Addio 2015: 365 giorni trascorsi nel mondo dello sport Un breve riassunto dei momenti che i 12 mesi passati ci hanno regalato: le vittorie da record, le tristi perdite e i loschi scandali - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

SPORT

 

31-12-2015

Addio 2015: 365 giorni trascorsi nel mondo dello sport

Un breve riassunto dei momenti che i 12 mesi passati ci hanno regalato: le vittorie da record, le tristi perdite e i loschi scandali


Responsive image

Sono stati 365 giorni pieni di emozioni per il mondo dello sport. Adrenalina, speranze, felicità e delusione si sono susseguiti in questo 2015 che ci prepariamo a salutare per far posto ad un 2016 che si spera sia altrettanto fantastico.

 

Gennaio. Cristiano Ronaldo, dopo l’edizione del 2009 e del 2013, si conferma nel premio Fifa riservato al miglior giocatore, il Pallone d’oro. Si accomoda tra i nomi dei più grandi come Cruijff, Platini e Van Basten. Davanti al portoghese, con quattro trofei ricevuti, staziona solamente Leo Messi. Infatti, dopo quattro anni di ininterrotto dominio dell’argentino, sembra essere iniziata una nuova era, quella dedicata al regno del suo eterno rivale. CR7 ha strappato lo scettro al fenomeno del Barça, superandolo sul suo stesso terreno: gol (61 le reti messe a segno nel 2014, 17 in Champions League stabilendo un nuovo record per tale competizione) e titoli (nel 2014 ha traghettato il Real Madrid verso la conquista della Coppa del Re, della Supercoppa europea, del Mondiale per club e della decima Champions League). Ancora, la data del 31 gennaio entra per sempre nella storia dell’Italia. Simone Bolelli e Fabio Fognini sventolano il tricolore per la vittoria ottenuta in un torneo del Grande Slam conquistando la sfida di doppio a Melbourne, aggiudicandosi, primi italiani nella storia, gli Australian Open. Il bolognese e il ligure si sono imposti, per un risultato di 6-4 6-4, sui francesi Nicolas Mahut e Pierre-Hugues Herbert.

 

Febbraio. I tifosi del Feyenoord, giunti nella Capitale italiana per assistere al match di Europa League contro la compagine giallorossa, hanno devastato Roma. Scontri, paura e arresti. Circa 500 hooligans hanno lanciato fumogeni e bombe carta a piazza di Spagna. È stata devastata persino la Barcaccia, il celebre monumento che era stato appena riaperto al termine delle opere di restauro, utilizzata come un cassonetto dell'immondizia per lattine e bottiglie di birra. I danni subiti dalla Capitale ammontavano a circa 5,2 milioni di euro, secondo la stima del sovrintendente ai Beni culturali di Roma Claudio Parisi Presicce. Sono stati arrestati circa 33 tifosi del Feyenoord in seguito a tali atti vandalici. Intanto, Luca di Montezemolo veniva nominato ufficialmente presidente del comitato promotore delle Olimpiadi nel progetto di Roma 2024.

 

Marzo. Arianna Fontana ha conquistato la medaglia d’oro nei mondiali di Short track che si sono tenuti nella città di Mosca. L’azzurra ha trionfato con un tempo di 2’31’’392 precedendo le coreane Suk Hee Shim e Minjeong Choi AdnKronos. Fontana è salita, inoltre, sul podio anche nei 500 metri grazie al terzo posto ottenuto nella finale. La campionessa italiana, nella giornata che sancisce la conclusione dei mondiali, ha ricevuto la terza medaglia personale terminando in terza posizione la gara sui 100 metri dietro alla coreana Minjeong Choi e alla britannica Elise Christie. Per lei è stata medaglia di bronzo anche nella staffetta femminile. In data 19 marzo 2015, il Tribunale di Parma ha sancito ufficialmente il fallimento del Parma Fc. Angelo Anedda, presidente dell'Ordine dei commercialisti di Parma, ed Alberto Guiotto, curatori fallimentari, hanno avuto il compito di occuparsi della gestione della società. Dalla sentenza sono emersi i numeri della crisi economica del Parma: 218 milioni di euro di debiti complessivi, 74 milioni di euro di debito sportivo. Vettel ha trionfato a Sepang, l’inno italiano è tornato a risuonare nella Formula1 dopo due anni di distanza da Barcellona 2013, Lewis Hamilton e Nico Rosberg si sono piazzati al secondo e terzo posto. Una gara perfetta quella che il tedesco della Ferrari ha disputato in Malesia, sin dai primi istanti, sin dalla decisione di non seguire gli avversari della Mercedes che si sono fermati subito al pit-stop dopo l’ingresso della safety-car per l’uscita di pista di Ericsson.

 

Aprile. Il Carpi è promosso in Serie A per la prima volta nella sua storia. Finisce il suo campionato al primo posto grazie al match, terminato a reti bianche, del Cabassi contro il Bari, disputato sotto una pioggia torrenziale. Un risultato meritato, una stagione perfetta quella che ha condotto il Carpi nel 2014-2015: 21 vittorie, 12 pareggi e solo 5 sconfitte. In un tempo di 5 estati i biancorossi sono passati dalla Serie D al campionato di Serie A.

 

Maggio. La Juventus è campione d’Italia per la stagione 2014/2015. La certezza matematica per il quarto tricolore consecutivo è giunta in seguito alla vittoria per 1 a 0 riportata allo stadio Marassi contro la Sampdoria. La rete del successo è firmata Arturo Vidal ed è piombata al minuto 32’ del match. Per le zebre si è trattato dello scudetto numero 31 della loro storia. Il 16 maggio 2015, il Frosinone, grazie alla vittoria ottenuta per 3 a 1 sul Crotone, viene matematicamente promosso, per la prima volta nella sua storia, in Serie A. Così, con l’avanzamento del Carpi in massima serie, vengono stipulati due nuovi record: due esordienti assolute non si vedevano dalla stagione ‘93/94 (Reggiana e Piacenza) e mai tre squadre laziali avevano partecipato contemporaneamente alla serie A. Negli Internazionali BNL d’Italia del tennis hanno trionfato Novak Djokovic, per il premio maschile, e Maria Sharapova, per quello femminile. Hanno dominato nella Capitale d’Italia questi due atleti. Novak è stato proclamato ufficialmente, con una prestazione fuori dal comune, battendo in un’ora e quindici minuti Roger Federer 6-4 6-3, il tennista più forte al mondo. Quello di Roma è stato per lui il 53esimo titolo vinto, il 24esimo in un Masters 1000. Nel Torneo femminile Maria Sharapova ha primeggiato, invece, in rimonta per la terza volta, in cinque anni. Aveva ottenuto la vittoria nel Master 1000 di Roma già negli anni 2011 e 2012. Il 29 maggio 2015, il 79enne ex colonnello svizzero, Joseph Blatter, è stato rieletto per la quinta volta alla guida della Fifa, che governa dal 1998, in seguito al ritiro dello sfidante Ali Bin Hussein. Hanno espresso il loro voto a favore di Blatter l’Africa, il Sud America e quasi tutta l'Asia. Ancora, dopo 21 tappe e 3486 chilometri, in data 31 maggio 2015, il 32enne spagnolo Alberto Contador ha vinto il 98° Giro d'Italia. Un successo ottenuto senza vincere nessuna tappa, precedendo tuttavia di 1'53" in classifica generale il 24enne sardo Fabio Aru, che si è aggiudicato la medaglia d’argento nella competizione. Per Contador il Giro d’Italia è stato il settimo trionfo nelle grandi gare: due Tour (2007, 2009), due Giri (2008, 2015) e tre Vuelta (2008, 2012, 2014). Appena 10 giorni prima del trionfo di Contador, si era spenta la Regina della marcia italiana, Annarita Sidoti. La campionessa ha combattuto per 6 anni, dal 2009, a denti stretti contro un tumore che alla fine l’ha sconfitta. Il 20 maggio 2015, la Juventus ha battuto per 2 a 1 la Lazio ai supplementari e ha vinto la Coppa Italia, grazie alla rete del 97’ minuto di Matri. Ennesima stella d'argento per i bianconeri, che a Roma hanno conquistato la loro decima Coppa Italia. La Juventus è stata, così, il primo club ad andare in doppia cifra nel numero di successi in questo torneo.

 

Giugno. Grazie alla vittoria dell'FC Barcelona in Copa del Rey, grazie al successo in finale di UEFA Champions League a Berlino, i catalani hanno completato l'ottavo “triplete” della storia (ossia sono riusciti ad aggiudicarsi la Coppa dei Campioni/UEFA Champions League, il campionato e la coppa nazionale). Per il Barcellona, che aveva raggiunto l'unico triplete spagnolo nel 2009, la vittoria nella finale di Champions League di Berlino ha significato il record di prima squadra della Spagna che ha raggiunto tale risultato per ben due volte. Dal 12 al 28 giugno 2015 si è disputata a Baku, in Azerbaijan, la prima storica edizione dei Giochi Olimpici Europei. Gli atleti, provenienti da tutto il Vecchio Continente, hanno partecipato a questa competizione multisportiva, creata sul modello delle Olimpiadi. Sono state, inoltre, aggiunte alcune discipline come sambo e beach soccer, alcune specialità sono state riservate al sole settore giovanile come il nuoto, mentre altre ancora non sono state inserite come il basket, il canottaggio e la vela. Ai campionati Europei di tuffi tenutisi alla Neptun di Rostock, hanno conquistato la medaglia d'oro nei tre metri sincro Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, con il punteggio complessivo di 313.08. La coppia di campionesse italiane salta insieme dal 2009 e da allora ha ottenuto la vittoria per 7 ori europei consecutivi e 2 argenti mondiali. Nel medesimo campionato di Rostock, la Cagnotto ha raggiunto la medaglia d’oro nel trampolino da un metro con il punteggio di 291.20. La Dinamo Sassari conclude una stagione strepitosa nel campionato di basket, compiendo il Triplete con Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. Il Banco di Sardegna ha attuato una strepitosa rimonta, riuscendo così a espugnare il parquet di Reggio Emilia per 75-73, aggiudicandosi il primo tricolore della storia per Sassari.

 

Luglio. I Mondiali di Mosca sono conclusi con due medaglie d'oro, vinte dalle squadre del fioretto italiane, in entrambe le categorie 45-36 e 45-38, contro i padroni di casa della Russia. Per le lame nostrane questo è il quindicesimo titolo ottenuto nelle competizioni per il fioretto a squadre: i primi tre raggiunti negli anni 1957, 1982 e 1983, e gli altri 13 vinti dagli anni Novanta a oggi. Il 17 luglio 2015, si è spento, a soli 25 anni, presso il Centre Hospitalier Universitaire di Nizza, Jules Bianchi. Il pilota francese della Marussia aveva subito un incidente il 24 ottobre 2014, mentre disputava il Gran Premio di F1 a Suzuka. E, da quel momento, era rimasto attaccato ad un filo che lo faceva oscillare tra la vita e la morte.

 

Agosto. È per lo più azzurro il podio dei mondiali di nuoto di fondo di Kazan, in Russia. Infatti, Simone Ruffini ha vinto la 25km davanti allo statunitense Axel Meyer. Mentre, il terzo posto è stato occupato dall'altro italiano Matteo Furlan. È doppietta storica per l'Italia nella distanza più lunga. In tale disciplina la nostra nazione aveva ottenuto l’argento con Sergio Chiarandini a Perth 1991 e con Marco Formentini a Melbourne 2007, poi la medaglia d'oro con Valerio Cleri a Roma 2009. Il 23enne marchigiano Gianmarco Tamberi, il 2 agosto 2015, ha stabilito un nuovo record per l’Italia nel salto in alto. 2.37, è il primato aggiornato di 3 cm nel meeting di Eberstadt in Germania. Mentre, Gregorio Paltrinieri si è aggiudicato la medaglia d'oro nei 1500 metri stile libero ai Mondiali di nuoto di Kazan. Il campione delle Fiamme Oro ha chiuso con il record europeo di 14:39.67, posizionandosi davanti allo statunitense Connor Jaeger e al canadese Ryan Cochrane. Così, con questa vittoria, per la prima volta un atleta italiano ha ottenuto l'oro nei 1500 stile libero in un mondiale. Il 19 agosto 2015, Sebastian Coe è stato eletto nuovo presidente della federazione internazionale di atletica leggera. A Pechino, il 50esimo Congresso della Iaaf ha scelto di eleggere il 58enne britannico, due volte vincitore olimpionico nei 1500 metri piani, a Mosca nel 1980 e a Los Angeles nel 1984, con 115 voti contro i 92 del suo rivale, l'ucraino Sergey Bubka. Il giamaicano, Usain Bolt, nella finale dei Mondiali di atletica, ha conquistato la sua decima medaglia mondiale, la quarta consecutiva sulla distanza dopo Berlino, Daegu e Mosca. Il re ha traballato un poco nei 200, perché la gamba sinistra sembrava reggere poco sul raccordo fra curva e rettilineo, ma è riuscito con freddezza a staccare Gatlin e ad assicurarsi la vittoria in un tempo di 19"55.

