Parigi: evacuati sei licei per un falso allarme bomba Questa mattina la polizia ha ricevuto telefonate anonime sulla presenza di zaini esplosivi in alcune scuole. Dopo i controlli l’allarme è rientrato e gli studenti sono tornati in aula - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

26-01-2016

Parigi: evacuati sei licei per un falso allarme bomba

Questa mattina la polizia ha ricevuto telefonate anonime sulla presenza di zaini esplosivi in alcune scuole. Dopo i controlli l’allarme è rientrato e gli studenti sono tornati in aula


Responsive image

Altra mattinata di tensione a Parigi. Questa volta un serio allarme per la sicurezza pubblica ha interessato sei licei della capitale francese. Intorno alle ore 11, infatti, la polizia ha ricevuto diverse telefonate anonime in cui si minacciava di far esplodere alcune borse contenenti esplosivo. Giudicando la minaccia concreta, la polizia ha deciso di procedere immediatamente con l’evacuazione delle scuole interessate. Studenti, professori e personale amministrativo dei licei Charlemagne, Henri IV, Fénelon, Montaigne, Condorcet e Louis-le-Grand, situati tutti tra il quarto e il nono arrondissement, sono stati trattenuti all’esterno degli edifici per alcune ore, prima che si ristabilisse una situazione di sicurezza.

 

Sui luoghi interessati sono giunti questa mattina anche gli artificieri, oltre a numerose pattuglie di polizia, pronti per intervenire nel caso in cui l’allarme fosse stato fondato. Le perquisizioni effettuate, tuttavia, non hanno rivelato la presenza di alcun pacco esplosivo e, come diffuso dal sito Internet del settimanale L’Express, l’allarme è rientrato dopo alcune ore. Gli inquirenti hanno comunicato che in cinque dei sei licei interessati dall’allarme bomba non è stata trovata alcuna borsa sospetta, mentre in una scuola, l’Henri IV, il preside ha rinvenuto uno zaino abbandonato in un’aula che, tuttavia, si è rivelato essere privo di qualsiasi esplosivo.

 

Dopo la conferma da parte della polizia che le telefonate ricevute erano prive di fondamento, gli studenti sono potuti rientrare negli edifici e riprendere regolarmente le attività scolastiche. Tanta paura, dunque, ma fortunatamente si è trattato di un falso allarme. L’attenzione da parte delle forze dell’ordine resta, comunque, molto alta in tutta la Francia. Gli attentati del novembre scorso hanno profondamente scosso il paese, gli apparati di sicurezza sono stati notevolmente aumentati e ogni segnalazione viene ora vagliata attentamente per evitare che possano verificarsi altri tragici episodi. Inoltre, in queste settimane, la scuola francese è interessata da molti scioperi e agitazioni da parte degli insegnanti che protestano con forza contro il progetto di riforma del sistema scolastico e i mancati aumenti degli stipendi. 

di Chiara Ciripicchio
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia