Wikileaks 'spia' Berlusconi. Nuove intercettazioni pubblicate sul portale Berlusconi non è il solo nel mirino dell'intelligence americana - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

POLITICA

 

23-02-2016

Wikileaks 'spia' Berlusconi. Nuove intercettazioni pubblicate sul portale

Berlusconi non è il solo nel mirino dell'intelligence americana


Responsive image

Niente sfugge ai satelliti americani. Al centro delle ultime rivelazioni della Nsa ovvero la National Security Agency, l’agenzia di intelligence statunitense che si occupa di sicurezza, sono le intercettazioni risalenti al lontano 2011 che vedono come protagonisti Berlusconi, Netanyahu e Ban Ki- Moon. Le conversazioni intercettate dell’ex premier italiano, del primo ministro israeliano e del segretario delle nazioni unite sono state pubblicate sul portale Wikileaks proprio oggi. Il portale divide in tre segmenti le informazioni: “Unione Europea”, “Italia” e “Nazioni Unite”.

 

L’Espresso e La Repubblica pubblicano le conversazioni incriminate: “Un incontro tenutosi il 22 ottobre tra la cancelliera Angela Merkel, il presidente francese Nicolas Sarkozy e il primo ministro italiano Silvio Berlusconi è stato definito nei giorni seguenti come teso ed estremamente duro verso il governo di Roma dal consigliere personale per le relazioni internazionali del primo ministro italiano, Valentino Valentini. Merkel e Sarkozy, che evidentemente non tolleravano scuse sull'attuale situazione difficile dell'Italia, hanno fatto pressioni sul primo ministro affinché annunciasse forti e concrete misure e affinché le applicassero in modo da dimostrare che il suo governo è serio sul problema del debito”. Infatti, sul portale Wikileaks, si legge di come il premier francese consigliasse a quello italiano di prendere decisioni riguardo il fragile sistema bancario italiano, altrimenti la situazione sarebbe, testualmente, “pop like a cork”, saltata in aria come un tappo di sughero. Questa conversazione avveniva il 22 ottobre, un giorno prima dell’incontro del consiglio europeo a Bruxelles. Solamente pochi giorni dopo, il 12 novembre, cade il governo Berlusconi.

 

Il portale rivela anche le conversazioni tra il primo ministro israeliano Netanyahu e il primo ministro Berlusconi datate marzo 2010, quando la crisi tra Stati Uniti e Israele si faceva sempre più intensa, a causa dei piani di edilizia ebraica nella parte est di Gerusalemme. Stando alle intercettazioni, Berlusconi promise a Netanyahu di “mettere l’Italia a disposizione di Israele per risolvere la crisi con gli Usa”. Tra gli intercettati, spuntano  anche i numeri telefonici dei fedeli del Cavaliere, ovvero Stefano Stefanini rappresentate dal 2007 fino al 2010 dell’Italia alla Nato, Marco Carnelos all’epoca consigliere diplomatico di palazzo Chigi e Bruno Archi consigliere per la sicurezza nazionale.

di Roberta Camera
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Silvio Berlusconi torna candidabile
Grazie alla riabilitazione concessagli dal Tribunale di sorveglianza di Milano, sono cancellati gli effetti della legge Severino

POLITICA | 12-05-2018

Responsive image

Altro che consultazioni: al Quirinale è Berlusconi show
Intanto, nei pressi del Colle, è comparso un murales che ritrae Di Maio, Salvini e Berlusconi

POLITICA | 13-04-2018

Responsive image

Salvini e quel 'gesto di responsabilità' che rischia di far saltare il centrodestra
Un equilibrio giocato sui candidati alla presidenza delle Camere. Convocato per questa mattina un vertice a Palazzo Grazioli

POLITICA | 24-03-2018

Responsive image

Elezioni 2018. Cosa succederebbe se vincesse il centrodestra
Cosa prevede il programma del centrodestra

POLITICA | 23-02-2018

Responsive image

Responsive image

La Germania dice sì alla Grande Coalizione, e l’Italia?
L’accordo Merkel-Schulz riapre il dibattito sulla ‘Grande Coalizione’ in Italia. Ecco il perché non avverrà mai secondo ‘The Financial Time’

POLITICA | 08-02-2018

Responsive image

Berlusconi: 'Ostia è fatta di persone perbene'
Il Cavaliere interviene sull'episodio di violenza che ha coinvolto il X Municipio di Roma negli ultimi giorni

MUNICIPIO POLITICA | 16-11-2017

Responsive image

Berlusconi e Dell’Utri di nuovo indagati: possibili mandanti delle stragi mafiose del 1993
Le intercettazioni del boss di Cosa Nostra Graviano incastrerebbero l’ex premier e il suo braccio destro

POLITICA | 31-10-2017



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia