Attentato Parigi: allo Stade de France va in scena la paura Tre esplosioni fuori dallo stadio distolgono l'attenzione dei presenti, ma per evitare il dilagare del panico si continua a giocare. A fine partita i tifosi si riversano sul terreno di gioco. Lasceranno lo stadio molte ore dopo, intonando la Marsigliese - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

14-11-2015

Attentato Parigi: allo Stade de France va in scena la paura

Tre esplosioni fuori dallo stadio distolgono l'attenzione dei presenti, ma per evitare il dilagare del panico si continua a giocare. A fine partita i tifosi si riversano sul terreno di gioco. Lasceranno lo stadio molte ore dopo, intonando la Marsigliese


Responsive image

Tre esplosioni, all’esterno dello Stade de France, la prima alle 21.20, la seconda dieci minuti dopo e la terza alle 21.53, concentrate tra una brasserie e il Mc Donald’s, a pochi metri dall’impianto sportivo, provocavano sei morti, di cui tre kamikaze, che vanno ad aggiungersi al triste bilancio di ieri sera.

Ma il rumore di un’esplosione, all’interno di uno stadio gremito di tifosi, può passare inosservato, attenuato dal tifo o ascrivibile al boato dei petardi che, seppur vietati, fanno sempre capolino durante le partite. Infatti a Parigi, dove si giocava l’amichevole di lusso Francia-Germania, sotto gli occhi del Presidente Hollande, dopo una breve interruzione, la partita è stata ripresa. The show must go on. È l’imperativo che anche questa volta è stato rispettato. Così, mentre la partita continuava, fuori Parigi bruciava.

 

Decisione comunque saggia delle autorità che, per evitare di scatenare il panico tra i cinquantamila spettatori che assistevano al match, avevano scelto di non diffondere la notizia. Intanto, le forze di sicurezza prelevavano il Presidente Hollande per portarlo all’Eliseo, mentre le porte dello stadio venivano sigillate per evitare che i terroristi penetrassero all’interno dell’impianto, aggiungendo un’altra strage alla folle serata di ieri.

Mentre l’attenzione dei tifosi pian piano si andava distogliendo dalla partita, perché le notizie cominciavano a trapelare, i calciatori erano del tutto ignari di quanto avveniva. È stato il presidente della Federazione francese Noel Le Graet ad informarli, ma solo a fine partita. 

 

I tifosi, terminato il match, si sono rovesciati sul campo di gioco, divenuto un palcoscenico in cui paura e apprensione sono stati gli attori protagonisti. Non sono mancate scene di panico fra coloro che tentavano di allontanarsene subito ma la maggior parte dei presenti ha atteso compostamente la fine dell’incubo.

Quando le autorità hanno verificato il sussistere delle condizioni di sicurezza, sono state aperte tre uscite dalle quali i tifosi hanno potuto abbandonare lo stadio.

 

Alcuni di loro, subito seguiti da tutti i presenti, hanno intonato il canto della Marsigliese che, sin dai tempi della Rivoluzione, ha regalato alla nostra società i valori inestimabili del vivere civile, liberté, fraternité, égalité, l’inno che  si leva dalle bocche dei francesi ogni volta che la loro Patria è in pericolo. Ed è l’inno cantato, da sempre, anche da tutti coloro nel mondo che si battono  per la pacifica convivenza di tutti i popoli.

di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Euro 2016, l'orgoglio francese vince: 2-1 sulla Romania
Lo Stade de France è lo stesso che a novembre fu coinvolto negli attentati di Parigi

SPORT | 11-06-2016

Responsive image

Guida a Euro 2016, quello che c'è da sapere per seguire le gare
Quante sono le Nazionali, a quali orari giocheranno e dove vedere le partite

SPORT | 10-06-2016

Responsive image

Euro 2016: si preannuncia un campionato superblindato
Non si esclude l’eventualità di giocare alcune partite a porte chiuse o di spostare i luoghi degli incontri

SPORT | 03-03-2016

Responsive image

Roma, alberghi svuotati per l’allerta terrorismo
Dopo gli attentati di Parigi parla Giuseppe Roscioli, presidente della Federalberghi romana: i tour che passavano per Parigi e arrivavano a Roma sono stati quasi tutti annullati

CRONACA | 04-12-2015

Responsive image

Responsive image

Parigi, blitz della polizia a Saint Denis. I terroristi progettavano di colpire la Defense
Rimane il giallo sulla mente degli attentati di Parigi: Abdelhamid Abaaoud

ESTERI | 18-11-2015

Responsive image

I leader mondiali uniti per Parigi. La solidarietà oltre i confini e le tensioni
Barack Obama, Renzi e Salvini, Angela Merkel e Vladimir Putin, passando per il premier turco Erdogan: i contributo dall'alto per la lotta al terrorismo

ESTERI | 14-11-2015

Responsive image

Attentato a Parigi: attacchi in serie piegano la capitale francese
L'11 settembre europeo: così è stato ribattezzato l'attentato parigino della scorsa notte. Il numero dei morti continua a crescere inarrestabilmente. Hollande chiede lo stato d'emergenza

ESTERI | 14-11-2015



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia