Quando finisce quella che sembrava un’amicizia inossidabile: come superare il trauma

Come superare la fine di un’amicizia che sembrava inossidabile? Mettendo in atto alcuni consigli si riuscirà a gestire questo doloroso momento.

Tra i detti più popolari spicca quello che recita come trovare un amico significhi avere un tesoro. Si tratta di una credenza, tramandata di generazione in generazione, dal forte fondamento: avere nella propria vita un grande amico è un pilastro che ci riempie di gioia il cuore. Per questo quando una solida amicizia, che sembrava inossidabile, finisce si vive un trauma doloroso.

Come superare la fine di un'amicizia
Amicizia finita: ecco come affrontare la situazione – Pontilenews.it

Al pari della fine di un amore, quando un’amicizia importante giunge al capolinea ci sentiamo sopraffatti dal dolore. Quello che percepiamo è un grande vuoto: vedere dissolversi nel nulla una persona che ha rappresentato molto per noi ci fa vivere la perdita.

Tristezza e senso di vuoto si fanno largo nella nostra anima, come la nostalgia. In alcuni casi se l’amicizia è finita senza spiegazioni e unilateralmente rabbia e rancore possono impossessarsi in noi.

Se un rapporto si chiude per una lite è un conto, se invece termina senza spiegazioni, la ferita fa ancora più male. In ogni caso quando finisce un’amicizia viviamo una separazione, con sentimenti simili a quelli che percepiamo quando affrontiamo un lutto.

Quando finisce quella che sembrava un’amicizia inossidabile: i consigli utili per riprendersi

Complicità, condivisione, divertimento, spensieratezza, affetto e vicinanza. Queste sono solo alcuni delle emozioni che si sperimentano nell’ambito di una grande amicizia.

Amicizia finita: come superarla
Come superare un’amicizia finita – Pontilenews.it

C’è chi per il suo amico del cuore farebbe qualsiasi cosa. Dall’ascoltarlo per ore, ad aiutarlo quando è in difficoltà, a fargli da spalla nei momenti più duri, tanto è vero che spesso si dice che i veri amici si vedono nel momento del bisogno.

Malgrado si abbia un legame storico con un amico può capitare che questo si rompa per incomprensioni oppure per via del fatto che si sono intraprese strade di vita troppo diverse. Ma come riprendersi dal dolore dettato dalla fine di un’amicizia?

In primis si può tentare un chiarimento per cercare di recuperare le cose. Se questo tentativo fallisce è importante fare alcune cose per non cadere nel baratro nel malessere: tra queste per esempio non farsi prendere dai sensi di colpa, accettando la situazione e anche l’eventuale decisione del nostro ex amico di chiudere con noi.

Altra cosa da fare è tirare fuori il dolore: il pianto può curare la nostra anima, permettendoci di non tenerci tutto dentro. Possiamo anche scrivere i nostri sentimenti su un diario per sfogarci e fare ordine mentale. Prendersi del tempo per riprendersi, dedicandoci a noi stessi, è uno step fondamentale: ricordarci i nostri pregi come amici e come persone, ci aiuterà a sentirci amati a prescindere dall’esterno.

Parlare con i nostri affetti può darci sollievo, come anche confidarci con altri nostri amici. Se un’amicizia si è chiusa non dobbiamo generalizzare e chiuderci in noi stessi: mantenere i vecchi amici e farsene di nuovi può aiutarci a superare il dolore.