tipo di accessorio da lavare al rientro. Per farlo si devono togliere le solette, eliminare le tracce di terra e poi lavare gli scarponi inserendoli in un sacchetto per biancheria. A quel punto bisogna scegliere un ciclo di lavaggio adatto alle scarpe, che non è difficile da conoscere in questo caso.

Impostazioni privacy