 

Settembre. L'Italia ha vinto nel quattro senza maschile ai campionati del mondo di Aiguebelette, in Francia. Straordinario risultato, in quanto un equipaggio azzurro non vinceva questa prova in una rassegna iridata da vent'anni. Gli azzurri Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino hanno chiuso in 5'46"780, posizionandosi davanti all’Australia e alla Gran Bretagna. Il 15 settembre 2015, il Comitato olimpico internazionale, il Cio, ha reso ufficiali le candidature delle città pronte ad ospitare i Giochi Olimpici che si terranno nel 2024. Le cinque in lizza sono: Amburgo in Germania (ritirata poi, tramite un referendum in cui hanno votato i cittadini tedeschi, nel novembre scorso), Budapest in Ungheria, Los Angeles negli Stati Uniti, Parigi in Francia e Roma in Italia. Flavia Pennetta ha vinto il titolo degli US Open nella finale disputata contro la tarantina Roberta Vinci in due set con il punteggio di 7-6 (4) 6-2. Per l’azzurra si è trattato del primo torneo Slam in carriera, il secondo per il tennis italiano femminile, dopo il Roland Garros conquistato da Francesca Schiavone nel 2010. La campionessa ha poi annunciato, durante la premiazione, il suo addio al mondo del tennis. Fabio Aru, invece, ha ottenuto la vittoria nella 70ma edizione della Vuelta, il Giro di Spagna. Al termine della 21ma e ultima tappa, che ha trovato la conclusione nella città di Madrid, il 25enne sardo è stato incoronato re della grande corsa a tappe spagnola.

 

Ottobre. Il presidente della Fifa Blatter e il suo probabile successore, il numero 1 dell'Uefa Michel Platini, sono stati preventivamente e in via cautelare sospesi per 90 giorni dalla camera d'inchiesta del comitato etico della Fifa. Stesso provvedimento è stato preso anche per il segretario generale della Fifa Jerome Valcke, messo alla porta dalla stessa Federazione Internazionale ed espulso dal vicepresidente Chung Mong-joon per sei anni. Tali decisioni sono state prese dalla Fifa in seguito alle accuse di corruzione ricevute dalle tre personalità. Il pilota britannico Lewis Hamilton, della Mercedes, ha vinto il Gran Premio degli Stati Uniti, ed è divenuto matematicamente campione del mondo di Formula 1, con tre Gran Premi di anticipo. Per il pilota, questo è stato il terzo campionato mondiale di Formula 1 vinto, dopo quello del 2008 e quello del 2014.

 

Novembre. Per il numero uno dell’Uefa Michel Platini, la commissione d’inchiesta del comitato ha richiesto la radiazione a vita dal calcio mondiale, oltre ai 90 giorni di sospensione, a causa dei due milioni di euro ricevuti nel 2011 da Blatter, presidente Fifa. Ancora, Lorenzo ottiene il titolo di campione del mondo nel moto Gp per la quinta volta e Rossi che, invece, era approdato nell’ultima corsa con 7 punti di vantaggio, ma non riesce nell’impresa a causa della penalizzazione subita dopo la gara di Sepang che lo ha costretto a partire dall’ultimo posto. Valentino entra comunque nelle pagine della storia grazie alla sua cavalcata dal 26° al 4° posto. Marc Marquez è l’unico ad uscire male da questo campionato: durante tutta la corsa di Valencia ha dato l’impressione di non voler mai disturbare il connazionale Lorenzo. Intanto il mondo dell’atletica veniva scosso da uno scandalo che ha travolto lo Stato russo. Infatti, una commissione istituita dalla Wada, agenzia mondiale antidoping, ha chiesto alla Iaaf, Federazione internazionale di atletica, al termine di una serie di indagini che hanno avuto inizio nel 2014, l’esclusione dalle prossime competizioni di atletica per gli atleti russi, quali Olimpiadi, mondiali ed europei, a causa dei troppi casi di doping riscontrati. Il 28 novembre 2015, all’età di 41 anni, Valentina Vezzali ha annunciato il suo ritiro. La campionessa, tuttavia, non ha scelto di fermarsi subito, infatti, continuerà fino al mese di giugno per prendere parte agli Europei di Torun.

 

Dicembre. Roma è stata scelta per ospitare la Ryder Cup del 2022. La decisione della Commissione Ryder Cup Europe ha scelto di premiare la candidatura italiana, che ha superato la concorrenza di Austria, Germania e Spagna. Questo è stato decisamente un successo storico per la Federazione Italiana Golf, che vede assegnarsi la più importante manifestazione di golf al mondo, nata nel 1927. Il percorso di gara designato dalla FIG sarà il Marco Simone Golf & Country Club, il circolo capitolino di proprietà della famiglia Biagiotti. Mentre, la casa Renault ha annunciato di tornare in corsa, grazie all’acquisto del team Lotus, per il Mondiale 2016 di F1. Il mondo dell’atletica torna ad essere al centro dell’attenzione, questa volta viene chiamata in causa l’Italia. A poco meno di un anno dai Giochi di Rio 2016, la Procura Antidoping della Nado-Italia ha richiesto la squalifica di 26 atleti azzurri per un arco di tempo di circa due anni, a causa dell’accusa di eluso controllo, al termine dell’indagine “Olimpia”, condotta dai Nas-Ros dei carabinieri di Trento. Comunque, le sorti dei campioni nostrani dipendono dalle due sezioni del Tribunale Nazionale Antidoping che avranno luogo nel maxi-processo che si terrà presso il Foro Italico di Roma. Gli Europei di nuoto a Netanya in Israele, per la prima volta padrone di casa in una manifestazione internazionale, al National Olympic Swimming Pool sono stati da record per l'Italia, che si è aggiudicata ben 17 medaglie: 7 ori, 5 argenti e 5 bronzi. Gregorio Paltrinieri ha vinto l'oro nei 1500 metri stile, stabilendo inoltre il nuovo record mondiale sulla distanza in 14'08"06. Argento, invece per Gabriele Detti con un tempo 14'18"00. Secondo posto anche per Matteo Rivolta nei 100m farfalla e per Marco Orsi nella finale dei 50m stile libero. La 21enne Alessia Polieri ottiene il bronzo dei 100m farfalla e Silvia Di Pietro bronzo dei 50m farfalla. Federica Pellegrini conquista l'ennesima medaglia d'oro nei 200 metri stile libero, primo posto conquistato anche con l’italdonne nella staffetta 4x50 stile libero con 1'36"05, insieme alla Di Pietro, alla Ferraioli e alla Pezzato. Medaglia d’oro anche per la staffetta mista 4x50 stile libero con Federico Bocchia, Marco Orsi, Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli. E ancora un terzo posto per Gabriele Detti nei 400 stile e per Simone Sabbioni nei 200m dorso. Secondo posto, invece, per la staffetta maschile 4x50 stile con Marco Orsi, Filippo Magnini, Giuseppe Gattuso e Federico Bocchia. L'azzurro Marco Orsi ha vinto anche la finale dei 100 stile libero. Ancora medaglia d'argento per Simone Sabbioni nei 50 dorso. Infine terzo posto e nuovo record italiano per la 4x50 mista femminile di Elena Gemo, Martina Carraro, Silvia Di Pietro ed Erica Ferraioli. Questo 2015 si chiude con l’annuncio di Kobe Bryant, gioiello dei Los Angeles Lakers. Dopo 20 anni trascorsi tra canestri e parquet, ha detto espressamente di volersi ritirare al termine della stagione 2015-2016.

 

Lo sport è un susseguirsi di emozioni, è una potenza che ci tiene incollati davanti al televisore per seguire una “fede”, una gara, per gioire della vittoria e infuriarsi nella sconfitta. È stato un 2015 pieno di emozione, positive e negative, ma questo anno tuttavia è già storia. E allora benvenuto 2016, con l’augurio che i prossimi 365 giorni siano scanditi da meno scandali, che ci regalino competizioni pulite e regolari e che ci donino giornate indimenticabili ricche di commozione, pathos ed eccitazione.

di Chiara Di Nicola
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Ostia, il cinema è “sotto il mare”
Una mostra dedicata al mare e alla carriera di Gianlorenzo Battaglia presso il Teatro del Lido di Ostia

MUNICIPIO EVENTI | 06-10-2017

Responsive image

Roma. A San Lorenzo arriva per la prima volta il Festival del Cinema
Appuntamento dall’1 al 4 giugno in via degli Etruschi

CULTURA | 18-05-2017

Responsive image

Roma, torna la Ztl notturna in versione estiva a Trastevere e San Lorenzo
Nel mese di agosto tutte le Ztl, come di consueto, saranno sospese

CRONACA | 03-05-2017

Responsive image

Attentato Berlino: la salma di Fabrizia Di Lorenzo torna in Italia
All’aeroporto di Ciampino anche il capo dello Stato Sergio Mattarella

CRONACA | 24-12-2016

Responsive image

Responsive image

Bolt ritiro irrevocabile dopo i Mondiali 2017: ‘Più si invecchia più ci si deve sacrificare’
Ma l'uomo più veloce del mondo racconta di avere ancora un obiettivo da raggiungere

SPORT | 15-11-2016

Responsive image

I Medici. Tra odi et amo, cala il sipario su Cosimo e la sua famiglia
Presto le riprese della seconda stagione

CULTURA | 09-11-2016

Responsive image

Olimpiadi Roma: i Sindaci del Lazio rilanciano
Le province di Rieti, Viterbo, Latina e Frosinone si coalizzano: le Olimpiadi 'un'opportunità unica'

POLITICA | 24-09-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia