Golfo Persico, bloccate due navi americane per uno sconfinamento. Iran: ‘Saranno rilasciate’ L’incidente avvenuto a causa di problemi al motore. Dopo l’iniziale tensione partono i contatti tra i due paesi. L’Iran fa sapere che le imbarcazioni e l’equipaggio saranno rilasciati nelle prossime ore - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

13-01-2016

Golfo Persico, bloccate due navi americane per uno sconfinamento. Iran: ‘Saranno rilasciate’

L’incidente avvenuto a causa di problemi al motore. Dopo l’iniziale tensione partono i contatti tra i due paesi. L’Iran fa sapere che le imbarcazioni e l’equipaggio saranno rilasciati nelle prossime ore


Responsive image

Momenti di tensione tra Stati Uniti e Iran. Nella giornata di ieri, infatti, due navi americane sono state fermate dalle autorità iraniane vicino all’isola di Farsi, nel Golfo Persico. Le due imbarcazioni, con a bordo un totale di 10 marinai, tra cui anche una donna, stavano viaggiando seguendo una rotta tra il Kuwait e il Bahrein quando hanno sconfinato in acque territoriali iraniane pare a causa di un problema ai motori registrato da una delle due imbarcazioni. L’altra sarebbe entrata in territorio iraniano per assistere la prima nave in avaria. Subito dopo lo sconfinamento, sono stati i pasdaran, i guardiani della rivoluzione, a impossessarsi delle imbarcazioni e a trattenere sotto la loro custodia l’equipaggio.

 

È stato il Pentagono a dare la notizia della perdita di contatto con due piccole imbarcazioni della Marina nella giornata di martedì. Inizialmente l’agenzia iraniana Fars ha usato toni molto duri sulla vicenda, parlando di un possibile arresto dei militari statunitensi e ipotizzando una loro possibile azione di spionaggio. La situazione è, però, tornata presto alla normalità dopo che il Pentagono ha reso noto di aver ricevuto rassicurazioni da parte dell’Iran. Le due navi e i membri dell’equipaggio, infatti, saranno rilasciati nelle prossime ore, molto probabilmente entro oggi. Per la veloce risoluzione della vicenda ha contribuito certamente l’intervento deciso di Washington. È emerso, infatti, che il segretario di Stato John Kerry, dopo aver appreso la notizia, ha immediatamente contattato al telefono il ministro degli Esteri iraniano per spiegare che lo sconfinamento è stato un incidente causato da problemi al motore riscontrati da una delle due navi.

 

Anche la Casa Bianca è intervenuta e il portavoce Josh Earnest ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto rassicurazione che i membri dell'equipaggio stanno bene, vengono trattati con cortesia e riprenderanno presto il loro viaggio”. Nonostante le rassicurazioni giunte da più fronti, alla notizia dell’accaduto, negli Stati Uniti è scoppiata una vera e propria polemica alimentata principalmente dai repubblicani che hanno sfruttato l’occasione per criticare aspramente l’intesa con l’Iran e le decisioni di politica estera prese negli ultimi tempi dal presidente Obama. I rapporti tra Usa e Iran, infatti, sono sempre stati quantomeno tesi, nonostante il recente accordo siglato dai due paesi sul nucleare. Accorto che, oltretutto, continua a suscitare non poche perplessità in terra americana, soprattutto all’interno dello schieramento repubblicano. 

di Chiara Ciripicchio
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI


Responsive image

Cura del viso: tutti sui sieri

SALUTE | 23-03-2021

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato
Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del Covid-19

CULTURA | 02-10-2020


Responsive image





CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia