Salah Abdeslam: durante la sua fuga pianificava altri attacchi in Europa Questo e altri particolari emergono dal primo interrogatorio al terrorista accusato di essere l'organizzatore materiale degli attacchi di Parigi - www.Pontilenews.it


Responsive image


Dialoga con PontileNews: 06.56566573 - redazione@pontilenews.it

ESTERI

 

20-03-2016

Salah Abdeslam: durante la sua fuga pianificava altri attacchi in Europa

Questo e altri particolari emergono dal primo interrogatorio al terrorista accusato di essere l'organizzatore materiale degli attacchi di Parigi


Responsive image
Dal suo covo di Molenbeek, Salah Abdeslam pianificava altri attacchi al cuore dell'Europa. È quanto emerso dall'interrogatorio di garanzia a cui il terrorista, arrestato venerdì per il suo coinvolgimento negli attacchi di Parigi, è stato sottoposto ieri nel quartier generale della polizia federale a Bruxelles. A rivelarlo, il ministro degli Esteri Didier Reynders secondo il quale la confessione di Salah sarebbe avvalorata dalle "tante armi pesanti recuperate dopo una prima indagine, oltre alla nuova rete di contatti che Salah aveva messo in piedi attorno alla sua figura qui a Bruxelles". 
 

Altri dettagli emergono invece dalla conferenza stampa indetta poche ore dopo dal procuratore francese François Molins che, tornando a quella notte in cui l'orrore si riversò sulle strade di Parigi, rivela che Abdeslam avrebbe dovuto farsi esplodere allo Stade de France dove si stava giocando l'amichevole Francia-Germania e altri jihadisti si erano fatti saltare in aria. In merito a questo particolare, tuttavia Molins sottolinea la necessità di avere Salah a Parigi per ulteriori chiarimenti "Perché - ha spiegato - la sera del 13 novembre abbiamo accertato la sua presenza nel 18esimo arrondissement intorno alle ore 22:00, dove si era recato dopo aver accompagnato i terroristi dello Stade de France. Subito dopo gli attentati, lo Stato Islamico aveva diffuso un comunicato in cui si faceva riferimento a un attentatore in azione nel 18esimo arrondissement. Dunque, Salah doveva farsi saltare lì o, come afferma oggi, allo stadio?".
 
 
Questi particolari rivelati hanno fatto infuriare Sven Mery, avvocato di Abdeslam, che ha accusato Molin di aver violato il segreto istruttorio e ha annunciato che domani stesso presenterà un'azione legale contro la procura francese. Per quanto riguarda l'estradizione in Francia, a cui Salah si è fermamente opposto, il ministro degli Esteri belga, Didier Reynders, intervistato da Bfm-tv ha garantito che verrà fatto il possibile per  "rispondere a questa richiesta il più favorevolmente possibile in virtù degli accordi internazionali". Non escludendo un arrivo di Abdeslam a Parigi nelle prossime settimane.
 
di Stefania D'Agostino
 





Responsive image

ARTICOLI CORRELATI

Responsive image

Dal Bataclan a Sanremo: la risposta al terrorismo di 'Non mi avete fatto niente'
L'inedito di Moro e Meta vince il Festival della musica italiana

CULTURA | 12-02-2018

Responsive image

G7 a Taormina. L’Italia mette sul tavolo il piano antiterrorismo
Dal 26 al 27 maggio i sette Paesi più potenti si riuniranno

POLITICA | 25-05-2017

Responsive image

Regno Unito: 5 volte vittima di terrorismo in 12 anni
Dal 2005 al 2017, la Gran Bretagna ha dovuto affrontare cinque attentati terroristici, partendo da quello del 7 luglio 2005

ESTERI | 23-05-2017

Responsive image

'La mia casa è il Bataclan' riapre lo storico locale: siamo pronti a ripartire per Parigi?
La Francia ricorda gli attacchi del 13 novembre dopo un anno di sangue e crisi del turismo

ESTERI | 12-11-2016

Responsive image

Responsive image

Attentati di Parigi e di Bruxelles: la mente delle stragi ha un volto
Intanto il Governo francese inizia a risarcire le prime vittime degli attentati

ESTERI | 08-11-2016

Responsive image

Elezioni Usa, allarme al Qaeda: pronto a colpire il giorno prima del voto
L'Election day nel mirino di al Qaeda e di un mega attacco hacker. Alta la tensione negli Usa

ESTERI | 04-11-2016

Responsive image

L’Isis annuncia la morte di Adnani, coordinatore degli attentati terroristici in Occidente
Ideologo, portavoce e capo della propaganda, Adnani è la mente dello Stato islamico

ESTERI | 31-08-2016



CULTURA

Responsive image

L’intrattenimento guarda al futuro: come cambia secondo Sergio Brancato

Il modo di vivere delle persone è stato radicalmente cambiato dall’impatto del...




Responsive image

MUNICIPIO DEL MARE

Per l'estate 2018 previste 90 proiezioni gratuite al centro del porto turistico di Ostia