Caffè e vino assieme: com’è possibile? Alla scoperta dell’Apothic Brew

Il pensiero di mettere insieme vino e caffè vi dà immediatamente la nausea? Forse non conoscete l’Apothic Brew e non sapete cosa vi perdete…  

Un buon calice di vino può trasformare un momento qualsiasi in un’occasione speciale. Lo squisito nettare che si abbina benissimo a cibi dolci e salati, e naturalmente è ottimo anche da solo. E se vi dicessimo che può sposarsi anche al caffè? Strano ma vero…

vino e caffè insieme apothic brew
Apothic Brew è un originalissimo vino che, unendo alcol e caffeina, presenta, come nota di coda, l’inconfondibile aroma del caffè. (Pontilenews.it)

Il più singolare e audace degli abbinamenti in fatto di bevande è diventato realtà. Si chiama Apothic Brew ed è un originalissimo vino che, unendo alcol e caffeina, presenta, come nota di coda, l’inconfondibile aroma del caffè. Se pensate che sia qualcosa di disgustoso, vi sbagliate di grosso: negli Stati Uniti va a ruba. Con tanti saluti ai cultori più tradizionalisti della miscela più amata dagli italiani…

L’Apothic Brew dalla A alla Z

Apothic Brew contiene “meno caffeina di una tazza standard di decaffeinato”, che è pari ad appena circa 10 milligrammi. Il basso contenuto di caffeina ne fa un vino che si può gustare anche di notte. L‘ispirazione è venuta agli tipi di Apothic Wines, noto marchio di vino californiano, dopo aver visto la domanda di caffè freddo salire del 430% negli Stati Uniti tra il 2015 e il 2017. L’enologo Deb Juergenson ha iniziato a sperimentare miscele che sposavano perfettamente caffè e vino. E l’idea ha subito funzionato.

vino e caffè insieme apothic brew
Apothic Brew può essere servito a temperatura ambiente o leggermente refrigerato se si desidera esaltare la sua natura di cold brew. (Pontilenews.it)

La miscela finale è un sapiente mix tra le note fruttate del vino rosso e i sapori di cioccolato liscio della birra fredda. Apothic Brew può essere servito a temperatura ambiente o leggermente refrigerato se si desidera esaltare la sua natura di cold brew. Apothic è a quanto pare il primo esperimento di vino infuso al caffè. Altri brand hanno sperimentato la macerazione dei fondi di caffè nel vino, vedi Molinari Private Reserve e Merlot Infused Coffee, ma senza risultati particolarmente degni di nota – e comunque per un prodotto finale analcolico.

Se siete curiosi di assaggiare Apothic Brew, sappiate che è disponibile in quantità limitate dallo scorso 1° aprile. Per scoprire come potete procurarcelo, basta visitare il sito apothic.com/wines/brew. Il mix aromatico di “frutti rossi, rovere bruciato e moka” è lì che vi aspetta…

Gestione cookie