Usa, Obama torna sul tema delle armi: è ancora scontro con i candidati alla successione Il presidente americano si reca in diretta live alla CNN e sottolinea che non sosterrà la candidatura di nessun democratico che non sia intenzionato a portar avanti la sua stessa battaglia - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

08-01-2016

Usa, Obama torna sul tema delle armi: è ancora scontro con i candidati alla successione

Il presidente americano si reca in diretta live alla CNN e sottolinea che non sosterrà la candidatura di nessun democratico che non sia intenzionato a portar avanti la sua stessa battaglia


Responsive image

Usa, ieri Obama ha dedicato una giornata al delicatissimo tema delle armi che ha infiammato opinione pubblica e politica americane. Già negli scorsi giorni il Presidente aveva espresso la necessità di risolvere l'annoso problema delle armi (e della facilità di detenzione delle stesse ndr) che procura numerosi morti ogni anno, sempre osteggiato dalla posizione avversa dei repubblicani. Obama ha deciso di affidare alle pagine del New York Times alcune tra le sue più severe parole: «Ogni anno, la vita di oltre 30.000 americani è interrotta dalle pistole. Suicidi. Violenza domestica. Sparatorie Gang. Incidenti. Centinaia di migliaia di americani hanno perso fratelli e sorelle, o sepolti i propri figli», ammettendo: «L’epidemia della violenza armata nel nostro paese è una crisi nazionale» e sottolineando che: «Una crisi nazionale come questa richiede una risposta nazionale. Ridurre la violenza della pistola sarà difficile». Ha inoltre affermato che non sosterrà la candidatura, alla prossima tornata delle elezioni presidenziali, di alcun collega democratico che non proseguirà la battaglia che sta portando avanti contro la “common-sense gun safety” (senso comune della sicurezza delle armi ndr), consapevole del fatto che questa sua lotta non potrà essere da lui risolta nel periodo rimasto della sua presidenza.

 

 

Queste parole, con una forte valenza di impatto sociale ma anche politico, sono state poi confermate in uno speciale live serale andato in onda, lo stesso giorno, alla tv americana CNN, dove Obama ha ribadito che non sosterrà candidati che non portino avanti un comune senso di riforma della sicurezza delle armi: questo appello sembra rivolto, non tanto a Hillary Clinton che ha appoggiato più volte la medesima battaglia, quanto piuttosto al candidato Bernie Sanders, più volte accusato di avere un atteggiamento “amichevole” nei riguardi dell’industria delle armi da fuoco. Obama inoltre ha proseguito rispondendo anche alle critiche mosse dai Repubblicani che, al contrario di Obama, ritengono che non si debba modificare l’attuale stato delle cose, cercando di rassicurare i possessori di armi che non è sua intenzione confiscare quelle già in loro possesso.

 

 

La serata in diretta tv si è svolta come un vero e proprio dibattito dove Obama ha portato avanti la sua linea, anche di fronte a interventi di parere opposto, insistendo sul fatto che «Tutti, hanno una responsabilità, compresi i proprietari di armi, anche l'industria delle armi deve fare la sua parte» ha inolte attaccato nuovamente il Congresso che ritiene «troppo legato a lobby, interessi e denaro»: parole forti che certamente porteranno a successivi sviluppi che gli americani (e non solo loro) attendono con interesse, data la delicatezza e (purtroppo) l’attualità di un tema che afflige l’opinione pubblica poiché, superando il problema delle due fazioni politiche che si oppongono, troppe sono le morti, ancora nel 2016, per mano di pistola e per uso improprio della stessa, tanto è che, come ha sottolineato lo stesso Presidente Obama, l’America è «l'unico paese avanzato al mondo che vede questo tipo di violenza di massa con questa frequenza». 

di Federica Stramaglia
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Netflix-Obama. L’ex Presidente degli Usa pronto a un programma tutto suo
Un accordo che raggiungerebbe numeri a dir poco importanti

CULTURA | 09-03-2018

Responsive image

Acqua nella Capitale, il New York Times: 'Roma in declino. Impotenza e inettitudine politica'
Il razionamento dell'acqua, per ora, è scongiurato. Ma il quotidiano statunitense puntava due giorni fa il dito contro l'amministrazione capitolina

POLITICA | 29-07-2017

Responsive image

The New York Times: «Sì, Roma fa schifo»
Una delle firme di punta del quotidiano americano in un editoriale dal titolo 'La sudicia metafora di Roma'

POLITICA | 10-05-2017

Responsive image

Vaccini, New York Times vs M5s. Grillo: «Ci vorrebbe un vaccino contro le cazzate dei giornalisti»
il Nyt accusa: «Il movimento populista ha fatto attivamente campagna anti vaccini, collegando vaccinazioni e autismo»

POLITICA | 03-05-2017

Responsive image

Responsive image

Secondo giorno dopo la vittoria di Trump: oggi l'incontro con Obama
In migliaia sono scesi in strada per protestare al grido:'Non è il mio presidente'

ESTERI | 10-11-2016

Responsive image

Goodbye Obama, otto anni con Barack
Alla vigilia del rush finale tra Trump e Clinton, i successi e gli insuccessi di Obama

ESTERI | 07-11-2016

Responsive image

Cena di Stato alla Casa Bianca: tra Vermentino, vestiti accecanti e pecorino di New York
Un saluto in grande stile quello che Obama ha riservato al suo amico Matteo Renzi

ESTERI | 19-10-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia