Selfie-mania: quando l’imprudenza costa cara Ubriaco si arrampica su un monumento per una foto ricordo ma cade e finisce in ospedale in gravi condizioni - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

CRONACA

 

07-03-2016

Selfie-mania: quando l’imprudenza costa cara

Ubriaco si arrampica su un monumento per una foto ricordo ma cade e finisce in ospedale in gravi condizioni


Responsive image

Si arrampica su un monumento per scattarsi un selfie ma cade rovinosamente a terra finendo in ospedale in gravi condizioni. È successo ieri mattina a Baricella, un comune in provincia di Bologna, dove un 43enne di origini romene residente a Zola Predosa, in preda ai deliri dell’alcol, è salito fino in cima al monumento dedicato ai Caduti, situato nella piazza centrale della cittadina, con l’obiettivo di scattarsi una foto con il proprio cellulare, probabilmente per immortalare quel momento di divertimento e di eccesso. Ma sfortunatamente per lui l’epilogo non è stato dei più felici.

 

Nel momento dell’incidente, l’uomo si trovava insieme a un suo amico e connazionale in piazza Giosuè Carducci. Dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, il 43enne ha pensato bene di arrampicarsi sul monumento ai Caduti ma non è riuscito nell’intento di scattare un selfie con il cellulare perché ha improvvisamente perso l’equilibrio ed è finito a terra sbattendo violentemente la testa. Sul posto è immediatamente accorsa una pattuglia dei carabinieri e il personale del 118, il quale ha condotto l’uomo all’ospedale Maggiore di Bologna dove è tutt'ora ricoverato in prognosi riservata. Secondo le informazioni trapelate, il romeno avrebbe riportato un’emorragia cerebrale, una frattura alla base cranica e verserebbe attualmente in gravi condizioni. Il 43enne, comunque, non è affatto sconosciuto alle forze dell’ordine. Appena due anni, era stato sorpreso dai carabinieri mentre si trovava in sella a una bicicletta con un tasso alcolemico di molto superiore al consentito ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

 

Non è la prima volta, tuttavia, che alcuni “spericolati” rischiano seriamente di farsi male per scattare un selfie. Quella dell’autoscatto con il proprio cellulare, infatti, è diventata una vera e propria moda ormai, ma in alcuni casi può rivelarsi estremamente pericolosa. Ne sanno qualcosa tre ragazze cadute rovinosamente dagli scogli di una spiaggia indiana lo scorso gennaio dopo essersi arrampicate per scattare una foto ricordo. Il desiderio di individuare location sempre più particolari dove scattare selfie, magari poi da inviare o condividere con i propri amici, può dunque portare l’individuo a commettere imprudenze imperdonabili, tali da compromettere anche la propria incolumità fisica.

 

di Chiara Ciripicchio
 





Responsive image
Responsive image


CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia