Acquisti online per le feste: il crollo di Babbo Natale e la vittoria dei corrieri L'e-commerce in Italia sta crescendo: sempre più persone preferiscono acquistare online piuttosto che nei negozi tradizionali. La ricerca di Netcomm parla di 9 milioni italiani - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

30-12-2015

Acquisti online per le feste: il crollo di Babbo Natale e la vittoria dei corrieri

L'e-commerce in Italia sta crescendo: sempre più persone preferiscono acquistare online piuttosto che nei negozi tradizionali. La ricerca di Netcomm parla di 9 milioni italiani


Responsive image

Gli acquisti per le feste di Natale continuano, ma su internet. Per le consegne dei regali 2015, l'impero di Babbo Natale e dei suoi aiutanti è stato messo in crisi dalla corazzata Potemkin di corrieri: volano gli acquisti di regali online. Così la slitta del vecchietto con la barba bianca in abito rosso, trainata dalle renne, viene sorpassata dai furgoni di Dhl, Tnt, Ups, Bartolini e Gls; la quota di italiani che sceglie l'e-commerce ai tradizionali negozi cresce del 22%.

 

Una tendenza in continuo aumento quella degli acquisti online nel nostro paese; a confermarlo è la ricerca condotta da Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano: 3,1 miliardi di euro di regali online, da recapitare a 9 milioni  italiani. Parla  Roberto Liscia, presidente di Netcomm: «Come per lo scorso anno, anche il 2015 è stato un anno positivo per l’e-commerce italiano». E prosegue: «Negli ultimi quattro anni questa tendenza ha visto una crescita continua e costante: nel 2011 gli italiani che affermavano che avrebbero comprato almeno un regalo di Natale online erano 3,5 milioni; nel 2015 sono 9 milioni, segno che per gli italiani l’e-commerce rappresenta una grande opportunità sia per qualità di servizio che per prezzi vantaggiosi».

 

Un trend in continua crescita in Italia, ma che comunque non raggiunge i livelli di altri paesi, dove gli acquisti online la fanno da padrone. Negli Stati Uniti, per esempio, il fenomeno è ancora più rilevante: quest’anno oltre il 50% degli americani ha fatto acquisti online. L'aspetto interessante è che comunque l'e-commerce si sta espandendo a macchia d'olio in Italia, non solo nelle grandi città, ma anche nei piccoli comuni. A tal proposito Amazon.it ha realizzato una speciale classifica che riguarda proprio i paesini sperduti che fanno acquisti online. Nei primi posti figurano i borghi isolati, con meno di 200 abitanti, della Valle d'Aosta, Piemonte, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Lombardia, Liguria, Molise, Sardegna, Lazio e Umbria. Il podio viene vinto dal comune Pedesina, in provincia di Sondrio, con i suoi 36 abitanti.

 

Ma perché scegliere l'e-commerce? I motivi sono semplici: l’online consente di acquistare 24 ore al giorno e 7 giorni su 7, evitando così code lunghissime, con la possibilità di ordinare articoli introvabili nei negozi tradizionali. I regali preferiti dai consumatori sono principalmente prodotti tecnologici, come smartphone, smartwatch, tv e tablet; non mancano poi i capi di abbigliamento e accessori, oggetti di design, cosmetici, cibi legati alla tradizione natalizia come panettone, torrone e spumante. Infine, sempre sull’online, gettonati sono stati i libri, sia fisici sia e-book. Molti di questi regali, poi, secondo un’indagine Coldiretti/Ixè, finiranno per essere messi in vendita sulle piattaforme Web specializzate nel settore, come E-bay. La piattaforma di e-commerce parla di 2,8 milioni di italiani disposti a rivendere online i doni indesiderati. Di questi tempi al povero Babbo Natale non resta che digitalizzarsi!

 

 

di Giulia Bordini
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia